Sfogo del sindaco di Aielli sui test sierologici: “Test al personale sanitario? Partiti anche in Lazio, noi mossi con anticipo”

Aielli – La fase 1 della lotta al Covid-19 sembra essere ormai alle spalle e ora, con l’avvio della fase 2, sono iniziate le prime riaperture di aziende e commercianti che, nel giro delle prossime settimane, saranno completate.

Uno dei temi più caldi affrontati nel corso dell’emergenza sanitaria è stato quello dei test sierologici da effettuare su personale sanitario e forze dell’ordine, che il sindaco di Aielli Ezio Di Natale e il sindaco di Cerchio Gianfranco Tedeschi, hanno dimostrato di sostenere sin dall’inizio, nonostante i pareri contrastanti della Regione Abruzzo.

Ora che anche la Regione Lazio ha deciso di adottare i test sierologici per il personale sanitario e le forze dell’ordine, il primo cittadino Ezio Di Natale si è sfogato attraverso un post pubblicato sul suo profilo Facebook di quando insieme al sindaco di Cerchio avevano annunciato procedure simili:

“Qualcuno dica alla Regione Abruzzo che anche nella vicina Regione Lazio sono partiti con i test sierologici a personale sanitario e forze dell’ordine. E visto che ci siamo, riferisca pure che quei sindaci che si erano mossi con mesi di anticipo, non andavano diffidati (con tanto di comunicati stampa finiti in prima pagina), al massimo andavano premiati. Scusate, ma quando ci vuole, ci vuole”.