Addio a Ennio Morricone, il grande compositore Premio Oscar



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Il grande compositore Ennio Morricone si è spento all’alba di oggi, 6 luglio 2020, presso il Campus biomedico di Roma. Aveva 91 anni ed era stato ricoverato a seguito di una caduta che, a quanto pare, ne ha causato la morte. Nella nota della famiglia si legge che Morricone “ha conservato sino all’ultimo piena lucidità e grande dignità. Ha salutato l’amata moglie Maria che lo ha accompagnato con dedizione in ogni istante della sua vita umana e professionale e gli è stato accanto fino all’estremo respiro ha ringraziato i figli e i nipoti per l’amore e la cura che gli hanno donato. ha dedicato un commosso ricordo al suo pubblico dal cui affettuoso sostegno ha sempre tratto la forza della propria creatività“.

Solo pochi anni fa l’Associazione Carlo I d’Angiò di Scurcola Marsicana aveva ospitato sul palco per la consegna dell’omonimo premio, il figlio del grande maestro, Andrea Morricone, anch’egli compositore, autore e direttore d’orchestra come suo padre. In quel frangente lo stesso Andrea aveva dichiarato tutta la sua riconoscenza a suo padre, Ennio Morricone, celebrandone il talento e la grande passione.

Il cordoglio, in questo momento, sta attraversando il mondo della cultura e dello spettacolo mondiale. Da ogni angolo del pianeta giungono messaggi in ricordo dell’immenso Ennio Morricone. Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio italiano, scrive: “Ricorderemo sempre, con infinita riconoscenza, il genio artistico del Maestro Ennio Morricone. Ci ha fatto sognare, emozionare, riflettere, scrivendo note memorabili che rimarranno indelebili nella storia della musica e del cinema”.  Nicola Zingaretti: “Grande dolore per la morte di Ennio Morricone. È scomparso un genio. Ci lascia un immenso patrimonio di musica ed emozioni. Con i suoi capolavori ha reso l’Italia orgogliosa nel mondo. Un abbraccio a sua moglie Maria, ai figli e ai nipoti. Grazie di tutto Maestro!“. Aurelio De Laurentiis: “Con Ennio Morricone se ne va un pezzo di cinema mondiale. Una testimonianza di quanto gli italiani possano essere protagonisti ovunque. La musica, un legame universale per unire tutti in un abbraccio globale d’amore e di comunanza ideale. La sua umiltà, unita a una grandezza mai ostentata, gli ha permesso di supportare piccoli e grandissimi film profondendogli un’anima unica che li ha resi indimenticabili e perfetti“.

Dal Teatro La Fenice di Venezia: “Ennio Morricone ci lascia ma non ci abbandona tutta la sua narrazione musicale incancellabile e incancellata dal grande schermo per la quale continuerà a vivere per tutti noi in eterno. R.I.P., maestro“. Giorgia Meloni: “Ci lascia il grande Ennio Morricone: musicista, compositore, direttore d’orchestra e orgoglio italiano. Buon viaggio Maestro, grazie per le emozioni che ci hai regalato con la tua musica“. Sandro Ruotolo: “Ennio Morricone la sua musica resterà per sempre nella storia del cinema. La sua arte che non conosce tempo e confini, ci ha fatto emozionare, pensare e sognare.  Grazie, Maestro!“. Teresa Bellanova: “Ci ha lasciato Ennio Morricone, che con le sue musiche ha fatto sognare migliaia di spettatori nei cinema di tutto il mondo, accompagnando i momenti più belli di film splendidi. La musica e il cinema mondiali perdono un grande Maestro“.