“J’armistizie”, il teatro in tasca durante il covid



Avezzano – Nasce dalla penna di Luca Cipollone l’idea di portare il teatro nelle tasche dopo la lunga pausa dovuta al fermo del Governo che ha sancito che la cultura non è un “servizio primario”.
Dal marzo 2020 con l’inizio della pandemia del covid 2019 sono state sospese su tutto il territorio nazionale, tutte le attività con apertura al pubblico di tipo culturale, cinematografico e spettacoli di ogni genere, restrizioni per evitare assembramenti e che hanno messo con le spalle al muro i tanti artisti che si sono visti chiudere il sipario sul loro palcoscenico.
Una pausa troppo lunga, che ha fatto riflettere e scaturire il lume di speranza per lo scrittore Marsicano, pensando al famoso scrittore Ignazio Silone che dinanzi ad un mondo in pausa, sicuramente avrebbe detto: “Che fare???”….???..
Lo scrittore Luca Cipollone mette in atto l’idea da asporto, e se il teatro lo portassimo nelle vostre tasche..? Per dare una risposta a questa problematica domanda nasce il progetto “J’ARMISTIZIE” un libro pubblicato da Destinazione Arte e Teaternum edizioni una commedia dialettale divisa in due atti in edizione tascabile per portare il teatro in autobus, in casa e ovunque.
Una sana provocazione che tende a valorizzare l’arte e gli artisti locali, la copertina è un dipinto del Maestro Marsicano Stefano Lustri dal titolo ” L’uccello di latta” realizzato nel 1973.
La prefazione è stata scritta dal Prof. Massimo Pasqualone Critico D’Arte che a febbraio scorso ha aggiunto un altro successo alla sua carriera con “I MURAZZI” ha ricevuto un premio speciale per la “Cultura Umanistica”  per i meriti conseguiti nello studio, nella valorizzazione e nella diffusione della cultura umanistica del nostro paese il libro è disponibile presso la cartoleria di Avezzano, Il mondo di AL in via Marruvio n° 50 al prezzo di 10 euro