Sale il numero dei contagiati al Coronavirus a San Benedetto dei Marsi, D’Orazio “La terza ondata è in corso e va contrastata”



San Benedetto dei Marsi – Nuova giornata di tamponi per Covid sabato 20 marzo presso il Comune di San Benedetto dei Marsi. Si rende noto che il numero dei contagiati dal coronavirus dal mese di febbraio ad oggi e’ salito da 7 a 38 ed i dati che quotidianamente registriamo, ci indicano che il numero, purtroppo, tenderà a salire ancora” a comunicarlo il sindaco Quirino D’Orazio.

“Nonostante questo, c’e’ qualcuno che ancora sottovaluta il problema o fa finta che non esista, disattendendo le regole dettate per arginare la pandemia in atto. La terza ondata è in corso e va contrastata con rigore ed alto senso di responsabilità che ognuno di noi deve dimostrare concretamente”.

“Per questo, sabato 20 marzo, presso l’edificio comunale, dalle ore 8:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:00, verrà effettuata una nuova giornata di test antigenici per tracciare la presenza del virus tra la popolazione.

“Questa mappatura è di estrema importanza perché riesce a ridurre, attraverso la messa in quarantena, la circolazione di quelle persone che altrimenti avrebbero potuto trasmettere il virus ad altri nostri abitanti, minando la sicurezza sanitaria della nostra cittadina. Si evidenzia, inoltre, che nel nostro comune c’e’ chi si e’ sottoposto allo screening ogni volta che si e’ organizzata la giornata di tamponi e molti altri che, invece, non hanno partecipato a nessuno degli appuntamenti”.

“A questi ultimi, soprattutto se sono titolari di esercizi commerciali, poiche’ piu’ esposti, lancio un forte appello. Non abbiate paura, lo screening puo’ solo agevolarvi. Se alla fine del test risulterete negativi, tanto meglio, ma in caso di positivita’, avreste comunque anticipato la manifestazione della patologia e con l’adozione delle dovute precauzioni, si potrà superare con più celerità e senza troppe difficoltà il contagio. Allo stesso tempo, tutelando se stessi, si tuteleranno anche i propri famigliari e la propria clientela ed in generale l’intera collettività.

“Si esorta, inoltre, i titolari di pubblici esercizi e i clienti a rispettare i decreti e le ordinanze emanati, ricordando che il loro mancato rispetto, comporta sanzioni e può rilevare anche ai fini penali. Il virus può colpire chiunque, senza distinzione alcuna e chi lo ha contratto o si trova in quarantena, deve rispettare l’isolamento per evitare la propagazione del virus.

E’ necessario, inoltre, rendere di pubblico dominio un’eventuale positività al sars-cov-2, così da consentire a coloro con i quali  siamo entrati in contatto, di adottare tutte le precauzioni e prevenire ulteriormente la diffusione del coronavirus. Un plauso, dunque, a coloro che con coraggio e alto senso civico, rendono pubblica la loro positività.
Si ricorda, inoltre, che è sempre attivo il centro operativo comunale, raggiungibile al seguente numero telefonico: 3533498486, che attraverso la protezione civile e la misericordia, sarà sempre a disposizione di coloro che ne faranno richiesta”. 

“Detto ciò, cari cittadini, in attesa della somministrazione dei vaccini, siamo chiamati a fare ognuno del nostro meglio, solo così, con gran spirito di squadra e di reciproca collaborazione, potremo uscire vincitori da questa lunga e sfiancante situazione” conclude ilsindaco.