Avezzano dà l’addio a Nonna Rosina



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Avezzano – Avezzano da l’addio alla sig Rosina Iannuccelli, la mamma di Nazareno, Giancarlo ed Alessandro di Matteo. Lei come i suoi figli sono tutte brave persone e hanno dato lustro e lavoro alla Marsica e alla città di Avezzano. Molti i messaggi di cordoglio ai familiari per una persona coì speciale.
Il figlio Nazzareno l’ha voluta ricordare in una lettera con sincere parole d’amore e stima.
?Lettera a Rosina?
“Da qualche parte ho letto che un uomo forte è il figlio di una mamma forte…mai riflessione è più vera e noi, mamma, ne siamo l’esempio. Queste poche parole in questo giorno di dolore sono dell’uomo che hai cresciuto fino al tuo ultimo giorno.
La tua è stata una vita piena di vita, dove papà e noi figli ti abbiamo trovata sempre accanto. E tu ci hai insegnato come la dolcezza non significhi necessariamente fragilità e la forza non equivalga alla durezza d’animo. Nel tuo sorriso c’erano entrambe, nel tuo volto arrabbiato c’erano entrambe.
Quel sorriso che ricordano tutti quelli che ti hanno conosciuto e chi, anche per una sola volta, ti ha incontrata. Sei stata un’istituzione per il nostro quartiere e la Pinguino, tutti hanno un buon ricordo di te, per la semplicità e la determinazione con la quale incarnavi la donna dalla forte tempra, pilastro di una famiglia di uomini che in te hanno trovato sempre rifugio.
Mamma, se so piangere senza sentirmi debole e se so rialzarmi senza sentirmi mai stanco di provarci ancora, lo devo a te.
No, non sarà la tua assenza fisica che mi convincerà che non ci sei più, quello che sei e che mi hai insegnato rimarrà custodito e sarà l’eredità che cercherò con la tua stessa forza di lasciare ai miei figli, per trasmettere loro quanto sia importante non arrendersi mai, proprio come hai fatto tu, fino all’ultimo giorno.
Mamma…io, Alessandro e Giancarlo ti diciamo grazie oggi, come ogni giorno della nostra vita, per essere stata, insieme a papà, il nostro faro guida e ti promettiamo che faremo il nostro possibile per essere almeno un po’ di quello che sei stata tu per noi. Ciao mamma!”