Nel giorno di San Valentino a Pescina si festeggiano i cento anni di Mafalda Zazzara, gli auguri per un secolo di amore per la vita e la famiglia

Pescina – Nel giorno di San Valentino, compie cento anni Mafalda Zazzara, la longeva ” nonnina” di Pescina. A festeggiarla, oltre alla sua famiglia ed i parroci di Pescina Don Michele e Don Giovanni, anche l’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Mirko Zauri che le ha consegnato una targa ricordo.

Mafalda Zazzara nasce nella città siloniana il 14 Febbraio 1921. Mafalda e’ figlia di Anna Maria e Vincenzo ed e’ l’ultima e l’unica superstite di 10 figli. Mafalda ha conosciuto a scuola il suo unico grande amore della sua vita Pierino Caroselli. Mafalda e Pierino si sono sposati per procura durante la seconda guerra mondiale essendo Pierino stato chiamato ai combattimenti della guerra mentre era soldato di leva.

Durante la guerra Pierino e Mafalda hanno avuto due figli: Lilia la primogenita  nata nel 1941 e Bruno nato due anni piu’ tardi. Bruno purtroppo e’ venuto a mancare all’eta di 4 anni per presunta difterite. Durante la sua vita Mafalda ha conosciuto purtroppo ogni tipo di dolore, dalla povertà’ assoluta alla perdita di un figlio. E’ stata un’instancabile lavoratrice e si e’ distinta come camiciaia servendo i nobili di Pescina e dei paesi circostanti.

Nel 1956 Pierino, Mafalda e Lilia si trasferiscono a Roma coronando il sogno di una vita. Pierino lavora come muratore e Mafalda gestisce un bar bottega in zona Tufello.
Nel 1961 Lilia sposa Aurelio e tutta la famiglia si trasferisce al centro di Roma.

Nel giorno di San Valentino a Pescina si festeggiano i cento anni di Mafalda Zazzara, gli auguri per un secolo di amore per la vita e la famiglia
Foto delle nozze d’oro di anno 1981

Mafalda e’ la nonna di Saveria, Loredana e Giampiero e rimane in casa per accudire i tre bambini e permettere ad Aurelio e Lilia di lavorare a tempo pieno. Mafalda  si dedica alla casa, pulisce, cucina porta i bambini a scuola e li va a riprendere.

Nel 2000 Mafalda diventa bisnonna del primo pronipote, Marco Aurelio e a seguire Dennis nel 2002, Linda nel 2003, Francesco nel 2005 e Giulia nel 2007.

Tutta la sua vita e’ stata dedicata alla famiglia diventando un modello di vita da imitare e di ispirazione  per i tre nipoti e i cinque pronipoti.

Mafalda ancora oggi continua ad essere un modello di saggezza, onesta’ e allegria raccontando e tramandando storie di vita  di infinita comicità, trasmettendo ancora oggi un contagioso buon umore  con la sua simpatia.

Auguri alla nostra meravigliosa Nonna che con i suoi 100 anni ha vissuto e continua a vivere una vita da raccontare.