Estorsione, due arresti nella Marsica

Avezzano – Due uomini sono stati arrestati in flagranza di reato dalla Guardia di Finanza di Avezzano per estorsione nei confronti di una donna residente a Pescina. Si tratta di un trentacinquenne campano, ma residente nel capoluogo marsicano, dove gestisce un bar in pieno centro, e di un trentaquattrenne residente ad Ovindoli.

Come riportato nell’edizione odierna de Il Messaggero, la donna, nei mesi passati, si era rivolta alle Fiamme Gialle per denunciare i  ripetuti tentativi di estorsione da parte di un uomo che in passato le aveva venduto una macchina e dal quale era stata costretta a firmare false dichiarazioni con le quali si prendeva la responsabilità di falsi sinistri stradali.
Poi, sarebbe stata continuamente pressata per versare somme di denaro fino a quando, però, non avrebbe deciso di raccontare tutto ai finanzieri e sarebbe scattata la trappola: viene fissato un appuntamento in  una piazza della città per la consegna di 1500 euro.
I due si presentano insieme, ma dopo aver riscosso il denaro vengono bloccati dagli uomini in borghese e arrestati. Sono stati associati al carcere di Vasto.