Il Consiglio Comunale di Avezzano commemora le vittime del terremoto

Avezzano – Un minuto di raccoglimento, l’inno di Mameli affidato alla voce del tenore marsicano Aleandro Mariani, gli interventi degli esperti di storia cittadina ed un video. Il Consiglio Comunale di Avezzano ha ricordato così, nella seduta di questa mattina al Castello Orsini, il terremoto che il 13 gennaio 1915 devastò Avezzano.
Al consigliere Antonio Del Boccio è stata affidata la lettura di una storia di speranza, quella di una madre che partorisce sotto le macerie, mentre all’attore Corrado Oddi quella di una poesia. Lo storico Giovambattista Pitoni ha rievocato il tragico evento ed, al termine del suo intervento, ha omaggiato consiglieri e giornalisti con tre suoi volumi.
La proiezione del monologo di Gigi Proietti dal titolo “Er terremoto d’Avezzano” e le immagini della città prima e dopo il sisma, hanno chiuso la commemorazione.

Poco prima dell’inizio del Consiglio Comunale, il sindaco Giovanni Di Pangrazio aveva deposto la corona d’alloro presso il Memorial alle vittime del terremoto, alla presenza del Vescovo Pietro Santoro, del Presidente del Consiglio Permanente delle Associazioni d’Arma Floriano Maddalena, del segretario permanente Pietrantonio Di Matteo, del vice comandante della Polizia Locale Adriano Fedele, del comandante del Distaccamento di Avezzano dei vigili del Fuoco Carmine Iampieri, del comandante della polizia Penitenziaria Cristiano Laurenti, presidente associazione paracadutisti, Gianni Di Giovanbattista, del presidente associazione Alpini Ugo Patierno, del presidente del consiglio Comunale Fabrizio Ridolfi, del consigliere alla protezione civile Maurizio Seritti e del consigliere regionale Simone Angelosante.