La Protezione Civile di San Benedetto dei Marsi per il recupero delle bombole di ossigeno vuote

San Benedetto dei Marsi – Giungono ormai da ogni amministrazione gli appelli per invitare le persone interessate a restituire quanto prima le bombole di ossigeno vuote avute in prestito. Solo in questo modo, infatti, si potranno usare questi presidi per la cura dei pazienti affetti da Covid-19.

Tale appello è stato lanciato anche dal Sindaco di San Benedetto dei Marsi, Quirino D’Orazio, il quale spiega che, nel caso in cui si fosse impossibilitati a effettuare la riconsegna delle bombole di ossigeno vuote, si potrà far riferimento alla Protezione Civile del paese marsicano che si occuperà di garantire anche questo servizio.

Quello di cui si avverte la necessità” scrive il primo cittadino di San Benedetto “è di recuperare gli innumerevoli involucri vuoti che restano oggi inutilizzabili. Le bombole vuote non sono oggetti da collezionare, soprattutto in momenti delicati come questo“.

LEGGI ANCHE

Restituite alle farmacie le bombole di ossigeno vuote: l’appello del Sindaco di Trasacco