Finisce bene l’escursione nelle montagne di Meta per due ragazzi romani



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Civitella Roveto – Sono arrivati questa mattina con la loro auto, parcheggiata nella Frazione di Meta e si erano diretti a piedi verso i sentieri della montagna.
Alle ore 18:30, con il calar del buio, i due giovani non erano ancora rientrati.
“Su segnalazione di numerosi cittadini di Meta, ci siamo immediatamente attivati, allertando il 112 e la Protezione civile di Civitella Roveto” dichiara il Vicesindaco Pierluigi Oddi. 
“I militari della Compagnia di Tagliacozzo hanno subito rintracciato il proprietario dell’autoveicolo, una signora di Roma, e si sono messi in contatto con i ragazzi, giunti di nuovo a Meta con l’ausilio di lampade, solo verso 19.30.
I ragazzi, nel ringraziarci vivamente, hanno spiegato di aver fatto tardi a seguito della decisione di utilizzare un sentiero molto più impegnativo e difficoltoso del previsto”.

“Vorrei ringraziare, continua Oddi,  i cittadini di Meta che, coscienziosamente, si sono subito attivati nel segnalarci quanto accaduto, i ragazzi della Protezione Civile della nostra Croce Verde intervenuti immediatamente sul posto e i militari dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo, che sono stati ineccepibili nello svolgere un lavoro di individuazione e ricerca, in base alle informazioni loro fornite, tramite la targa”.

“Una storia a lieto fine, conclusasi poco fa, per i due ragazzi, che potranno fare ritorno nella capitale e che hanno ringraziato tutti per la solidarietà e premura dimostrata, oltre alla calorosa accoglienza ricevuta”.