t1

t2

A Collelongo si va avanti con la sistemazione delle strade interne, si classificano i nomi delle strade, si istituisce l’ufficio veterinario e si prova a fare una riorganizzazione fondiaria.

Collelongo ora diventa appetibile, grazie alla costruenda strada per S. Elia, come località turistica e ci sono i primi tentativi inerenti gli impianti sciistici. Si prova a far partire un ufficio tecnico consortile e, cosa di notevole importanza per i tempi, l’istituzione di una biblioteca comunale. Si prova a fare un parco pubblico ed il bilancio si mantiene su importi elevati.

Si continua a cercare di migliorare il sistema di captazione ed accumulo delle acque potabili, sia per le case,sia per l’allevamento. Nasce la Pro Loco che dà il via alla prima Sagra dell’Agnello ed agli scavi di Amplero. Si spostano alcuni fontanili, si facilita il pascolo in zone idonee e si installano i termosifoni al Comune.

Passando alla cronologia degli eventi tramite le delibere comunali:

 

C.C. 1) Mutuo di 54 milioni per sistemazione strade interne.

 

C.C. 4) Istituzione ufficio veterinario comunale.

 

C.C. 5) Provincializzazione strada Collelongo Sant’Elia – Civita Dantino, con legge 126 del 58.

 

C.C. 16) Riorganizzazione fondiaria, rilevato che da 600 bovini e 5.000 ovini del 1950 si è passati a meno di 100 e 1.000, si affittano 1.351 ettari di pascolo per favorire il rilancio dell’allevamento.

 

C.C. 20) Riclassificazione nomi strade.

 

C.C. 21) Vendita bosco Vado della Fonte per opere pubbliche.

 

C.C. 31) Approvazione regolamento edilizio e programma di fabbricazione.

 

C.C. 37) Mutuo di 8.820.000 per risanamento bilancio 1968.

 

C.C. 38) Richiesta suoli nella montagna Serralunga, per impianti sportivi sciistici di risalita, concessione in linea di massima a De Rosa Alfredo per costituenda STS s.p.a. .

 

C.C. 42) Costituzione di un consorzio intercomunale per il funzionamento di un ufficio tecnico, con Villavallelonga, Trasacco e Luco.

 

C.C. 48) Istituzione biblioteca comunale.

“Funzionava per firma e vi lavorava la moglie di Giorgio Gatti”. Dai ricordi dei Moschettieri.

 

C.C. 49) Acquisto area per realizzazione parco pubblico, in località Aia Giampaolo, dai privati

 

C.C. ) Approvazione bilancio previsionale 1970 di lire 259.621.870.

Con la gestione Pisegna troviamo il bilancio quintuplicato in poco più di sei anni, questo è un buon parametro per valutare l’efficienza e l’efficacia di un’amministrazione.

Ora Giunte:

G.C. ) Liquidazione spese per riparazione acquedotto “la Botte” e fontane pubbliche. La ditta era dei Micangeli, fratello di quello che aveva le corriere e l’assistente era Domenico “I Rush”. “Domenico Guanciale era una persona di media statura, un po’ tarchiato e si intendeva di parecchie cose, compreso quelle inerenti il bosco. Persona tutto casa e lavoro, non disdegnava la domenica una partita a carte con gli amici. Buon cacciatore,  ha avuto due figlie”.  Da ricordi dei Moschettieri.

G.C. 31) Liquidazione progetto idraulico forestale, in località “Cona e Monte Calvario” del Geometra Di Ponzio Giuseppe. (foto a destra)

G.C. 47) Uso civico, a Vallone Cupo a ditta Tancredi.

G.C. 60) Concessione contributo Pro Loco, di 200.000 lire, utilizzati per finanziare:

i primi scavi ad Amplero, la mostra di quadri e foto ed a organizzare la 1° Sagra dell’Agnello.

 
In basso da sinistra Caterina R., Silvia D.T. Vincenzo G. e Walter C.Vincenzo Grande

“Zi Vincenz era una grande persona. Non ci sono più persone come lui, per bontà ed onestà.Aveva un pensiero molto fine ed era intelligente. Aveva doti d’archeologo innate e quando camminava per le parti sembrava che conoscesse la terra. Amico di Loreto Grande, con il quale spesso camminava insieme per la campagna ed i monti di Amplero, ove poi indicò la necropoli agli archeologi.

Era lui che indicava a loro dove era possibile trovare tombe ed insediamenti per tutta la valle.

Alto, snello e con buona salute, fece per tutta la vita il pastore, il ricercatore di piante officinali e l’agricoltore. Sposato con la signora  Stella, ha avuto due figlie”. Da ric. Moschettieri.

 

G.C. 62) Autorizzazione a trattativa privata per acquisto scala aerea.

“Era di legno, lunga 12 metri e Gaetanuccio (addetto all’illuminazione) voleva sempre me”.

Dai ricordi di Cesta Armando Sacerdote.

 

G.C. 71) Incarico tecnico per redazione progetto per spostare il fontanile da via Ara dei Santi a via Circonvallazione Orientale.

 

G.C. 103) Costruzione impianto termico alla casa comunale.

 

G.C. 121) Liquidazione spese per martellata bosco Vado della Fonte.

 

G.C. 139) Riapertura al pascolo delle zone montane Aprico ed Ara dei Merli.

  Note del tempo e foto:

  • La Fiat produce la 128.
  • Il 5 luglio a Londra i Rolling Stones tengono un concerto gratuito ad Hyde Park in memoria di Brian Jones, al quale partecipano quasi 500.000 persone.
  • Il 20 luglio l’uomo sbarca sulla Luna: Neil Armstrong e Buzz Aldrin, sono i primi uomini a camminare sul suolo lunare, con la missione spaziale Apollo 11.
  • Il 15, 16, 17 agosto, si tiene a Bethel, nello Stato di New York, il Festival di Woodstock.
  • Il 1 settembre in Libia un colpo di stato porta al potere il Colonnello Muammar Gheddafi.
  • L’11 novembre Arnaldo Forlani è il nuovo segretario della Democrazia Cristiana.
  • Il 12 dicembre scoppiano cinque bombe, in meno di un’ora, a Roma e Milano. La prima esplode a Milano, quella che verrà ricordata come Strage di Piazza Fontana, in cui muoiono 17 persone e ne rimangono ferite 88; la seconda bomba è piazzata nel sottopassaggio nei pressi di via Veneto/via di San Basilio a Roma, la terza scoppia alle ore 16.55 davanti alla Banca Nazionale del Lavoro ferendo 13 persone. Altre due bombe esplodono sempre a Roma, appena mezz’ora dopo, davanti all’Altare della Patria, con 4 feriti e l’altra bomba, verrà fatta brillare dagli artificieri.
   

 

    

avezzano t2

t4

1969

t3

avezzano t4

t5