Venettacci Pietro Elmiro, a causa dei motivi di salute del Sindaco Rossi Orazio, svolge a tutti gli effetti le funzioni di Sindaco, dalla fine del 56 fino all’inizio del 58.

Si comincia a chiedere la Provincia di Avezzano.  Iniziano i lavori del primo lotto delle fognature, si cerca di migliorare l’allevamento locale ed il commercio.

Comincia la ricerca dell’acqua potabile (annoso problema) e si continuano a vendere i boschi per rimpinguare le casse comunali. Purtroppo vanno avanti le cause territoriali con il Comune di San Vincenzo e comincia quella con il Comune di Ortucchio.

Passando alla cronologia degli eventi tramite le delibere comunali:

 

C.C. 151) Assegno uso civico legnatico a Collepollastrella.

Si potevano fare solo le ramaglie e le piante cedue, riservandosi il Comune di vendere i tronchi rimanenti, scelti dalla Forestale, come materiale da costruzione.

 

C.C. 155) Adesione al consorzio Liri-Garigliano.

Si delibera a favore, ma in linea di massima e senza sopportare onere alcuno.

 

C.C. 157) Delibera a favore dell’iniziativa della Provincia di Avezzano.

C.C. 159) Liquidazione dei lavori a ditta Altorio. Per la sistemazione dei cigli e delle cunette nel tratto della strada interna al paese. Qui lavorò il mio amico Alfiere Del Turco ‘Cavzunone’.

C.C. 166)  Liquidazione a ditta Di Biase Giannantonio per direzione lavori.

A) Bitumatura piazza ‘Ara dei Santi e porta Jo’

B) Per progettazione fognature 1° lotto

C) Progettazione scuola materna.

Alfiere Del Turco ‘Cavzunone’Scorcio della strada bianca

“Alfiere, persona di animo buono, affabile con tutti, pratico cacciatore ed amante della compagnia, lavorò prima nella cava di famiglia e poi mise in piedi un’autoscuola a Roma. Sposato con la signora Nadia, ha avuto due figli.  Da ric. dei Moschettieri.

 

C.C. 167) Svincolo al pascolo dei buoi nel bosco denominato ‘Costa di Canale’.

Nei mesi di aprile, maggio e giugno, si eseguiva la falciatura e la raccolta del fieno in ‘Amplero’.

Quando si portavano le bestie da Canale ad Amplero, si facevano abbeverare alla Fonte Vecchia, dove sostavano in un piccolo stazzo e poi proseguivano. Da ricordi dei Moschettieri.

 

C.C. 174) Imposta comunale sul consumo di bevande e carni. Dopo il quinquennio Sansone il Comune ora torna ad aumentare le imposte comunali.

 

C.C. 175) Determinazione valori medi imposta sul bestiame. In questo momento, sono ancora in uso le imposte comunali sul bestiame e nel tempo questa tassa renderà difficile l’allevamento degli animali nel territorio.

 

C.C. 177) Vendita di 350 piante nel bosco di Collepollastrella.

 

C.C. 179) Delibera istituzione mercato settimanale in piazza Ara dei Santi.

C.C. 181) Convenzione con Ranalli Nicola per ricerca acqua potabile.

La ricerca si doveva effettuare in contrada ‘Rio’, per un minimo di 10 litri al secondo senza uso di sollevatori e nel periodo di massima magra. Qualora non si fosse trovata l’acqua non si sarebbe dovuto provvedere a nessun onere da parte del Comune.

 

C.C. 182) Pagamento martellata di ‘Costa Ceraso’. Con stima del bosco pari a lire 21 milioni.

 

C.C. 185) Nomina Avvocato Romualdi. Per resistere in giudizio contro Ortucchio per la lite pendente davanti al Commissario agli Usi Civici per lo scioglimento di pretesa promiscuità.

 

C.C. 190) Pagamento a favore Comune di San Vincenzo per lire 155.000. La somma fu dovuta per il pagamento dei costi del Tribunale per la causa contro lo stesso Comune. Non si tratta di una causa persa bensì di una richiesta costi del Tribunale di Avezzano, perché detto Tribunale non era idoneo per difetto di giurisdizione. Si sarebbe dovuta fare causa al Tribunale degli Usi Civici.

Nella delibera troviamo:

  • L’atto di precetto originale con firma del Sindaco (donna) da parte del Comune di San Vincenzo, tale Dott. De Gruttis Angela.
  • La sentenza del Tribunale di Avezzano sulla controversia per la parte inferiore della montagna ‘Macchia di San Leonardo, Jaccio Pavone e Costa di Morrea’ con analisi storica e particolareggiata degli eventi.

 

C.C. 191) Uso civico legnatico a Collepollastrella.

C.C. 192) Pagamento a Cerroni Ecale ‘Caluccio’. Per rifacimento impianto elettrico all’edificio scolastico. Il tetto ed i solai dell’edificio scolastico erano caduti sotto il peso della neve degli anni precedenti, l’Ente Fucino e lo Stato intervennero limitatamente alle opere murarie, mentre gli impianti e la verniciatura furono a carico del Comune.

“Ecale faceva anche il barbiere ed il benzinaio, era un tipo pronto a fare qualsiasi cosa con ingegno e passione, amante della bella vita, sposò Maria Venettacci ed ebbe tre figlie”. Da ric. dei Moschettieri.

 

  Note del tempo e foto:

  • La Fiat costruisce la prima 500.
  • Claudio Villa e Nunzio Gallo  vincono la settima edizione del Festival di Sanremo con la canzone “Corde della mia chitarra”.
  • A Roma il 25 Marzo, sei paesi europei firmano il Trattato di Roma, istitutivo della Comunità Economica Europea (CEE) e della Comunità Europea dell’Energia Atomica (EURATOM): Italia, Francia, Germania, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo.
  • La Russia lancia nello spazio lo Sputnik 1 e 2, il secondo aveva a bordo la cagnetta Laika.
   

avezzano t2

t4

1957
1957

avezzano t4

t5