t1

t2

La nuova amministrazione cerca, con poche risorse, di sistemare al meglio il paese in tutte le sue parti produttive ed infrastrutturali. La presenza di un Sindaco giovane ed ingegnere ne facilita le cose. Si danno concessioni per cave di pietra, si sistemano i pascoli montani, ma aumentano le tasse. Si chiede la provincializzazione della strada Collelongo-Trasacco che, in questo momento, è a gestione Comunale, e si migliorano le strade di collegamento per la campagna.

C’è anche una forma di protesta politica verso l’Ente Maremma e Fucino per l’assegnazione dei terreni del Fucino sfavorevole ai cittadini del paese. Anche se non vi sono delibere a riguardo intanto procedono i lavori per la costruzione del secondo piano dell’edificio del Comune, sopra la vecchia Casa del Fascio in Ara dei Santi (Municipio attuale).

Passando alla cronologia degli eventi tramite le delibere comunali:

 

G.C. 152) Concessione cava di pietra. A Belmaggio Carlo ‘Belmaggetto’ nel bosco di ‘Aprico’.

“Comunista a tutti gli effetti, spesso si attaccava nel paese con quelli di destra. Un grande lavoratore di media statura, un po’ pienotto. Quando lavorava alle cave dei selci dei Castelli era famoso per la sua forza, usava la mazza da 20 chili  per rompere i massi più grossi. Sposato con la signora Maddalena, ha avuto un figlio di nome Antonio poi emigrato in America”. Dai ricordi dei Moschettieri.

 

G.C. 154) Approvazione schema di bilancio di lire 5.049.595.

 

G.C. 160) Nomina del medico condotto.

Lasciava la condotta il dott. Donatello Mancini in vista della nomina del titolare dott. Petrucci Umberto fu Carlo di Opi, ma non avendo quest’ultimo assunto servizio nei termini di legge, era da ritenersi rinunciatario. Non potendo essere la condotta vacante, si nomina il dott. Candeloro Angelo.

 

G.C. 173) Richiesta miglioramenti pascoli montani con legge 991 del 25/07/52.

I pascoli montani avviati con l’iter predetto sono: ‘Stazzo Pavone’, ‘Vado della Fonte’ e ‘Macchia San Leonardo’. Si cerca di sistemare i pascoli in quota e renderli sufficientemente forniti di acqua nel periodo estivo.

 

G.C. 178) Liquidazione spesa per martellata bosco ‘Vado della Fonte’.

 

G.C. 180) Dimissioni assessore effettivo. Cesta Domenico ‘Molotov’ per suo trasferimento lavorativo a Civitella Roveto e quindi impossibilitato ad operare efficacemente per il paese.

Ora delibere di Consiglio:

C.C. nn) Protesta assegnazione Terre del Fucino.

È una delibera di protesta contro l’Ente Maremma e Fucino, in cui si chiede la revisione del criterio di assegnazione terriera. Delibera da trasmettere al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministro dell’ Agricoltura e Foreste, all’Ente Maremma e Fucino ed all’azienda del Fucino. Essendo la delibera non numerata e in cinque copie, credo che non sia stata più inoltrata, forse si riuscì a trovare qualche compromesso accettabile.

Il segretario della Lega Contadina a Collelongo è Pisegna Saturno.

 

C.C. 192) Stima di metri quadrati 400 di proprietà della chiesa per fare una strada che va alla via delle ‘Vigne’.

 

C.C. 197) Aumento canone casetta asismica. Elevato a lire 1.500 annue.

 

C.C. 201) Vendita materiale legnoso. Abbattuto nell’assegno di uso civico avvenuto nel 51 a Costa Fal’chicchia a lire 500 al quintale, posto franco rotabile comunale.

Al ponte ‘Grosso’ arrivava la teleferica che partiva a destra delle ‘Pratelle’.

C.C. 210) Imposta di famiglia. L’imposta andava dal 2% per redditi fino a lire 200.000 fino al 3% per redditi fino a un milione, dopo saliva gradualmente fino ad arrivare al 12%.

 

C.C. 211) Assegno uso civico foglia da foraggio. Da farsi alla ‘Reglia’ e più precisamente dal ‘Trasaulo’ fino ad arrivare alle ‘Vallocchie della Reglia’.

 

C.C. 215) Assegno uso civico legnatico ai ‘Prati di Morrea’.

 

C.C. 218) Classificazione a strada provinciale della comunale Trasacco- Collelongo- Villavallelonga. Essa si innesta alla provinciale Trasacco-Avezzano e si chiede il passaggio di competenza di manutenzione alla Provincia. In realtà fino a questa data la manutenzione era a carico dei Comuni e la strada era classificata come secondaria. Questo passaggio di competenze fu determinante per lo sviluppo dell’intera Vallelonga.

“All’epoca era consigliere ed assessore provinciale l’avvocato Luigi Cianciusi e mi aiutò molto a far passare la strada di competenza della Provincia”. Da fonte ricordi del Sindaco Sansone Loreto.

“Luigi Cianciusi era un abile avvocato, di media statura ed un po’ pienotto. Era stato per diverso tempo Podestà del paese e dopo la guerra  fondò il Partito dell’Uomo Qualunque (UQ) di Giannini. Un tipo che si immischiava poco fra la gente e di animo calmo e sereno. Sposato con la signora Argia, ha avuto due figli”. Dai ric. dei Moschettieri.

 

Veduta di Collelongo metà anni 50, scendendo verso l’Ara dei santiOrto dei Di Scenna

  Note del tempo e foto:

  • Ascari vince il mondiale di formula uno con la Ferrari.
  • Nilla Pizzi vince anche la 2° edizione del Festival di Sanremo con la canzone “Vola Colomba”.
  • Alla presidenza del Consiglio c’è l’ottavo ed ultimo governo Alcide de Gasperi.
  • La Fiat produce ancora la Topolino.
    

avezzano t2

t4

1952

t3

avezzano t4

t5