Terre Marsicane
La voce della Marsica

World Series of Poker: la leggenda continua

Ciò che contraddistingue questo torneo da una normale partita è dato dal fatto che nei Main Event, si gioca attraverso iscrizione, il ché vuol dire che una volta effettuata correttamente l’iscrizione vengono disposte le fiches per ogni giocatore che andrà a spendere e quindi a vincere o a perdere il proprio posto al tavolo da gioco senza spendere il proprio denaro. Questo aspetto unito alla possibilità di far crescere la propria popolarità attraverso i canali mediatici ufficiali e non delle World Series of Poker, spinge tradizionalmente alcuni dei più bravi giocatori di poker sportivo del momento.

Come avviene ormai da un po’ di tempo, il mese di giugno è un periodo ricco di eventi che riguardano il circuito del poker sportivo live. Soprattutto per quanto concerne la 49esima edizione delle World Series of Poker, l’evento annuale che per importanza può essere definito la Coppa del Mondo del poker e dei circuiti che interessano i casinò live. L’edizione di quest’anno avrà una copertura globale e molti canali trasmetteranno gli eventi in diretta social e web generando attesa per tutto il panorama mondiale del poker sportivo. Leggiamo che le stime indicano oltre 100.000 giocatori che dovrebbero prendere parte a questa edizione 2018 delle WSOP. L’evento coinvolgerà con la sua portata più di 100 Paesi nel mondo, e verranno erogati oltre 200 milioni di dollari per quanto riguarda i premi in denaro. Per chi non conoscesse il meccanismo di questo tipo di eventi e di tornei di poker vi spieghiamo come funzionano. Naturalmente non tutte le persone hanno l’opportunità di iscriversi, nonostante negli ultimi 10 anni vi sia la possibilità di qualificarsi direttamente tramite tornei preliminari che vengono disputati in rete. A questo bisogna aggiungere le star del poker mondiale che abitualmente prendono parte a questo importante evento.

La storia del WSOP

Una tradizione che si rinnova ormai da 49 anni, visto che lo Stato del Nevada promuove questo torneo dagli anni settanta, ovvero dalla sua fondazione per mano del magnate Benny Binion, il quale ebbe l’intuizione prima di creare un evento di portata nazionale e successivamente mondiale, oltre al fatto di spostare dalla città di Reno alla capitale del gioco d’azzardo: Las Vegas. Naturalmente sono cambiate molte cose rispetto a quanto successe dal 1970 in poi, quando vi erano esclusivamente 5 varianti di gioco. Uno dei motivi che costituisce il successo delle WSOP è dettato sicuramente dall’esclusività e dal fatto di aver creato i braccialetti, simbolo della vittoria finale del Main Event delle World Series of Poker. Bisogna inoltre ricordare come tale evento nelle sue prime edizioni non ebbe affatto successo visto che vi si iscrissero solo 7 giocatori.

WSOP: i protagonisti indiscussi

Contribuirono nel tempo a rendere questo appuntamento così importante giocatori di poker e simboli del Texas come Thomas Amarillo Slim Preston e Doyle Brunson, il quale riuscirà nell’impresa di vincere ben 10 braccialetti e che dal 1988 fa parte della Poker hall of Fame. Una leggenda vivente che ha partecipato a importanti trasmissioni film e documentari incentrati sulla figura del gambler, che negli Stati Uniti è parte integrante del costume sociale e di tante leggende popolari, non è un caso se nella cultura di massa il poker sportivo viene identificato attraverso il Texas holdem poker che ne costituisce un elemento distintivo che il tempo ha contribuito a rendere quasi mitologico. Dalle leggende come Texas Dolly arriviamo però ai tempi attuali, quelli della contaminazione digitale che rendono il poker sportivo un elemento distintivo e che lo differenzia rispetto a tutti gli altri giochi d’azzardo da casinò.

Il programma dell’edizione 2018

Per questa edizione 2018 troviamo una lunga lista di nomi che sono dati come i favoriti. In cartellone vi sono appunto personalità come Colossus, Millionaire Maker, Monster Stack e Crazy Eights, oltre a nove nuovi eventi. Uno dei principali cambiamenti di quest’anno è che 12 eventi sono ora programmati per iniziare dopo l’inizio del $ 10,000 main event no-limit hold’em, che va dal 2 al 14 luglio.

Tra gli eventi che si susseguono dopo quello principale, ci sono: $ 1 milione di buy-in Big One, $ 10.000 sei-max torneo no-limit hold’em, $ 50.000 high roller hold’em no-limit evento, e The Closer, un torneo no-limit hold’em da $ 1,500 con 15.000 chip iniziali e livelli da 30 minuti. Gli orari di inizio degli eventi rimarranno coerenti con gli ultimi anni, con la maggior parte dei tornei nei giorni feriali che inizieranno alle 11:00 o alle 15:00, con eventi del fine settimana che iniziano più spesso alle 10:00 e voli pomeridiani degli stessi eventi a partire dalle 17:00.

Commenti