Sport, divertimento e buona aria di montagna all’evento Anfass “Appennini Montagne Inclusive” (foto e video)

Celano. Sport, divertimento e buona aria di montagna, sono stati i temi della giornata trascorsa ieri, al Pago di San Potito, denominata “Appennini Montagne Inclusive”, dedicata alle persone diversamente abili dell’Anffas.

L’evento, alla sua seconda edizione, è stato organizzato dal Gruppo Sportivo Celano, da Il sentiero del Grifone, dall’Anffas, dal Cai Celano, dalla Polisportiva Volley Celano, dall’Unitalsi, dalla Confraternita del Santissimo Sacramento e Santissimi Martiri Chiesa di San Francesco, Proloco Celano e patrocinata dai Comuni di Celano e Ovindoli.

Scopo della giornata coinvolgere in varie attività sportive e non le persone diversamente abili. Ad accompagnarle, oltre alle famiglie, i volontari della Misericordia di Celano, dell’Anffas e dell’Unitalsi.

Presenti anche il consigliere comunale Maria Antonietta Zaurrini, il presidente Anffas Domenica Di Salvatore e la responsabile del centro diurno Anffas Celano, Simonetta Panaro.

Una giornata ricca di emozioni, che è iniziata con una passeggiata alla cascata di San Potito, in cui il professore Angelo Ianni ha fatto da guida, proseguita con il pranzo offerto dalla confraternita di San Francesco, dalla Covalpa e dalla macelleria Di Cato, che ha messo anche a disposizione lo chalet di proprietà della famiglia in località Pago, e cucinato dai volontari del Cai Celano.

“Ringrazio tutte le associazioni e l’amministrazione comunale, soprattutto il consigliere Zaurrini, che per il secondo anno hanno permesso la realizzazione di questa giornata”, ha detto il priore della chiesa di San Francesco, Fernando Guerra, tra gli organizzatori, (accompagnato dai confratelli Di Pucchio Claudio, Venanzio Carusi, Evaristo Morgante, Sante Biocca e prossimo confratello Michele Flaviani), “ma ci tengo a fare un grosso applauso agli attori principali di questa giornata: i ragazzi del centro. Ringrazio l’amico Fernando Di Cato per averci offerto il locale ed il secondo piatto, la Covalpa che ogni anno ci offre le patatine. Ringrazio, inoltre, le mogli dei confratelli che si sono occupate di dispensare il pranzo e il Cai per averlo preparato”.

Nel pomeriggio è arrivato, per un saluto, il sindaco di Celano, Settimio Santilli.

“A breve saranno aperti i bagni pubblici nel centro storico di Celano, per la prima volta abbiamo realizzato un bagno soltanto per disabili. Abbiamo idealizzato e creato, con il consigliere Zaurrini, la tessera “65 +” che doneremo al Centro Peter Pan Celano. Questa iniziativa, intrapresa dal consigliere alle politiche sociali, è un ulteriore contributo che l’amministrazione dà a questi splendidi ragazzi”, è intervenuto, “speriamo di mantenere il prima possibile anche la promessa che abbiamo fatto di trasferirvi in una sede più consona e comoda rispetto a quella che già avete, non appena avremo nuovi immobili troveremo la soluzione migliore per accogliervi”.

“Dal prossimo anno” ha dichiarato Domenica Di Salvatore, “di concerto con tutte le associazioni, gli organizzatori, l’amministrazione comunale e il gruppo Plus Ultra a guida di Alvise Di Salvatore, che ringrazio per il sostegno e l’appoggio che rivolgono al sociale, abbiamo calendarizzato i due eventi che coinvolgono l’Anffas: a fine giugno ci sarà la terza edizione di “Montagne inclusive” e ai primi de settembre l’evento “Lo sport per unire”, che si svolge tutti gli anni a Trasacco e che quest’anno avrà luogo il 3 settembre”.

Non sono mancati momenti di gioco e svago per grandi e piccoli, a contatto con la natura. Alle 17 la celebrazione di una santa messa, officiata dal parroco della Chiesa Madonna Regina della Pace, di Borgo Strada 14, Don Cosmas.

La montagna è stata luogo di incontro e unione, e quando l’impegno di tutti per il sociale diventa realtà, ecco che giornate come queste lasciano il segno.

 

Commenti