Sequestrati 800 articoli di Carnevale nei negozi cinesi

Provincia – Continua senza sosta l’azione dei finanzieri della Compagnia di Sulmona finalizzata alla repressione di ogni forma di illegalità economica. A finire sotto la lente d’ingrandimento questa volta è stato il fenomeno della commercializzazione di merci non conformi alla normativa europea sulla sicurezza dei prodotti.

Numerosi articoli, tra capi di abbigliamento e accessori vari, destinati ad alimentare il ricco mercato indotto dai festeggiamenti del carnevale, sono stati rinvenuti e sequestrati dalla Guardia di Finanza nel comprensorio Peligno e dell’Alto Sangro, in quanto non conformi alla normativa europea sulla sicurezza dei prodotti e, per tale motivo, potenzialmente dannosi per la salute pubblica.

Più in particolare, i prodotti, tutti esposti sui banconi di esercizi commerciali gestiti da soggetti di origine cinese, risultavano sprovvisti di regolare etichettatura, privi di indicazione sull’origine e sulla composizione dei materiali ovvero con tali indicazioni inattendibili.

Le Fiamme Gialle, nel complesso, hanno apposto i sigilli ad oltre 800 articoli del valore commerciale al dettaglio di alcune migliaia di euro. Nei confronti dei responsabili delle attività commerciali sono state elevate sanzioni amministrative tra i 516,00 e i 250.000 euro. Il commercio di prodotti insicuri danneggia il mercato, sottrae opportunità e lavoro alle imprese che rispettano le regole mettendo in pericolo la salute dei consumatori.

Commenti