Terre Marsicane
La voce della Marsica

Raffica di furti nella Marsica, arriva la stretta

Ancora colpi messi a segno, nei giorni scorsi, dai “soliti ignoti” in vari centri dell'area fucense

Marsica – Ladri scatenati nella Marsica. Ancora colpi messi a segno, nei giorni scorsi, dai “soliti ignoti” in vari centri dell’area fucense. Diversi gli orari d’azione ma simili le modalità, con identici scenari toccati ai malcapitati che, al rientro, hanno trovato le case completamente a soqquadro. Due le abitazioni svaligiate e raid anche nella locale scuola a San Benedetto dei Marsi. I malviventi hanno  attuato i furti negli orari mattutini, approfittando dell’assenza dei proprietari, in entrambi i casi persone anziane.

Entrambe le costruzioni prese di mira sono site a ridosso dell’area centrale della cittadina fucense; in un caso i ladri hanno trafugato 1500 euro in contanti e diversi preziosi, mentre nell’altro contanti per 100 euro e alcuni monili d’oro. Il blitz nell’edificio scolastico è avvenuto nel corso del fine settimana: nel mirino dei malviventi la cassa del distributore automatico di snack e bevande. Furti in abitazioni in via Garibaldi e in via Torlonia a Luco dei Marsi, che si aggiungono al furto messo a segno qualche giorno fa in un appartamento in via Ungaretti. Oltre agli oggetti di valore, da una delle abitazioni i ladri hanno prelevato circa 3mila euro in contanti. Un altro tentativo di effrazione è stato compiuto su una casa di via Regina Elena, da dove i ladri si sono dati alla fuga a mani vuote, probabilmente messi in allerta da qualche rumore. Ladri in azione anche ad Avezzano: l’ultimo in ordine di tempo in una casa di via Trieste. I malviventi si sono introdotti  nelle abitazioni forzando porte o infissi; in una delle case svaligiate nella Marsica, invece, la proprietaria aveva lasciato la chiave nella serratura.

Furto tentato e sventato anche a Trasacco, dove anche la massiccia presenza di videocamere di sicurezza coadiuva i militari nell’opera di vigilanza. Mentre gli allarmi si susseguono sui social, il sindaco di Luco dei Marsi, Marivera De Rosa, in stretto contatto con il comando dei carabinieri di Avezzano, coordinato dal capitano Pietro Fiano, ha sollecitato “Rinforzi per il controllo del territorio e ogni iniziativa utile a garantire la sicurezza urbana”, disponendo intanto un aumento della vigilanza da parte degli agenti della polizia locale.

Il Capitano ha confermato la ‘stretta’ già in atto, come anche la capillare presenza dei carabinieri nelle aree nevralgiche. Intanto, ricordando che il presidio attivo del territorio – fatta salva la normale vigilanza da parte dei residenti –  è affidato esclusivamente alle forze dell’ordine, si invitano i cittadini a osservare le regole basilari di prudenza. Tra le principali: ricordare di chiudere accuratamente porte e finestre; concordare una mutua assistenza con i vicini; lasciare una luce accesa o un televisore in funzione in caso di assenze di breve durata; non dare indicazioni attraverso i social circa eventuali assenze dalla propria abitazione; nel caso in cui, nel rientrare in casa, ci si accorgesse di una presenza estranea all’interno, allontanarsi rapidamente e chiamare il 112; qualora si fosse già all’interno, rifugiarsi in una stanza sicura e, bloccata la porta, chiamare aiuto, evitando di affrontare direttamente i malviventi.

Commenti