Terre Marsicane
La voce della Marsica

Pescina apre le porte dei ricordi. Giovani Ciceroni condurranno turisti e visitatori

Pescina – Domenica 15 ottobre 2017 la Città di Pescina apre le porte dei ricordi aderendo alla giornata FAI d’Autunno. L’iniziativa, realizzata con il patrocinio del Comune, prevede l’apertura di alcuni edifici storici di interesse culturale, questi ultimi potranno essere visitati attraverso un itinerario reale e metaforico volto a far scoprire i vicoli nascosti, spesso dimenticati, di questo Borgo Autentico che si affaccia ad est sulla Piana del prosciugato Lago del Fucino.

Il percorso prenderà il via dalla Basilica di Santa Maria delle Grazie per diramarsi poi per tutto il centro storico; l’itinerario prevede la visita di diverse Chiese e Palazzi, in un alternarsi di sacro e profano.

Ad accompagnare in questo viaggio i visitatori saranno non guide di professione, ma giovani Ciceroni: i ragazzi dell’Istituto Onnicomprensivo “Fontamara” di Pescina, esattamente alcune classi della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado.

Questo progetto ha visto una grande partecipazione del dirigente scolastico, dei professori e degli insegnanti che, con minuta attenzione hanno formato al meglio i giovani studenti delle loro classi, attraverso l’insegnamento non solo della storia in senso stretto della città, ma anche mediante l’insegnamento di usi, costumi e tradizioni tipiche del luogo, non citate dalla storia.

Saranno proprio questi ragazzi a trasformarsi in ‘maestri’ per un giorno e a condurre turisti e visitatori attraverso la scoperta delle piccole grandi meraviglie di questa cittadina, la cui storia, spesso scandita da tragedie come quella del terremoto del 1915, si dipana tra nomi illustri e sapori antichi.

Commenti