Dioniso Mione

Ritratto di Redazione contenuti

Di questo personaggio, purtroppo, al momento abbiamo solamente due documenti: uno è conservato presso l'archivio della Diocesi dei Marsi in Avezzano e l'altro è conservato presso l'Archivio Parrocchiale di Cerchio ( è collocato nel Museo Civico di Cerchio) .Attraverso la lettura di questi documenti veniamo a conoscenza che il Nostro era pittore in Roma e che, il 5 Novembre 1742, era già morto come chiaramente si evince dai menzionati documenti che qui integralmente si riportano:

" Cerchio/ Ill(ustrissi)mo e rev(erendissi)mo Sig(no)re
Gaetano Mione della Terra di Cerchio Oratore umiliss.(i)mo/ di V(ostra) S(ignoria) lil.(ustrssi)ma,con tutto l'ossequio le rappresenta, come nell'fAnno 1742 furono fatti due Ostendardi dal q.(uonda)m Pittore/ Dionisio Mione Fratello dell'Oratore per ordine del q.(uonda)m/Sacerdote Don Antonio d'Amore, e similm(ent)e d'ordine di D:(on) Nico=/Ia d'Amore vivente per il patto e convenzione di docati/quaranta l'uno ad opera di riconoscenza Ostendardi/uno a benefitio della Venerabile Compagnia del Sacra=/mento e l'altro del S:(antissim)o Rosario come present(emen)te si trova/no in essere e perche quello del S(antis)S(i)mo Sacramento non era/ stato compito dal q(uonda)m suo Fratello Pittore sielto/ ad/arbitrio delli Priori di d(ett)e Compagnie con sbirzare di/propria Sia(?) a la somma di ducati dieceotto moneta roma-/na ora poi nin si sa come abbia da essere reinte­/grato il povero Soprad(det)to Gaetano Mione ricusando le/d(ett)e Compagnie di Sbirzare il denaro promesso, secondo si/cche ne ricorre alla retta giustizia di V(ostra) S(ignoria) Ill.(ustrissi)ma sincome/si servono delli Stendardi onorevoli in onore sì dal S(antis)S(im)o/Sacramento, come del S.(ant)o Rosario, così la giustizia le/ vuole che siano soddisfatte le fatiche, e perciò beni/gnam(en)te Supplica Sua Sig.(no)ria IlI.(ustrissi)ma ordinare, che solvano mer-/cedem operay, che dalla grazia qua(m) Deus.l
Intimatur suprad(icta) in stantia Rev. Studi presbitero Te(rr)e circoli, nec non citatum/idem ad solvendo(m) oratori quicquid ut sup(r)a debet intra terminu(m) triu(m) dierum/ postq(ua)m, alias relas abitur mandatu(m) execution(e)m, et aliud quodcumque ad dictu(m)/diem postq(ua)m ideo Datum Piscine die 5.a m(ensi)s 9mbris 1742/
( ... )
Baiulum diete Terre
Franciscus Simboli Famulus huius Curie E(pisco)palis dictam citationem/cum retroscripto in stantia notificavit domi d.(ict)o Archipresbitero Terre Cir=/culi, copiamque inique reliquit,prout .... tulit infrascripta dies .. .let in fidem In cancelleria Ep(isco)pali die 9 Novembris 1742/
+ Signum Crucis d(ist(i Francisci qui .... Ut suora
 
Thomas Sciocchi ad Relat.(io)ne 
 
                                                           An. Selli Notarius E(pisco)pali "(1)
 
 
" In Cerchio li 12 9bre 1742
Con la presente si dichiara Gaetano Mione della su detta Terra d'haver ricevuto da Antonio/
Chichiarelli al Presente Procuratore della Venerabile Società del S(antis)S(i)mo Sacramento di dettai Terra in conto dello Sternardo novo di essa Compagnia fatto dal quondam Dionisio Mione suo fratello pittore in Roma l'infrascritte partite
In Primis Ricevuto docati sette di Regno per mano del q uondam Francesco d'Amore, Procuratore/ del S(antis)S(i)mo nome del Giesù di detta Terra
7= 00

Per mano del Reverendo Signore d(on) Pietro Paolo d'Amore Arciprete paoli numero sessantadue,/ restituiti al Reverendo D(on) Pontio d'Amore per altrettanti sborzati al predetto quondam Dionisio,/ che sono à moneta di Regno a grana 12 Y2 il paolo, docati sette, e grana settantacinque 7 75

Per la caccia tura di detto Stendardo da Roma pagati da detto Reverendo Signor Arciprete paolil cinque che fanno di Regno 0- 62 
Per il porto di detto Sternardo da Roma a Cerchio paoli dieci 1 25 Per il prezzo d'una salma, e coppe otto di grano concio ricevuto per mano del Reverendo D(on)

Pier' Mattia d'Amore à carlini venti nove la salma docati quattro e grana ottanta tre1/3 4­831/3
Inoltre have ricevuto il sud etto Gaetano Mione altri carlini trantacinque, e mezzo per mano del sudetto Antonio Chichiarelli presente Procuratore in tanto grano dal medesimo Procuratore consegnandoli 3- 55
Di modo che sommano in tutto le sudette partite docati 25-00
5/6
Del qual' prezzo di docati venti cinque come sopra, il sudetto Gaetano Mione ne resta accordo, e Soddisfatto per ultimo, intiero e final'pagamento,di detto Sternardo,conforme l'accordio e Patto fatto,e stabilito col suddetto quondam Dionisio Mione Pittore dal quondam Reverendo/ D(on) Domenico Antonio d'Amore presente Don Nicola d'Amore di detta Terra, et in fede/

lo Gaetano mione ho riceuto e confirmo
Come sopra mano propria
lo Giuseppe Ciotti sono testimonio
lo Matteo Pantano sono testimonio 
                                Luca Ciotti de ordine mano propria ".(2)

Purtroppo questi lavori sono andati perduti e quindi, di conseguenza, non possiamo capire la sua Arte.
Troppo poco, non sappiamo quando nacque né quando morì. Non sappiamo quale Scuola o Bottega avesse frequentato né quali altre opere avesse realizzato. Speriamo di reperire nel corso delle mie ricerche altre notizie utili a tratteggiare la figura del pittore Dionisio Mione.

Note
l) Archivio della Diocesi dei Marsi Fondo D 110/211.
2) Archivio Parrocchiale di Cerchio.

 

  Fiorenzo Amiconi

Condividi e approfondisci

Ultimi commenti

Ringrazio l'arma dei carabinieri
mostra
In effetti non si capisce a che titolo debbano percepire emolumenti questi signori a...
mostra
VERGOGNA!!!! C'è chi non può neanche permettersi di acquistare scarpe da 50 euro e...
mostra
....avete dimenticato di scrivere che il comandante dei vv uu nel feattempo è stato...
mostra
Scegliete Voi chi è il Peggiore!!! Accozzaglia Politica Nazionale!! che nel tempo...
mostra
Che spettacolo !
mostra

Approfitta di queste offerte