Burocrazia zero per l'apertura di un hotel

Ritratto di Susanna Lasconi

Operativa "la Scia", eliminati 15 passaggi amministrativi. Da adesso, in Abruzzo, un hotel o una struttura turistica potrà venire alla luce in circa sei mesi

Regione - In tempi di crisi arriva una bella notizia: da adesso in poi aprire un albergo o una struttura ricettiva turistica sarà più semplice: dai 15 passaggi burocratici richiesti fino ad ora dalla vecchia normativa al riempimento, in regime di autocertificazione, di un modulo predisposto dalla Regione. Una vera e propria rivoluzione burocratica che la nostra regione si appresta a vivere dopo l'approvazione della giunta regionale del formulario unico per il turismo, inaugurando una nuova era per questo settore così importante.


Prende la parola, in merito, l'assessore al turismo Mario Di Dalmazio che dichiara: " E' stato un lavoro lungo e complesso da parte della direzione regionale. che simo convinti porterà benefici concreti al territorio. Da oggi un imprenditore che intende investire sul turismo e un operatore turistico che vuole allargare i suoi interessi nel settorepotranno farlo nel giro di pochissimi giorni e tutto dipenderà da loro". Un vero e proprio cambiamento, partito dalla riforma nazionale della legge 241 e alla quale l'Abruzzo, tra le poche regioni in Italia fino ad ora, ha dato seguito venendo incontro alle richieste dell'Unione Europea. La riforma sancisce il passaggio da un regime autorizzatorio alla segnalazione certificata di inizio attività (Scia) che permette l'apertura immediata per le attività rientranti nella direttiva sefvizi della Ue, la cosiddetta direttiva Bolkestein. La semplificazione amministrativa porterà, secondo le stime e le simulazioni finora fatte, ad una riduzione dei tempi di apertura di un albergo in circa sei mesi.

Aggiungi un commento

Messaging plain text

  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
Antispamming
Questo test serve a determinare che sei una persona e non un programma.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Ultim'ora

Paterno, altro rinforzo a centrocampo: preso Davide Marangon

Avezzano - "Entusiasta e con tanta voglia di iniziare questa avventura in un contesto organizzato come il Paterno spero...

Vertenza Comune/Cam: vicenda chiusa in modo positivo

Celano - Si è svolta presso i locali del Cam l’ultima riunione di una lunga serie fatte per definire l’accordo tra il...

S.Salvatore di L’Aquila: primo centro di formazione per neurofisiologi d’Abruzzo

L’Aquila - L’unità operativa dell’ospedale S.Salvatore di L’Aquila, diretta dal dr.

Margherita Coletti e la sua mostra fotografica al Vieniviaconme

Avezzano – Continuano gli eventi dedicati alla cultura e all’arte grazie alla dedizione e all’amore che il...

Regalo a casa Pausini da un giovane artista marsicano: Nino Di Pietro

San Sebastiano – Occhi verdi, sguardo sognante e una grande passione per Laura Pausini.

Luciano D’Alfonso: “Voglio un Abruzzo ambizioso e aperto”

L'Aquila – "Voglio un Abruzzo ambizioso, che si ingegni ad attivare nuovi interessi".

Dieci avezzanesi in mountain bike partiranno in pellegrinaggio per il Cammino di Santiago

Avezzano - Il prossimo 1 agosto dieci avezzanesi partiranno in pellegrinaggio per raggiungere il sepolcro di San...

Abruzzo, assessore Sclocco: “Oltre 200 milioni di euro in cassa per il settore del sociale”

L'Aquila – Le risorse comunitarie per la programmazione 2014/2020 superano i 200 milioni di euro.

Ultimi commenti

Se mai ce ne fosse ancora bisogno ,questa infame ulteriore strage di esseri umani che...
mostra
Noi non abbiamo i vostri stipendi, non abbiamo auto blu, ma a differenza vostra abbiamo...
mostra
Pensando ai miei adorati nipoti nel profondo del mio cuore,il pensiero corre alle stragi...
mostra
Fate lavorare i ragazzi e le ragazze ITALIANI
mostra
Beh 35 euri al giorno sono pure una bella sommetta, io percepisco molto ma molto di meno!
mostra
MA METTETE IN PRIMO PIANO I RAGAZZI ITALIANI CHE FANNO SACRIFICI TUTTI I GIORNI COME...
mostra