Burocrazia zero per l'apertura di un hotel

Ritratto di Utente anonimo
Versione stampabileInvia per e-mailTrasforma in PDF

Operativa "la Scia", eliminati 15 passaggi amministrativi. Da adesso, in Abruzzo, un hotel o una struttura turistica potrà venire alla luce in circa sei mesi

Regione - In tempi di crisi arriva una bella notizia: da adesso in poi aprire un albergo o una struttura ricettiva turistica sarà più semplice: dai 15 passaggi burocratici richiesti fino ad ora dalla vecchia normativa al riempimento, in regime di autocertificazione, di un modulo predisposto dalla Regione. Una vera e propria rivoluzione burocratica che la nostra regione si appresta a vivere dopo l'approvazione della giunta regionale del formulario unico per il turismo, inaugurando una nuova era per questo settore così importante.


Prende la parola, in merito, l'assessore al turismo Mario Di Dalmazio che dichiara: " E' stato un lavoro lungo e complesso da parte della direzione regionale. che simo convinti porterà benefici concreti al territorio. Da oggi un imprenditore che intende investire sul turismo e un operatore turistico che vuole allargare i suoi interessi nel settorepotranno farlo nel giro di pochissimi giorni e tutto dipenderà da loro". Un vero e proprio cambiamento, partito dalla riforma nazionale della legge 241 e alla quale l'Abruzzo, tra le poche regioni in Italia fino ad ora, ha dato seguito venendo incontro alle richieste dell'Unione Europea. La riforma sancisce il passaggio da un regime autorizzatorio alla segnalazione certificata di inizio attività (Scia) che permette l'apertura immediata per le attività rientranti nella direttiva sefvizi della Ue, la cosiddetta direttiva Bolkestein. La semplificazione amministrativa porterà, secondo le stime e le simulazioni finora fatte, ad una riduzione dei tempi di apertura di un albergo in circa sei mesi.

Ultimi commenti

La storia è lunga e di guerre ce ne sono state tante tutto questo parlare mi sembra un...
mostra
Egregio signor Tomao presentarsi dopo aver scambiato idee e` solo questione di...
mostra
Signor D'Angelo, cosa crede? Che io abbia paura? Mi chiamo Roberto Tomao, anni 48....
mostra
Egregio Kakkienburg,tre cose 1) anch´io vivo molto lontano dalla Marsica pure avendola...
mostra
Allora affidiamo il nostro futuro alle carote. Amen
mostra
Sono contento che lei, Signor Cacchiemburg, abbia una bella bambina di dieci anni. Ma...
mostra

Dalle nostre vetrine

Approfitta di queste offerte