Regione e Pmi, il nuovo contratto

Ritratto di Marco Ciaffone

Regione - Le associazioni che rappresentano artigiani e Pmi e le sigle sindacali hanno sottoscritto il nuovo contratto di lavoro integrativo per l'Abruzzo. Il documento interessa l'80% circa delle imprese edili della Regione per un numero che sfiora i 30mila addetti. La firma è stata apposta da Cna Costruzioni, Confartigianato e Acai con le organizzazioni sindacali di settore di Cgil, Cisl e Uil.

È previsto un aumento di 30 euro mensili per il terzo livello: un beneficio destinato ad appesantire la busta paga, visto che i lavoratori percepiranno questa somma quasi per intero. Un aggravio di costi che le imprese potranno compensare grazie ad una massiccia riduzione dei costi di Edilcassa. Il nuovo contratto prevede anche per le aziende "virtuose" la possibilità di accedere ad un premio pari alla metà del contributo di gestione di Edilcassa, pari all'1,5% del costo del lavoro. 

Condividi e approfondisci

Ultimi commenti

Complimenti allo storico Basilici e all'associazione Lumen cui aderisce pilastri...
mostra
L'articolo mi dà lo spunto per esporre alcune riflessioni che mi ha suggerite. Mi...
mostra
Prendiamo atto delle frettolose smentite di Iampieri e Bianchini, quasi al alzare un muro...
mostra
Veramente una brutta notizia! Un caro amico oltre che un preparatissimo professionista....
mostra
L'avete votata questa splendida amministrazione? Ora ve la tenete...
mostra
a cosa serve cambiare la viabilita??cambiate le leggi e piuttosto e impedite che ci...
mostra

Approfitta di queste offerte