Regione e Pmi, il nuovo contratto

Ritratto di Marco Ciaffone

Regione - Le associazioni che rappresentano artigiani e Pmi e le sigle sindacali hanno sottoscritto il nuovo contratto di lavoro integrativo per l'Abruzzo. Il documento interessa l'80% circa delle imprese edili della Regione per un numero che sfiora i 30mila addetti. La firma è stata apposta da Cna Costruzioni, Confartigianato e Acai con le organizzazioni sindacali di settore di Cgil, Cisl e Uil.

È previsto un aumento di 30 euro mensili per il terzo livello: un beneficio destinato ad appesantire la busta paga, visto che i lavoratori percepiranno questa somma quasi per intero. Un aggravio di costi che le imprese potranno compensare grazie ad una massiccia riduzione dei costi di Edilcassa. Il nuovo contratto prevede anche per le aziende "virtuose" la possibilità di accedere ad un premio pari alla metà del contributo di gestione di Edilcassa, pari all'1,5% del costo del lavoro. 

Aggiungi un commento

Messaging plain text

  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
Antispamming
Questo test serve a determinare che sei una persona e non un programma.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.