Regione e Pmi, il nuovo contratto

Ritratto di Marco Ciaffone
Versione stampabileInvia per e-mailTrasforma in PDF

Regione - Le associazioni che rappresentano artigiani e Pmi e le sigle sindacali hanno sottoscritto il nuovo contratto di lavoro integrativo per l'Abruzzo. Il documento interessa l'80% circa delle imprese edili della Regione per un numero che sfiora i 30mila addetti. La firma è stata apposta da Cna Costruzioni, Confartigianato e Acai con le organizzazioni sindacali di settore di Cgil, Cisl e Uil.

È previsto un aumento di 30 euro mensili per il terzo livello: un beneficio destinato ad appesantire la busta paga, visto che i lavoratori percepiranno questa somma quasi per intero. Un aggravio di costi che le imprese potranno compensare grazie ad una massiccia riduzione dei costi di Edilcassa. Il nuovo contratto prevede anche per le aziende "virtuose" la possibilità di accedere ad un premio pari alla metà del contributo di gestione di Edilcassa, pari all'1,5% del costo del lavoro. 

Ultimi commenti

..ci mancava solo Di Cristofano, ora siamo tutti, ma quale appello, ma quali forze...
mostra
Il dissesto piú totale è avvenuto con il centrodestra
mostra
Caro Di Cristofano, e affini, sa/sapete cosa umilia ancor di più i lavoratori? Il sapere...
mostra
SALUTI A TUTTI I PARENTI CHE HO A S,BENEDETTO DEI MARSI ,,LE FAMIGLIE CALVARESE ,GRAZIE...
mostra
Caro Giovanni vorrei esprimere tutta la mia solidarietà nei tuoi confronti, ma la realtà...
mostra
Non preoccupatevi adesso ricomincia il campionato, non ci pensiamo più!!!! adesso ci...
mostra

Approfitta di queste offerte