Rissa di Luco, quale dinamica?

Ritratto di Marco Ciaffone

Non è chiara la cronologia degli eventi che domenica mattina hanno fatto finire in ospedale due giovani. Palma: “Fatto increscioso. Lottiamo per la legalità”

luco dei marsi rissa

di Marco Ciaffone

Luco dei Marsi - Le versioni si rincorrono, si sovrappongono, si mescolano. La rissa di domenica mattina ha profondamente scosso un paese che si sente fragile e disarmato di fronte agli episodi di violenza e degrado.

Proviamo a ricostruire l’episodio dal racconto di alcuni testimoni oculari: alcuni giovani italiani si sarebbero avvicinati ai due dominicani seduti davanti ad un bar della centralissima via Duca degli Abruzzi, attorno alle 5.30. Gli animi si sono scaldati quasi subito, probabilmente per alcune provocazioni rivolte verso i giovani stranieri. Subito dopo sono volati pugni.

Qui i primi dubbi; sono due infatti i particolari sconcertanti: il primo, è la coltellata che ha raggiunto il 22enne di Luco che, dopo un intervento chirurgico, si trova all’ospedale di Avezzano in prognosi riservata. Il secondo, è il ferimento del ragazzo dominicano, anch’egli ricoverato. C’è chi afferma di aver visto i ragazzi italiani picchiarlo a sangue e stringerli intorno alla vita una corda con la quale lo hanno trascinato sulla strada per diversi metri. Diversamente da quanto riferito nelle prime ore, non sembra dunque essere stato ferito da un'arma da taglio.

Il problema principale è tuttavia la cronologia dei due episodi: il ragazzo dominicano è stato pestato prima o dopo che fosse stato accoltellato il ragazzo luchese? Insomma, la lama è spuntata come ritorsione o è stata l’elemento scatenante? Sembra più probabile la seconda ipotesi.

Sono, in ogni caso, dettagli sui quali sono adesso chiamati a far luce gli investigatori dei carabinieri di Avezzano.

Palma - “Siamo di nuovo sulla cronaca per fatti incresciosi e poco edificanti". A parlare è il sindaco Domenico Palma, che ieri mattina si è recato in ospedale per sincerarsi delle condizioni del 22enne accoltellato e fargli i suoi auguri di pronta guarigione. "Per quanto riguarda il fatto in sé - continua - si tratta di un episodio gravissimo, ma non vorrei che innescassero periocolose e incontrollabili reazioni a catena. Qui non c’entrano nulla discorsi e diatribe sulla presenza degli extracomunitari, è invece un episodio di violazione della legalità in senso lato. Mi auguro che nessuno strumentalizzi politicamente questo fatto facendo crescere l’astio tra le varie fazioni. I ragazzi di Luco coinvolti devono capire che la legalità parte da tutti noi. Restiamo calmi e uniti, solo così possiamo lottare per il bene del paese”.

ARTICOLI CORRELATI

Commenti da Terre Marsicane

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 21 Maggio, 2012 - 16:05

Ci auguriamo tutti che nessuna delle teste pensanti che affiancano il Sindaco strumentalizzi politicamente l'episodio. Ne ha bisogno il paese, ne hanno bisogno i giovani.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 21 Maggio, 2012 - 16:08

BRAVO PALMA , ricordi a tutti che la legalità non ha colore , e che i cittadini se ne devono riappropriare , per poter essere loro da esempio, a chi vuole stare nel nostro paese , non diamo spazio a stili di vita dissoluti , emarginiamo chi vive fuori dalla legalità . Il tempo stringe , fra un pò non si potrà più tornare indietro , e le nostre tradizioni andranno perse così come la nostra storia .
Saluti Giovanni

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 21 Maggio, 2012 - 19:55

Bravo Sindaco, queste sono le parole che volevo sentire.
Mi permetto di dire che il degrado di Luco è stato dovuto per primo dall'arrivo incontrollato degli extracomunitari che, non trovando lavoro, delinquono e anche colpa di parte delle famiglie dei ragazzi di Luco, che non hanno inculcato ai propri figli il rispetto delle leggi, il saper vivere in comune ed il lasciare da parte la droga e l'acool.
Non mi si venga a dire che a ciò ci devono pensare le istituzioni, ritengo che in primis deve provvedere all'educazione la famiglia. L'esuberanza dei luchesi è sempre stata nota ma ormai siamo arrivati al troppo.
Sinceri salauti e spero di non rileggere notizie di cronaca nera Loreto Santellocco

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 21 Maggio, 2012 - 20:19

il pestaggio del domenicano è avvenuto dopo l'accoltellamento di daniele..è stato quello a innescare tutto il fatto... e da li è partita la chiamata ai carabiniere fatta dai ragazzi di luco.ma non sono mai arrivati i carabinieri.... i nervi alle stelle per l'amico accoltellato e è cominciato il pestaggio...lo hanno attaccato per non farlo scappare e non per trascinarlo... perche se sarebbe scappato anche lui non c'era nessuna prova che erano stati loro a cacciare il coltello e colpire il giovane daniele. adesso potete dire e fare quello che volete interpretare le cose come sa fare la gente e giudicare... ma se sareste stati a una situazione di quella avreste fatto la stessa cosa....... punto

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 21 Maggio, 2012 - 21:22

“Aggiungo il fatto che non aiutano i vari articoli di giornale che fanno passare tutti quei delinquenti, che dal Marocco vengono a rovinarci la vita, da carnefici a vittime.”
“ E’ ora di dare un segnale forte e è ora che i Luchesi si ribellino e facciano sentire la propria voce. All’incontro previsto per oggi alle 15:30 in piazza Umberto I°, il sottoscritto porterà il tricolore. E invito tutti i Luchesi ad essere presenti e a portare la bandiera italiana. Non è possibile che ci dobbiamo sentire ospiti a casa nostra. E’ ora di dire basta!” Salvatore Patierno 28/12/2011

Questa era la semina, oggi inizia il raccolto.

“Restiamo calmi e uniti, solo così possiamo lottare per il bene del paese” Domenico Palma 21/05/2012

Siamo seri Signor Sindaco, l’invito a riportar la calma suona beffardo ! Lei deve dare 2106 risposte, e presto, se ne è capace, altrimenti il Ku Klux Klan non lo fermerà più nessuno.

Saluti
Franco

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 21 Maggio, 2012 - 22:18

Come fa Palma a dire restiamo calmi e uniti, quando è grazie alle divisioni degli uomini che lo hanno sostenuto che Luco è diventato un paese martoriato da continui attacchi di violenza.
Lo sa Palma che i ragazzi di Luco si sono divertiti a fare la caccia al marocchino?
Lo sa Palma quanti ragazzi di Luco acquistano droga, e da chi?
Lo sa Palma a chi sta in mano lo spaccio a Luco?
Lo dovrebbe sapere perchè sino a due anni fa era commissario responsabile della squadra anticrimine. Se ne accorto forse qualcuno qui a Luco? Nessuno.
Sapete quali sono i suoi hobby? La caccia. Esce di casa con il fucile per andare a cacciare.
Oggi è diventato Sindaco di una paese ferito dalla sua stessa parte politica.
Alla festa dei diciotto anni ha detto "ragazzi dormite tranquili adesso ci sono io" Le ultime parole famose.
Dal suo insediamento due episodi gravi si sono verificati. Come mai è scomparsa la polizia? Forse hanno pensato che "BASTA LA PRESENZA".
Sia chiaro chi deve governare un paese e usa parole come "cacciamo i marocchini" "togliamo i cartelli che inneggiano alla pace nel mondo" "andiamo a controllare le case una per una" significa sprigionare violenza e autorizzare le menti più labili, come i giovani, ad insultare gli extra-comunitari tanto sono merda che il sindaco ha detto che caccierà.
l risultato in pochi giorni è sotto gli occhi di tutti.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 12:35

Anonimo, se come dici la divisione l'hanno portata gli uomini che hanno sostenuto il Sindaco, non ti domandi se le precedenti amministrazione hanno contribuito a ciò?.
Come fai a dire e con quali prove dici che i ragazzi si sono divertiti a dare la caccia ai marocchini?
La droga l'acquistano dai tuoi cari marocchini e anche da qualche italiano, ma se questi marocchini fossero rimasti al loro paese non ci sarebbero spacciatori, o no?
Lo sai che le forze dell'ordine arrestano i delinquenti ed il giorno dopo sono fuori, perchè? perchè purtroppo le leggi in Italia sono troppo permissive.
Il Sindaco va a caccia col fucile? Con cosa ci deve andare con la fionda? Se ha questo hobby non vedo dove sta il male. Deve avere degli svaghi che vanno bene a te?
Se il paese è ferito non è stata certamente colpa della sua parte politica. Questi hanno solo messo in piazza, sbagliando o no, il malcontento esistente ed evidente che c'è.
Alla festa dei 18 anni ha detto"ragazzi dormite tranquili adesso ci sono io" . Cosa doveva dire, doveva forse continuare a mettere la testa sotto la sabbia e a far credere che tutto va bene? O ha semplicemente cercato di tranquillizzare i 18enni?
"La Pace nel Mondo" ed il resto sono solo belle parole, ma hai mai chiesto a questa gente se vogliono integrarsi o vogliono soltanto venire nei nostri paesi e fare quello che gli pare e piace. Sono loro con la loro ottusità e nessuna voglia di inserirsi che creano violenza. Per loro noi siamo solo degli infedeli. Leggi qualche libro della Fallaci e poi vieni a parlare. A quando una moschea alla Scampia della Marsica? Se a te va bene così continua di questo passo, fai amicizia e stai con loro, e fra qualche anno ne riparleremo. Anzi no perchè sei anonimo. Loreto Sabatini

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 23:23

Signor Loreto, ho letto la trilogia dell’islam fobica Fallaci e ho persino spulciato i deliri del manifesto ideologico di Anders Behrin Breivik - si quello della strage in Norvegia, ricorda? Un cristiano doc - beh, non sono ancora riuscito a capire cosa c’entri la razza con il reato.

Potrei dare una specifica definizione dei tedeschi perché hanno avuto Hitler? Potrei dare una specifica definizione dei norvegesi perché le farneticazioni di Breivik hanno partorito una strage di settantasette ragazzi ?

Senta a me: gli stranieri arriveranno nonostante il Suo parere negativo, lo spaccio non è una pratica importata e seguita ai flussi migratori, ma era antecedente a essa, la mitezza del Suo uomo con la testa fuori dalla sabbia non tranquillizzerà i 18enni ancora per molto e le Sue paure, contribuiranno a sviluppare “la rabbia e l’orgoglio” di tanti altri piccoli Breivik. Si rilassi e legga anche un po’ di romanzi!
Saluti
Franco

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 18:33

Franco, in questo caso la razza con il reato c'entra perchè fino a prova contraria è stato messo in atto un tentato omicidio verso un ragazzo da parte di un.............
La Fallaci stravedeva contro l'Islam? credo che avesse tutte le ragioni del mondo. Al pazzo Norvegese per me possono benissimo dargli la pena di morte e finisce li, non me ne frega niente.
Certo che dovresti leggere pure qualche libro del comunismo e forse diresti che anche questi hanno commesso crimini atroci e affamato intere popolazioni, perchè di questo non parli, ma porti solo altri esempi?.
E' vero che il reato di spaccio c'era anche prima degli anni 90 quando sono iniziati gli sbarchi, ma ora credimi l'80% è detenuto in mano ai tuoi amici marocchini ecc,ecc. che hanno soppiantato i nostrani. Ma mente gli italiani sono dei delinquenti gli extra, poverini, hanno fame e se non ci fossero i consumatori questi non ci sarebbero. Eh no. Questi a casa nostra devono rispettare le regole, altrimenti fuori. Se avverrà "la rabbia e l'orgoglio" di tanti altri piccoli BreiviK e spero di no, la colpa sarà di tutti, te compreso, e non dell'Uomo con la testa fuori della sabbia, che solo perchè ha cercato di tranquillizare dei 18enni e non la pensa come te deve essere criticato.
Un sincero ringraziamento per le bellissime parole vanno alla sig.ra SANTELLOCCO Loredana, alla quale porgo un profondo in bocca al lupo per la salute del figlio e Le consiglio di non prendersela più di tanto verso quelli come te che preferiscono condannare a priori il "Luchese".
Per Luco ormai sta crescendo un odio latente che spero non sfoci in altri gravi episodi. Il paese o "la Scampia della Marsica" come ormai vieve ribattezzato, non ne ha bisogno.
Franco, cercate di riunirvi e vedere di risollevare le sorti di questo paese, perchè i litigi non portano da nessuna parte, anzi.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 12:58

Io non la conosco signor Loreto, ma diciamo che, cosi, a pelle, provo simpatia per Lei. Quando vorrebbe affermare che senza marocchini saremmo nell’Eden, mi fa pensare a quel simpatico signore avezzanese, tal Nino Cacaccia, che tanti anni fa affermava: je più vecchio d’Avezzàno è da mo’ che s’è mòrto !
Capisce la metafora? Bene, spero di incontrarla un giorno, magari per sorseggiare un caffè insieme e allargare la discussione, il buon Terremarsicane ( Terreluchesi mi verrebbe da dire) non può essere il campo di ogni battaglia. Buona fortuna e tanta serenità, augurandomi che l’odio che Lei definisce latente, non diventi sempre più "fendente". Cordialmente, Franco

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 21:13

Sig. Loreto, Lei ammette di essere un razzista. E anche della peggiore specie.
Io spero solo che i marocchini, quelli che sono venuti a Luco per lavorare, non reagiscano alle tante provocazioni di luchesi che parlano senza sapere quello che dicono.
D'altra parte è risaputo che molti luchesi ragionano poco, sono poco istruiti, e per tal motivo, come le pecore seguono le onde. Oggi, anzi da qualche tempo (con l'avvicinarsi delle votazioni) parlano dei " marocchini" perchè si dice che a questi musi neri il Comune ha dato le case; 25 euro al giorno; i buoni mensa ai figli, togliendo tutto ciò ai luchesi.
Lei sicuramente, sig. Loreto è uno dei responsabile di queste dicerie come lo sono quei personaggi prestati alla politica che da tempo e senza scrupoli, dividono il paese seminando qualunquismo, cattiverie, paure.
Quello che è successo (ragazzi armati di corde, coltelli, spranghe - chi per difendersi e chi per attaccare) è il risultato dell'odio seminato.

E il Sindaco, fratello di Ernesto Palma, Assessore uscente della Giunta Comunale Camillo Cherubini, nonchè contestualmente amico e consigliere di Fiorenzo Ciocci, si è seduto sulle ceneri di un paese distrutto giocando con le illusioni e strumentalizzando il suo ruolo di ex commissario di polizia.

Tu, sig. Loreto, ancora non hai capito nulla. L'ignoranza profonda ti fa offendere le persone che tu ritieni diverse. Ma a questo proposito ti dò ragione. Sono diverse da te per fortuna.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 10:47

L'importante che hai capito tu, caro anonimo. Che i luchesi siano poco istruiti, ragionano poco e sono come le pecore, sono tue convinzioni. Se sei luchese ti devi vergognare di queste parole. Sei di quella razza di chi se non la pensa come te è un retrogrado, incivile e razzista. Non è forse vero che tutto gli è dovuto, case, medicine, buoni mensa, asili gratis ecc.ecc.? Questi soldi a chi vanno a discapito?. Hai mai visto qualche tuo amico marocchino che frequenta bar del posto, ristoranti ecc.ecc. I loro soldi li rispediscono nelle loro nazioni di origine e qua cosa rimane? Nulla.
Io non sono diverso da loro, ma sono loro che non fanno nulla per integrarsi NELLA MIA NAZIONE, anzi.
Ti chiedo una cosa. chiedi ai tuoi sodali cosa ne pensano per far aprire una chiesa cattolica nel loro paese. Vuoi la risposta: come minimo non se ne parla neppure.
Caro Lei vorrei vedere se hai coraggio a ripetere quelle gravi affermazioni, sempre se sei luchese, davanti ai tuoi paesani, ma non per darti una lezione ma vorrei vedere cosa ne pensa il popolo. Da come parli credo che tu abbia amministrato il paese e se ciò fosse vero, hai delle colpe nella situazioni in cui si trova Luco.
D'altronte ti nascondi dietro l'anonimato non hai il coraggio di mostrarti.Loreto Sabatini

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 13:42

Caro anonimo mi vedo costretto a risponderti, avere un hobby è da tutti,poi a caccia ci si va con il fucile!Volevo inoltre ricordarti che l'elezioni sono terminate da un pezzo quindi è inutile continuare a fare propaganda politica che non aiuta nessuno. Visto che la politica è una cosa "seria" e proprio perchè non e sta ta fatta seriamente che ci ritroviamo in queste condizioni,finisco dicendo sarebbe opportuno per il bene di tutti una volta cominciare tutti insieme a collaborare senza puntare il dito contro tutti, per avere una buona riuscita visto che il paese è di tutti. CORDIALI SALUTI MARCOLINO.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 11:33

I giovani feriti sono due. La dinamica degli eventi non è stata accertata. In teoria non ci sono ancora colpevoli. Il Sindaco si è preoccupato solo del ragazzo italiano. Forse da ex-commissario ha già risolto il caso addossandone le colpe al dominicano. Palma dice: "Qui non c’entrano nulla discorsi e diatribe sulla presenza degli extracomunitari, è invece un episodio di violazione della legalità in senso lato". Indipendentemente dalla cronologia con cui si sono svolti i fatti, una coltellata e un pestaggio sono entrambi una violazione della legalità ma a quanto pare ci sono figli e figliastri. Spero che entrambi i ragazzi si rimettano presto.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 23:20

Sono la mamma del solito facinoroso forse anzi sicuramente fatto (vs testuali parole). Domenica mattina ha disturbato la colazione dei 2 dominicani che risentiti e giustamente alterati hanno colpito anche l'ignaro barista che cercava solo di mantenere, come sua natura, pace e tranquillità.
Qualcuno di voi, purtroppo vi devo fare tutto un fascio visto che non so a quale pulpito rivolgermi, ha detto che daniele doveva andare a dormire invece che stare in giro con la sua fidanzata. è GIUSTO!!!!!
IL COPRIFUOCO BISOGNA METTERE?!!! ma solo per noi luchesi, perche sicuramente i due dominicani avevano con se la "motina" per andare a fucino e i coltelli gli servivano per tagliare e cogliere l'insalata!!!
voi sapete chi colpite, ferite e affondate.....noi, voi conoscete la mia faccia la mia famiglia giudicate e condannate..... ma chi siete? forse coloro che incentivano il commercio di questi graditissimi ospiti ( chiamarli con il loro nome perche vengono da fuori europa è offensivo). siete o siete figli di coloro che guadagnano grazie ai permessi di lavoro falsi?siete o siete figli di coloro che in nome dell'integrazione e della solodarietà si sono preoccupati di come stesse Hansel (il dominicano) evidentemente torturato, pugnalato, scorticato, impiccato, denudato... altro?!? Ma non hanno mai chesto di Daniele, va be lui è di luco, non fa scena, non fa clamore, poteva andarserne a dormire. Mi auguro che voi e i vostri genitori siate migliori di mio figlio, di me, di mio marito e degli altri miei figli... ma ripeto, vorrei poterlo dire sapendo chi siete, che faccia avete... siete "core di mamma e di papa" sicuramente piu di antonio visto che lui era in giro e voi a dormire... Santellocco Loredana

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 23:21

Sono la mamma del solito facinoroso forse anzi sicuramente fatto (vs testuali parole). Domenica mattina ha disturbato la colazione dei 2 dominicani che risentiti e giustamente alterati hanno colpito anche l'ignaro barista che cercava solo di mantenere, come sua natura, pace e tranquillità.
Qualcuno di voi, purtroppo vi devo fare tutto un fascio visto che non so a quale pulpito rivolgermi, ha detto che daniele doveva andare a dormire invece che stare in giro con la sua fidanzata. è GIUSTO!!!!!
IL COPRIFUOCO BISOGNA METTERE?!!! ma solo per noi luchesi, perche sicuramente i due dominicani avevano con se la "motina" per andare a fucino e i coltelli gli servivano per tagliare e cogliere l'insalata!!!
voi sapete chi colpite, ferite e affondate.....noi, voi conoscete la mia faccia la mia famiglia giudicate e condannate..... ma chi siete? forse coloro che incentivano il commercio di questi graditissimi ospiti ( chiamarli con il loro nome perche vengono da fuori europa è offensivo). siete o siete figli di coloro che guadagnano grazie ai permessi di lavoro falsi?siete o siete figli di coloro che in nome dell'integrazione e della solodarietà si sono preoccupati di come stesse Hansel (il dominicano) evidentemente torturato, pugnalato, scorticato, impiccato, denudato... altro?!? Ma non hanno mai chesto di Daniele, va be lui è di luco, non fa scena, non fa clamore, poteva andarserne a dormire. Mi auguro che voi e i vostri genitori siate migliori di mio figlio, di me, di mio marito e degli altri miei figli... ma ripeto, vorrei poterlo dire sapendo chi siete, che faccia avete... siete "core di mamma e di papa" sicuramente piu di antonio visto che lui era in giro e voi a dormire... Santellocco Loredana

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 20:24

Cara Loredana non centro niente con ciò che hanno scritto ma sono d' accordo con te non serve il coprifuoco non serve criticare e recriminare non sto a giudicare chi come e quando si e iniziato il problema è che purtroppo si inizia e non bisognerebbe farlo

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 21:19

al suo posto non sarei orgogliosa come vuole apparire... ma si, dal suo scritto si capisce che non lo è; le idee provvisorie fanno brutti scherzi... cmq mi guarderei allo specchio e mi chiederei perchè... mi firmo facinoroso per darle solidarietà... ne a bisogno

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 22 Maggio, 2012 - 21:35

Sig.ra Loredana,
Le chiedo scusa, ma se è vero che suo figlio ha provocato i ragazzi domenicani al punto di scatenare la reazione e tutto quello che è successo dopo (gravi fatti) non pensa che sia meglio ragionare sul perchè questo suo ragazzo (definito "facinoroso" "fatto") invece di divertirsi in modo sano, se la va a prendere con due che facevano colazione al bar? Che motivo aveva di dare disturbo? Voleva mandare via i soliti "intrusi - extra-comunitari"? Cercava qualcosa? Oppure semplice bullismo?
Cerchi di capire le origini di questo comportamento sbagliato.
Glielo chieda e ci faccia sapere se le fa piacere.

Con affetto

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 10:57

Cara mamma Loredana, Le faccio i miei più sinceri in bocca al lupo e spero ardentemente che suo figlio si rimetta nel più breve tempo possibile e che questa brutta avventura sia solo uno sgradito ricordo. Lasci stare i soliti benpensanti e tiri dritto per la sua strada, frecandose altamente. Un caro saluto Loreto Sabatini

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 12:05

leggo soltanto ora i commenti e resto basita come tuttto questo possa essere ancora disordine politico .......confermo la versione del 21 maggio nel commento ke dice ke tutto e scaturito dopo l accoltellamento .......precedentemente e avvenuta una rissa e il luchese ha preso la peggio riportandosi a casa un occhio nero .......il dominicano nn contento dopo il pestaggio voleva uccidere il giovane con un coltello e questo e normale ?.....sfido chiunque a trovarsi in situazioni del genere e a tenere la calma.......il ragazzo ferito nn era il primo bersaglio e purtroppo ha preso la peggio .......se ascoltiamo le notizie neii tg e sentiamo ke e stata ammazzata una ragazza diciamo ...-se potessi averlo tra le mani mi farei giustizia da me -......se fosse un figlio mio o un mio amico .....cosi i ragazzi di luco hanno cercato di difendersi e di catturare i ragazzi ke avevano ferito il loro amico ......... i carabinieri alle ore tarde della mattina in borghese hanno fatto nn si sa cosa ........concludo dicendo ke il nuovo sindaco si e presentato in ospedale alle prime ore del mattino mentre il vecchio sindaco nn e andato mai a casa delle signore aggredite oppure ad interessarsi dei vari furti subiti.....con questo chiudo ....ringrazio.......
Angela.....

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 22:19

... hai letto "soltando ora i commenti"!!! unta dal signore cara Angela hai capito tutto (si fa per dire) ti auguro di non aver mai a che fare con le tue idee e con quelli che le condividono e le applicano... ad un sindaco che ha lavorato tenacemente ed in silenzio, che ha sempre cercato di mantenere unito il paese... che attaccato, bistrattato ed insultato non ha mai perso la calma e la ragione... che, nonostante tutto è in campo per il bene di Luco, ad un sindaco che non ha mai mentito promettendo di cacciare "i migranti" in 10 o cento giorni... ad un sindaco che generosamente si è impegnato per tutti e non per i suoi sapendo bene che stumentalizzare la " il disagio e le problematiche degli extracomunicari" avrebbe comportato accrescere il pericolo, insicurezza la paura..., consentimi di non apprezzare (ancora) un nuovo sindaco che dimenticando le promesse Sue e della Sua parte politica ha subito precisato:
1) che il sindaco non ha competenze per gli extracomunitari
2) che basta la Sua presenza per far sentire sicuri gli extracomunitari
3) che ha rimosso il cartello di "benvenuti a Luco" forse perchè parlava di pace tra i popoli... mi auguro che il nuovo Sindaco sappia che per rimuovere i "gemellaggi" deve adottare un atto amministrativo... ho l'ansia di conoscere le motivazioni
4) si è recato a trovare il luchese ferito... non si ha notizia se ha fatto altrettanto per il domenicano ferito, mi auguro che sia solo una carenza giornalistica
consentimi cara angela di non continuare... anzi continui Lei... aspetto con ansia un pensiero di amore verso la nostra cara Luco e verso il vivere civile
Zaratustra e non solo

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 24 Maggio, 2012 - 09:14

Lei arriva tardi e male: aumentando il numero di offese, istigazioni all’odio e grossolane inesattezze.

La ricostruzione dei fatti di cronaca la lasciamo a chi di dovere. Per quanto riguarda il resto Lei non può affermare cose che non conosce: è sicura che l’ex Sindaco non si sia interessato delle vittime degli altri fatti di cronaca? Beh, io Le dicono che ha tirato a indovinare ed ha sbagliato colpo. Lei sa che anche l’ex Sindaco ha fatto visita al ragazzo in ospedale il giorno stesso? Non può saperlo, perché non vuole saperlo, perché non vuole vederlo, Lei vede quello che fa comodo al suo istinto rancoroso. E la visita è stata fatta perché l’uomo Camillo si sentiva di farla, non perché aveva un dovere istituzionale . Non si precipiti la prossima volta a dare contributi negativi al dibattito, signora mia, tolga le lenti dell’odio e parli delle cose che conosce.
Distanti saluti, Franco

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 24 Maggio, 2012 - 18:37

Mi sembra di ricordare che quando ci furono gli episodi di disordine la vigilia di natale (e anche li forse dovevamo tutti andare a dormire) l' ex sindaco fu chiamato e si rifiutò di andare perché stava festeggiando con la famiglia una cosa alla quale lui non crede, allora lui aveva un incarico istituzionale forse era più giusto presentarsi allora non credi?

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 13:05

Certo,tutti bravi a giudicare e tutti pronti a condannare chi ci fà comodo!Mi piacerebbe proprio sapere se vostro figlio si fosse trovato nella stessa situazione come la vedevate!Poteva succedere a chiunque,è successo a loro,sono stati sfortunati posto sbagliato nel momento sbagliato,ma noi non siamo nessuno per giudicare le persone protagoniste di questa vicenda e non siete nessuno per dare dello "sfattone" a qualcuno!Tutti sbagliano,nessuno è immune dagli errori e poi beh se c'è qualcuno che può dire di non aver mai fumato una canna alzi la mano!Non giudicare perchè potresti essere giudicato!

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 19:22

caro anonimo
in una società civile è giusto condannare e giudicare.è un dovere.
la violenza non può essere tollerata e accettata da qualunque parte venga.
e poi fumare una canna e torturare un uomo mi sembrano situazioni differenti..comunque..

è pericoloso ammettere che poteva succedere a chiunque.
succede a chi vuole che succeda.

io non ho figli e semmai ne avrò spero non si trasformi in un 'giustiziere della notte'
e che un giorno mi chieda:mamma come si usano le corde?no perchè se dovesse capitarmi..
non si sa mai...bisogna pure difendersi...
no no..
è un circolo vizioso..
'sono violento perchè mi difendo dalla violenza'...
no.non lo accetto.

non voglio fare il gandhi da quattro soldi
ma se proprio vi piace armatevi di coltelli,pistole,corde e quant'altro...dai proviamoci!
..il mondo sarà migliore e..i pronto soccorsi pieni..ma sono gusti no?
io butto la corda e in macchina porto un buon libro..della musica..
..l'elenco è sconfinato..non sto qui ad annoiarti..

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 23:27

riparliamone quando avrai un figlio forse capirai che significa

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 24 Maggio, 2012 - 11:38

"in una società civile è giusto condannare e giudicare.è un dovere." Benissimo...adempio al mio dovere condannando te, che ti elevati a giudice senza averne le competenze! E' troppo facile giudicare, da qualsiasi punto di vista, ancora più quando la verità nessuno sembra averla! E' troppo semplice prendere le distanze da una situazione creata da noi tutti, rintanandosi dietro l'idea di appartenere all'elite, a quella parte immacolata della popolazione luchese, tollerante e civilizzata. Si, perchè ognuno dovrebbe avere il buon senso di capire cosa ha scatenato questa "lotta contro lo straniero". E' stato certamente il sentirsi spalleggiati da una giunta comunale anti extracomunitario (perchè è su questo che si è basata la loro campagna elettorale) e da tutti quei compaesani che hanno preso parte alle manifestazioni dei mesi precedenti, a mio parere in modo poco civile, che ha dato ai potagonisti di questa vicenda l'illusione di agire in nome di quella giustizia popolare tanto acclamata. In più non mi sento in grado di mettere in discussioni i metodi utilizzati da un genitore, per quanto possano sembrare poco ortodossi. Ogni genitore spera di crescere al meglio il proprio figlio, non è detto però che ci riesca! Inoltre non bisogna condannare chi difende il proprio figlio anke dopo fatti del genere...è normale, è nella natura del genitore!
Detto questo voglio precisare che non è, il mio, un tentativo di minimizzare e/o giustificare la vicenda che io ritengo di una gravità assoluta, ma non mi sento di dare del carnefice a nessuno dei ragazzi coinvolti, per quanto le loro azioni suggeriscano il contrario.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 24 Maggio, 2012 - 11:44

"in una società civile è giusto condannare e giudicare.è un dovere." Benissimo...adempio al mio dovere condannando te, che ti elevati a giudice senza averne le competenze! E' troppo facile giudicare, da qualsiasi punto di vista, ancora più quando la verità nessuno sembra averla! E' troppo semplice prendere le distanze da una situazione creata da noi tutti, rintanandosi dietro l'idea di appartenere all'elite, a quella parte immacolata della popolazione luchese, tollerante e civilizzata. Si, perchè ognuno dovrebbe avere il buon senso di capire cosa ha scatenato questa "lotta contro lo straniero". E' stato certamente il sentirsi spalleggiati da una giunta comunale anti extracomunitario (perchè è su questo che si è basata la loro campagna elettorale) e da tutti quei compaesani che hanno preso parte alle manifestazioni dei mesi precedenti, a mio parere in modo poco civile, che ha dato ai potagonisti di questa vicenda l'illusione di agire in nome di quella giustizia popolare tanto acclamata. In più non mi sento in grado di mettere in discussioni i metodi utilizzati da un genitore, per quanto possano sembrare poco ortodossi. Ogni genitore spera di crescere al meglio il proprio figlio, non è detto però che ci riesca! Inoltre non bisogna condannare chi difende il proprio figlio anke dopo fatti del genere...è normale, è nella natura del genitore!
Detto questo voglio precisare che non è, il mio, un tentativo di minimizzare e/o giustificare la vicenda che io ritengo di una gravità assoluta, ma non mi sento di dare del carnefice a nessuno dei ragazzi coinvolti, per quanto le loro azioni suggeriscano il contrario.

Serena

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 27 Maggio, 2012 - 11:22

Se mio figlio si fosse trovato in quella situazione la prima cosa che avrei fatto sarebbe stata mettere in discussione me stesso per il tipo di educazione civica e morale che gli avrei dato negli anni! Sicuramente sarei stato malissimo per questo.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 15:03

Un solo sentimento oggi dovrebbe accomunarci:tristezza.La storia nulla ha potuto difronte all'odio e all'ignoranza.Si sentano colpevoli coloro i quali hanno saputo solo fomentare.Il problema e' civile,politico e di coscienza.Negli anni Luco si e' sempre distinto per un atteggiamento moderno,di tolleranza e coesione sociale.Non voler accorgersi che il mondo sta cambiando,che i confini tra i paesi si stanno annullando,che un giorno non troppo lontano potrebbero essere i nostri figli a cercare una speranza in un altro paese,be' questo significa che non ci meritiamo di vivere questi tempi difficili ma entusiasmanti.L'ex sindaco e' stato messo alla gogna ma sono curiosa di vedere cosa ci aspetta ora(un assaggio l'abbiamo gia' avuto),perche' non e' sufficiente demonizzare un popolo,e chi piu' dei misericordiosi cattolici dovrebbe saperlo e predicarlo?Iniziamo confrontandoci tra noi,cominciando dai nostri figli e insegniamo loro a rispettarsi e rispettare il prossimo,qualunque sia il colore della pelle.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 18:27

e' tristissimo vedere come a luco si sia insidiata una mentalita' razzista...W l'accoglienza!!!

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 23 Maggio, 2012 - 22:00

Allora quindi dopo tante parole,fatti ed i soliti insulti, mi sembra ancora impossibile che c'è chi pensa ancora di aver ragione!!!!!

I fatto che conosco io sono i seguenti:
-Ore 5:00 circa Antonio si reca al "Movida" per fare colazione, e inizia ad insultare (in modo razzista) due dominicani (accusandoli di essere marocchini, per quanto era serio) fin quando uno dei due viene costretto a reagire (dopo che Antonio gli ha alzato le mani) e gli sferra un solo pugno, lasciandolo a terra.
- Interviene il padrone del bar per sedare la rissa e allontanarla dal bar, e intima ad Antonio (visto il suo stato) di andare a casa.
- Arrivano i rinforzi (chiamati da Antonio ecc...) muniti di mazze, bastoni, corde,ecc...in un chiaro atteggiamento di giustizieri.
- a questo punto i due dominicani allontanatisi dal bar, si sono divisi, per disperdere gli inseguitori, solo che mentre un dominicano scappava, con solo il povero Daniele dietro, l'altro (Ansel) veniva inseguito dal resto della banda andando in due direzioni diverse.
-il dominicano e Daniele si sono scontrati e come è finita lo sappiamo, quello che non sappiamo però è di era il coltello...???!!!???
-mentre gli altri ignari di tutto hanno già cominciato a seviziare l'altro dominicano (Ansel) con bastoni,mazze,corde,ecc...non si sa quanti erano ma sicuramente sono stati veramente forti a massacrare un ragazzo di scarsi 60 kg, colpevole fino a quel momento di stare seduto fuori al bar dove stava per arrivare Antonio, e colpevole di avere la pelle più scura di Antonio...

Ora io sono di Luco, mi dispiace per l'accaduto, mi dispiace moltissimo per i due feriti, e spero che si rimettano presto, ma mi dispiace anche quando vengo messo alla pari di questa gente, io al posto loro neanche fosse stata l'ultima cosa al mondo non l'avrei fatto, non avrei insultato i dominicani, non sarei scappato armato di mazze alla chiamata di un mio amico per pestare a sangue gente, senza neanche sapere il motivo della lite...e mi dispiace ora che so come è andata la storia, che questi giustizieri siano liberi di compiere ciò che vogliono, spalleggiati dalle famiglie, dalla gente esasperata (che preferisce loro al resto), dal sindaco (che evoca la giustizia per Daniele, non conoscendo neanche i fatti, altrimenti si sarebbe recato anche all'altro ferito, almeno spero...).

Spero di non avervi annoiato, e che queste cose le avevate capite da soli...Ciao

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 24 Maggio, 2012 - 11:41

"in una società civile è giusto condannare e giudicare.è un dovere." Benissimo...adempio al mio dovere condannando te, che ti elevati a giudice senza averne le competenze! E' troppo facile giudicare, da qualsiasi punto di vista, ancora più quando la verità nessuno sembra averla! E' troppo semplice prendere le distanze da una situazione creata da noi tutti, rintanandosi dietro l'idea di appartenere all'elite, a quella parte immacolata della popolazione luchese, tollerante e civilizzata. Si, perchè ognuno dovrebbe avere il buon senso di capire cosa ha scatenato questa "lotta contro lo straniero". E' stato certamente il sentirsi spalleggiati da una giunta comunale anti extracomunitario (perchè è su questo che si è basata la loro campagna elettorale) e da tutti quei compaesani che hanno preso parte alle manifestazioni dei mesi precedenti, a mio parere in modo poco civile, che ha dato ai potagonisti di questa vicenda l'illusione di agire in nome di quella giustizia popolare tanto acclamata. In più non mi sento in grado di mettere in discussioni i metodi utilizzati da un genitore, per quanto possano sembrare poco ortodossi. Ogni genitore spera di crescere al meglio il proprio figlio, non è detto però che ci riesca! Inoltre non bisogna condannare chi difende il proprio figlio anke dopo fatti del genere...è normale, è nella natura del genitore!
Detto questo voglio precisare che non è, il mio, un tentativo di minimizzare e/o giustificare la vicenda che io ritengo di una gravità assoluta, ma non mi sento di dare del carnefice a nessuno dei ragazzi coinvolti, per quanto le loro azioni suggeriscano il contrario.

Serena

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 24 Maggio, 2012 - 13:05

Un applauso a Serena,ha capito il senso del mio discorso,cosa che non ha fatto l'altra signora,forse è troppo impegnata ad apparire superiore agli altri per capire il senso di ciò che ho scritto!
Non ho condannato nessuno ma non li ho nemmeno giustificati!!!
Signora,lei mi scrive che preferisce leggere piuttosto che mettere la corda in macchina,io le rispondo che oltre a leggere(si,anche io leggo ma questo lei non poteva saperlo e si è affrettata a giudicare!),preferirei poter uscire di casa senza aver paura di essere derubata o inseguita da qualche extra-comunitario con cattive intenzioni.(Se lo dico è perchè mi è successo...)
Se vuole però continuare a vivere dentro le sue quattro mura con i suoi libri faccia pure ma la prego la smetta di sentirsi superiore dicendo che è autorizzata a giudicare,stò forse parlando con Dio???
Comunque il senso del mio discorso era semplice..Chi è senza peccato scagli la prima pietra,tutti sbagliamo prima o poi,chi più chi meno ma noi semplici esseri umani non siamo nessuno per giudicare,lo farà chi di dovere!

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 25 Maggio, 2012 - 22:21

L' odio e la violenza generano altro odio e altra violenza

Aggiungi un commento

Messaging plain text

  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
Antispamming
Questo test serve a determinare che sei una persona e non un programma.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

on line tra:

My network