Carsoli, villette con calcestruzzo scadente

Ritratto di Gianpaolo Campania
Versione stampabileInvia per e-mailTrasforma in PDF

La Procura della Repubblica dell’Aquila sequestra sei abitazioni a schiera in località “Le Valli” a Carsoli. L’operazione si inserisce nell’ambito dell’inchiesta sulle macerie dell’Aquila che ha coinvolto anche il comune di Magliano dei Marsi.

Carsoli – Sequestrate sei villette a schiera in località “Le Valli”. Dopo l’inchiesta che aveva portato all’arresto del sindaco di Magliano, Gianfranco Iacoboni e dell’assessore Angelo Iacomini oltre ai titolari della ditta di calcestruzzi, Franco e Sergio Celi, poi scarcerarti dal tribunale del riesame, la Procura della Repubblica dell’Aquila aveva disposto un test di sicurezza sulla qualità dei materiali utilizzati nelle diverse costruzioni in questione.

I risultati del perito, dopo le prove di schiacciamento effettuate sui quegli stessi materiali, hanno evidenziato una resistenza inferiore rispetto ai normali valori di progetto. Di conseguenza, la qualità certificata è più scarsa rispetto a quello che i criteri prevedono per gli edifici di civile abitazione.

Calcestruzzo scadente al di sotto degli standard qualitativi rispetto all’impiego, dunque. Le normative sulla ricostruzione in tal senso potrebbero prevedere diverse opzioni come la dequalificazione delle opere, lavori di consolidamento oppure, in ultima analisi, la demolizione.

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi commenti

Basta aspettare il capo della ASL sotto casa e spiegargli cosa c'è che non va......
mostra
Non estiste giustificazione alcuna alla violenza fisica o verbale.
mostra
Perchè non dite il motivo per cui questa persona ha dato in escandescenze? Per...
mostra
Sono senza parole.....
mostra
Non abbiamo parole!!!! La tua morte ci ha letteralmente sconvolta, perchè si stenta a...
mostra
R.I.P. Riposa in pace Carmela,non ci voleva quando abbiamo appreso la notizia ci è...
mostra

Approfitta di queste offerte