Occupa una casa e aggredisce la polizia

Ritratto di Marco Ciaffone

Arrestata una 23enne di origini rumene che si era intrufolata in un appartamento di Borgo Pineta, ad Avezzano, approfittando dell'assenza dei proprietari 

polizia locale avezzano

Avezzano - Forza una finestra e si intrufola abusivamente in un appartamento, poi aggredisce gli agenti della polizia locale chiamati dalla proprietaria per rientrare in possesso dell’alloggio. L’occupazione abusiva è finita male per K. C. E., 23enne di orgini rumene, che alla fine della rocambolesca giornata è stata denunciata alla Procura dagli agenti guidati dal comandante Luca Montanari per violazione di domicilio, aggressione e lesioni.

L’esproprio proletario, che ricorda scene inusuali in città, è accaduto nella zona di Borgo Pineta dove la giovane mamma con un bambino aveva occupato la casa approfittando dell’assenza della legittima proprietaria, un'infermiera uscita all’alba per andare al lavoro a Roma. Rientrata a casa e trovando la “sorpresa” la donna ha chiesto aiuto alla polizia locale che, inizialmente, è intervenuta con una pattuglia. Alla vista degli agenti la ragazza è andata su tutte le furie, opponendo forte resistenza a qualsiasi tentativo di avvicinamento, fino ad arrivare a farsi scudo del figlio. Solo con l'intervento di altre pattuglie la polizia locale è riuscita a bloccare la 23enne e a mettere in sicurezza il bimbo. Durante l'operazione due agenti hanno riportato lesioni guaribili in cinque e dieci giorni.

Alla fine, dopo momenti di forte tensione e grazie all'intervento di altre pattuglie, compresi i carabinieri, la donna, che nel frattempo era spalleggiata da alcuni connazionali e da un avvocato di fiducia, veniva fatta salire sull'auto di servizio e accompagnata al comando della polizia locale. Ora dovrà rispondere di violazione di domicilio, aggressione e lesioni a pubblico ufficiale, mentre è scattata la segnalazione del tribunale dei minori affinché siano presi provvedimenti a tutela del bimbo.

Commenti da Terre Marsicane

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 5 Maggio, 2012 - 14:38

Ci scommetto che era di etnia rom, quello stile compreso di effrazione è tipico delle loro usanze... il bello è che c'era un avvocato a spalleggiarla! Dovrebbero arrestare anche lui!

Giovanni Spada

Aggiungi un commento

Messaging plain text

  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
Antispamming
Questo test serve a determinare che sei una persona e non un programma.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Ultim'ora

Luciano D’Alfonso: “Voglio un Abruzzo ambizioso e aperto”

L'Aquila – "Voglio un Abruzzo ambizioso, che si ingegni ad attivare nuovi interessi".

Dieci avezzanesi in mountain bike partiranno in pellegrinaggio per il Cammino di Santiago

Avezzano - Il prossimo 1 agosto dieci avezzanesi partiranno in pellegrinaggio per raggiungere il sepolcro di San...

Abruzzo, assessore Sclocco: “Oltre 200 milioni di euro in cassa per il settore del sociale”

L'Aquila – Le risorse comunitarie per la programmazione 2014/2020 superano i 200 milioni di euro.

Nuovo colpo del Paterno: tra i pali arriva Davide Croce

Avezzano - "Sono contento di iniziare questa avventura con una squadra che ha tutte le carte in regola per fare un...

Aperte le iscrizioni ai corsi LIS, la lingua dei segni italiana

L’Aquila - Comunicare in modo diverso dal solito, utilizzando non il canale vocale ma quello visivo e gestuale,  è l’...

Escursione sul Velino con Ethnobrain: un’esperienza nel cuore d’Abruzzo

Avezzano - Anche quest’anno l’Associazione Ethnobrain, impegnata nel...

Arrestato Felughi, accusato di aver lanciato un petardo contro la volante della Polizia

Avezzano - Nella giornata di ieri il personale della Squadra Anticrimine del Commissariato di Avezzano, coordinato dal...

Centenario della Prima Guerra mondiale: a Tagliacozzo una conferenza sulla storia del conflitto

Tagliacozzo - Venerdì 25 luglio alle 17.30, presso il Mary Moon Pub in piazza Duca degli Abruzzi a Tagliacozzo, si...

Ultimi commenti

Noi non abbiamo i vostri stipendi, non abbiamo auto blu, ma a differenza vostra abbiamo...
mostra
Pensando ai miei adorati nipoti nel profondo del mio cuore,il pensiero corre alle stragi...
mostra
Fate lavorare i ragazzi e le ragazze ITALIANI
mostra
Beh 35 euri al giorno sono pure una bella sommetta, io percepisco molto ma molto di meno!
mostra
MA METTETE IN PRIMO PIANO I RAGAZZI ITALIANI CHE FANNO SACRIFICI TUTTI I GIORNI COME...
mostra
Sai quanto guadagnano al fucino ? 35euro a giornata......ma dei dei 7/8oppure 9/ mila...
mostra