Manutenzione stradale: le vostre segnalazioni

Ritratto di Marco Ciaffone
Versione stampabileInvia per e-mailTrasforma in PDF

Via Albense e via Massa D'Albe, i problemi su strade diventate arterie principali. Continuano le lettere dei lettori alla redazione 

sottopassaggio via albense avezzano

Marsica - Tra le segnalazioni di questa settimana quella di Gianni, che ci dice:

Nel sottopassaggio di via Albense, ad Avezzano, c'è l'innesto di via Madonna del Passo, noto a tutti. Non tutti però, compreso i nostri abilissimi tecnici del comune di Avezzano, notano i due segnali di obbligo presenti, uno in direzione nord che impedisce (impedirebbe) di svoltare a sinistra in via Madonna del Passo e l'altro all'innesto della medesima con via Albense, che vieta la svolta a sinistra, in direzione nord (vedi la foto). Spesso questo incrocio è stato teatro di incidenti, anche mortali, ma nulla è mai mutato. Io suggerirei il metodo più semplice per risolvere questo "obbligo non obbligo": rimuovere i due segnali e riutilizzarli in altro luogo, sperando in una ritrovata funzione naturale degli stessi.

Anche Demetrio parla di Avezzano:

Via Massa d'Albe è ormai una strada con un grosso flusso di traffico ma negli ultimi mesi sembra uno stradone qualsiasi. Questa strada è percorsa dai Vigili del Fuoco, dalle ambulanze del 118, dai camion. da chi abita a nord di Avezzano e da migliaia di cittadini residenti nella zona o che vanno verso l'ospedale più grande della Marsica. Fatte le rotonde, una molto bella, l'altra (all'inizio via Panoramica) molto discutibile anche per la sicurezza, ha preso il sopravvento l'abbandono: indicazioni stradali da terzo mondo con segnaletica orizzontale appena percepibile, asfalto pompeiano, marciapiede lato destro direzione Nord assente nella seconda metà del tratto, parcheggio libero nel senso totale (forse è un retaggio del periodo della neve), carreggiata sporca di detriti nella rotatoria a nord, spartitraffici danneggiati. Mi chiedo: dove è finita la manutenzione in questo tratto stradale, mi ripeto, forse uno dei più importanti?

ARTICOLI CORRELATI

Ultimi commenti

La storia è lunga e di guerre ce ne sono state tante tutto questo parlare mi sembra un...
mostra
Egregio signor Tomao presentarsi dopo aver scambiato idee e` solo questione di...
mostra
Signor D'Angelo, cosa crede? Che io abbia paura? Mi chiamo Roberto Tomao, anni 48....
mostra
Egregio Kakkienburg,tre cose 1) anch´io vivo molto lontano dalla Marsica pure avendola...
mostra
Allora affidiamo il nostro futuro alle carote. Amen
mostra
Sono contento che lei, Signor Cacchiemburg, abbia una bella bambina di dieci anni. Ma...
mostra

Approfitta di queste offerte