Il lungo pomeriggio di Luco | VIDEO

Ritratto di Marco Ciaffone
Luco dei Marsi protesta manifestazione immigrazione spaccio dicembre 2011

di Marco Ciaffone

Luco dei Marsi - Luco ha vissuto ore intense come poche altre volte. Gli episodi e i disagi della cittadinanza sono culminati martedì nella manifestazione indetta dal cittadino "Comitato contro lo spaccio delle droghe". Di fronte a un nutrito gruppo di cittadini (diverse centinaia, dalle stime avanzate durante la manifestazione stessa) hanno preso la parola gli organizzatori e alcuni cittadini.

Subito dopo è stata la volta di un corteo che è sceso di fronte al comune. Dopo aver fissato uno striscione inneggiante alle dimissioni del sindaco Camillo Cherubini i manifestanti ne hanno reclamato un intervento. Il sindaco ha convocato una loro rappresentanza nelle persone di Oscar Di Gianfilippo, del Comitato, e del responsabile marsicano de "La Destra" Salvatore Patierno. Dopo circa un'ora, la piazzetta antistante il Municipio e parte della strada erano colme di persone (guarda le foto). 

Cherubini è uscito insieme ad altri componenti della Giunta comunale (Davide Baldassarre, Ernesto palma e Mauro Petricca) e ha parlato ai cittadini servendosi di un megafono. Il clima era bollente, e non sono mancati momenti di forte tensione. Il Sindaco ha annunciato l'incontro che avrà il 30 dicembre con il Prefetto Giovanna Maria Iurato dichiarandosi disponibile ad essere accompagnato da una rappresentanza qualifica dei cittadini. Ha poi parlato dei provvedimenti che potrebbero prendere autorità come la Questura per la chiusura, anche se temporanea, dei locali al centro delle polemiche di questi giorni.

Al rientro di un Cherubini visibilmente provato all'interno del Comune, sono seguite lunghe e animate discussioni tra cittadini, amministratori, organizzatori. L'assessore Baldassarre si è impegnato a prendere visione di un piano "Strade sicure" proposto da Salvatore Patierno.

Fino alla surreale situazione creatasi di fronte al bar Black Out, il locale al centro dei disordini di sabato. Una trentina di ragazzi luchesi hanno deciso di andare a consumare lì il loro aperitivo, generando questa appunto particolare situazione che portava tre auto dei carabinieri a presidiare l'ordine pubblico, mentre altre decine di persone ai lati della strada assistevano chiedendosi: "Ma, in pratica, che succede?".

E' ormai una guerra di nervi in paese; il culmine delle manifestazioni di disagio è parallelo alla richiesta di un intervento forte di chi di dovere per la messa a punto di un'ampia serie di misure che agiscano su tutti i gangli di questa dinamica generatasi attorno ai cittadini di Luco.

In mattinata Il sindaco Cherubini aveva diffuso questo comunicato stampa:

A proposito dei gravi avvenimenti che stanno accadendo a Luco, (l’episodio della vigilia di Natale e, se vere, le aggressioni fatte da gruppi organizzati), vorrei fare un appello a tutti i cittadini affinché si comprenda che la violenza non porta da nessuna parte. Può solo peggiorare una situazione già difficile! Si può comprendere la sensazione di forte disagio che molti cittadini hanno, e si deve continuare a lavorare a fondo perché le sacche di malaffare e di delinquenza siano intercettate ed isolate, ma non possiamo farci prendere dalla tentazione di farci giustizia da soli. La via della legalità passa per l’impegno di ciascuno di noi, che non deve essere omertoso, deve denunciare, isolare (nel pieno rispetto della legge) ma la repressione spetta alle forze dell’ordine. Faccio appello a tutti affinché ci sia fiducia nelle istituzioni, al lavoro quotidiano dell’Arma dei Carabinieri e delle Forze dell’ordine. Anche nell’episodio della vigilia di Natale c’è stato l’intervento in forze dei Carabinieri che hanno fermato ed arrestato alcune persone. Per questo li ringrazio ancora una volta per l’impegno che stanno mettendo per assicurare alla giustizia chi delinque.

In molti a Luco si stanno impegnando al massimo per dare un contributo concreto alla soluzione dei problemi che stiamo vivendo, che passa per l’impegno all’integrazione possibile ed al disinnescare possibili conflitti con la forza del ragionamento e con azioni concrete. Quindi faccio un altro appello a tutti coloro che hanno tempo libero ad entrare nelle Associazioni, a darsi da fare per creare occasioni positive, cercando di coinvolgere il più possibile i nostri giovani, dando loro esempi positivi e facendo capire loro che il rispetto del prossimo comincia con il rispetto di se stessi. Il rispetto di ognuno comincia con il rifiuto della droga, dello sballo ad ogni costo, della violenza.

Ci sono a Luco “esempi positivi”. E’ compito di tutti fare in modo che questi esempi si moltiplichino.

Vorrei infine ricordare a coloro che si stanno prodigando nell’utilizzare strumentalmente ed a fini elettorali questioni drammaticamente serie che il Sindaco ha fatto e sta facendo tutto quello che è nelle sue competenze e possibilità, e che solo tra pochi mesi si svolgeranno le elezioni Amministrative, nelle quali i cittadini di Luco potranno scegliere “come” e “da chi” essere guidati. 

Di certo non serve a gettare acqua sul fuoco la notizia arrivata stamattina dell'arresto di un ventiquattrenne di orignie marocchina da parte della Guardia Forestale. L'uomo stava spacciando nei pressi della sua abitazione, dove gli agenti hanno effettuato una perquisizione trovando un comunque modesto quantitativo di droga (poco più di mezzo grammo) che egli ritiene essere per uso personale. Convalidati inoltre gli arresti per i tre fermati di sabato sera.

AGGIORNAMENTO: Arriva un provveidmento di sospensione della licenza per il bar "Black Out"

  • Di Gianfilippo e Patierno.jpg
  • Corteo.jpg
  • Camillo Cherubini.jpg
  • Davanti al Municipio.jpg
  • Al Black Out.jpg
ARTICOLI CORRELATI

Commenti da Terre Marsicane

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 27 Dicembre, 2011 - 19:56
Spero che questa volta il sindacco senta le urla dei concittadini...no come all'ultima riunioNione che ha fatto "LE ORECCHIE DA MERCANTE" Ci siamo stuffati e non sono razzista Il primo cittadini e il primo ad diversene Preoccupare...no fare le orecchie da Mercante....DAI LE TUE DIMMISSIONI Fallo fare a chi vuole aiutare VERAMENTE I CITTADINI LUCOSI!! "P.G.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 27 Dicembre, 2011 - 23:37
Sig. P.G. , leggendo il suo commento ,ho avuto l'impressione che lo straniero sia proprio lei ! A parte questo vorrei dirle ,perchè non se la prende con i suoi concittadini , che lucrano affittando le case ai lavoratori stranieri e con quelli che li fanno lavorare per pochi soldi e forse anche non legalmente ? Mi sà dire cosa c'entra il sindaco in tutto questo?Può forse proibire ad un suo paesano di affittare una casa ad una persona di alltra nazionalità? Può forse proibire l'assunzione di mano d'opera straniera da parte di imprenditori del posto?La sicurezza e la lotta contro la criminalità è solo compito del sindaco? Lo spaccio di droga avviene perchè c'è qualcuno che la acquista o no ? R.D'Alessandro

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 16:57
Questo commento lo vedo più che giusto, non ci facciamo abbindolare da ciò che dico quelli dell'opposizione perché come ben si nota stanno usando una situazione cosi drammatica per fare politica e tutto ciò è errato. Come dice R.D'Alessandro la colpa non è solo della giunta ma di tutti i cittadini quindi svegliamoci e non facciamoci trasportare da cio che dice la gente, perché tra il dire è il fare c'è di mezzo il mare. A.Angeloni

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 27 Dicembre, 2011 - 23:45
Sono sempre piu' convinto che Il nostro Sindaco Camillo Cherubini STRAVINCERA' le prossime elezioni Comunali per il grandissimo senso civico che sta dimostrando. Le 5500 persone che mancavano in Piazza, sono ben consapevoli di cio' che succede a Luco sia dello sforzo che sta facendo Camillo Cherubini percorrendo le strade della legalita' al fine di garantire il bene comune e sia del fatto che la disinformazione e il primo potere politico. E se ognuno ha il governo che si merita forse non siamo ancora pronti a meritare una persona con tale senso di civilta' e correttezza etica e morale. N.B 01 Le ingiurie sono molto piu' umilianti per chi le dice, quando non riescono a umiliare chi le riceve.!!! "Dante"

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 27 Dicembre, 2011 - 23:09
Sono nata a Luco ed ho assistito inerme al cambiamento radicale imposto da chi ha reo lecito l'illecito...ha permesso agli ospiti di fare da padroni...rendendoci passivi! Il nostro Sindaco incarna simbolicamente il tramite che ha permesso tutto ciò...incarna la vergogna...la totale incapacità di gestire e di aggregare cittadini! Il bar degli orrori ancora aperto...la violenza dilaga ed il Sindaco e' ancora li : COERENZA VATTENE! non ti vogliamo....non rappresenti nulla se non la vergogna! Giovanna Palma

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 27 Dicembre, 2011 - 23:38
Qui non si tratta di prendere le difese di nessuno. E' chiaro comunque la strumentalizzazione politica che si vuole fare di un problema invece molto serio e che nulla ha a che vedere con la richiesta di dimissioni del sindaco. Ricordo ancora le manifestazioni di questo tipo che si fecero a Roma in prossimità delle elezioni comunali che videro poi la vittoria dell'attuale sindaco Alemanno. Ebbene si speculò su avvenimenti criminosi commessi da stranieri, proponendosi come risolutori del problema sicurezza (a proposito, fra i manifestanti a Luco, vi era chi ha proposto programmi, modi di operare alternativi alla risoluzione del problema "criminalità"?). Oggi constatiamo cosa è diventata Roma per quanto riguarda la sicurezza dei cittadini e quanto siano aumentati gli atti criminosi!! Al sindaco di Luco, che certo non ha bisogno dei miei consigli, voglio comunque plaudire per aver scelto di operare sempre nel rispetto delle leggi, che a lungo andare gli daranno ragione e forza verso quei cittadini onesti e non facinorosi che oggi potrebbero essere stati vittime di speculazioni dei soliti furbi del potere. Elio Colella

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 27 Dicembre, 2011 - 23:48
Ancora una aggressione di chiaro stampo squadristico a Luco nei confronti del Sindaco al quale va tutta la solidarietà delle persone oneste che hanno assistito a questa ignobile manifestazione tollerata dalle forze dell'ordine e istigata da oscuri personaggi del sottobosco politico luchese. A Camillo il riconoscimento dei luchesi per l'attività che svolge, spesso in silenzio, al servizio del paese e per il coraggio che anche in questa spiacevole occasione ha manifestato. Camillo non mollare, la rettitudine, la trasparenza, la lealtà e l'onestà che ti contraddistinguono saranno premiate. Gerolamo.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 21:56
HAI UNA MENTE BACATA COME QUELLA DEI COMUNISTI!!!

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 00:08
E c'è ancora gente che parla di razzismo, di propaganda elettorale, che continua a difendere l'operato di chi se ne è sempre fregato del suo paese contribuendo in buona maniera a questo sfracello sociale. Fatevi un'esame di coscienza.....

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 00:11
Credo di aver letto bene i nomi degli organizzatori della gazzarra messa in scena oggi a Luco sarebbero Salvatore Patierno e Oscar Di Gianfilippo. Il primo responsabile marsicano della destra non ha battuto ciglio di fronte all'omicidio di Trasacco, di fronte alla situazione di Celano che ha il primato della presenza di immigrati in termini percentuali nella Marsica, di fronte ai tanti episodi di criminalità e di spaccio che hanno interessato Avezzano e gli altri centri della Marsica (già, ma gli altri sindaci sono di destra); non riesce a biascicare una parola contro la powercrop a difesa della nostra salute (già, ma li c'è il padrone). Il secondo che prende applausi dalla piazza raccontando la panzana che il Sindaco ha partecipato all'inaugurazione dell'ultimo bar nato a Luco per non parlare di altro tanto a Luco lo conoscono tutti. Costanzo

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 00:12
IL SINDACO DEVE CAPIRE CHE LA POPOLAZIONE NON NE PUò PIù E CHE SI HA TOCCATO OGNI LIMITE DI SOPPORTAZIONE.... COME HANNO FATTO I MAROCCHINI CHE SONO IMMIGRATI QUI IN ITALIA, ANCHE MOLTI DI NOI SONO IMMIGRATI MA CI SIAMO DOVUTI ADATTARE AL PAESE CHE CI OSPITAVA E NON IL CONTRARIO.... MIO PADRE ADATTANDOSI HA VISSUTO 35 ANNI FUORI ED è SEMPRE STATO RISPETTATO E TRATTATO IN MODO CIVILE.... NOI CI ABBIAMO PROVATO A FARLO CON LORO(I MAROCCHINI) MA PURTROPPO NON PUò PIù FUNZIONARE.... DOBBIAMO ESSERE NOI A TOGLIERE LE NOSTRE USANZE IL NOSTRO CREDO PER NON OFFENDERE LORO... MA A NOI VENGONO FATTE OFFESE TUTTI I GIORNI....IN CHE MODO? TOGLIENDOCI LA NOSTRA LIBERTà DI PENSIERO E DI CREDO... COME SI PUò TOGLIERE L'ALBERO DI NATALE IN UN ASILO DOVE CI SONO TUTTI I BAMBINI LUCHESI....?!? è UNA VERGOGNA.... è ARRIVATO IL MOMENTO DI DIRE BASTA E DI RIPRENDERCI IL NOSTRO PAESE E LA NOSTRA LIBERTà DI CULTO.....

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 29 Dicembre, 2011 - 10:17
Caro anonimo, ti invito oggi stesso a visitare tutti gli edifici dell istituto comprensivo (scuola materna, elementare e media) di luco dei marsi per renderti conto della menzogna che hai scritto. Oltre agli alberi di Natale, vedrai anche dei bellissimi presepi e natività realizzati dagli alunni di Luco. Puoi anche chiedere a qualche bambino della scuola materna (o ai loro genitori) di mostrarti i bigliettini realizzati per Natale (...consolati Maria del tuo pellegrinare...).... Inoltre se hai tempo, fai un giro alla COOP c è una ESIBIZIONE dei PRESEPI realizzati dagli alunni luchesi e stranieri dalle scuole di Luco dei Marsi. Inoltre UNO DEI PRESEPI realizzati dalla scuola materna (quella che tu chiami asilo) ha vinto un premio rilevante alla mostra dei presepi di Trasacco proprio in questi giorni....se lo vuoi vedere è esposto attualmete a Casali D'Aschi. Poi, magari l'anno prossimo, cerca di partecipare alla recita di Natale dell' "Asilo" e vedrai la natività rappresentata dai bambini stessi. (SENZA DISTINZIONE DI RAZZA E RELIGIONE). MI SEMBRA DUNQUE CHE NESSUNO TI ABBIA TOCCATO LE TUE CREDENZE O USANZE E NESSUNO TI IMPEDISCA DI PROFESSARE IL TUO CULTO (non so se lo stesso diritto tu lo garantiresti a chi è diverso da te). Valentina

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 00:18
Ottimo lavoro di documentazione, visione ed ascolto insegnano molto.... Il Martello del Fucino

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 08:13
e LA CHIESA che dice ? bisogna essere tutti più buoni e tolleranti, è inutile protestare contro cittadini di altri paesi quando poi la domenica mattina ci si veste di tutto punto e si va in chiesa a pregare ! bisogna scegliere di essere buoni o di essere cattivi, ma qual'è il buono e qual'è il cattivo ? GDG

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 29 Dicembre, 2011 - 21:15
proprio coloro che la domenica indossano il vestito più bello prendono la comunione ecc ecc.... erano li sotto a manifestare ed inveire contro una persona che sta agendo secondo la legge italiana ..........da dove partono le lacune...............

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 11:55
Camillo non arrenderti mai, i cittadini di buonsenso e ben educati di Luco sono con te, non come alcuni che insegnano ai propri figli di 12-13 anni di infierire contro il proprio Sindaco. E' triste pensare che un figlio di 13 anni possa decidere di non andare ad una festa (quale ragazzo non vorrebbe a 13 anni partecipare ad una festa) solo perche' c'e' un coetaneo extracomunitario. Tanto perche' alle feste ci sono tanti colori. N:B:02 Gli altri siamo noi. "DANTE"

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 12:27
la cosa è che invece di dividere gli animi , come è stato fatto, sarebbe bene unirli e non mettere di mezzo sempre questa maledetta politica ......io sono una persona di quelle che si è stufata di sentire sempre facciamo facciamo e invece l'unica cosa che si fa è sempre la stessa BASTA!!!! DC

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 12:46
Cari tutti , la parola da tenere a mente è LEGALITA' sia per gli Italiani ( in primis ) che per gli stranieri , perchè se gli Italiani non vivono nella legalità come possono pretenderla da altri ? Come possono insegnarla ?

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 14:50
Voglio unirmi ancora una volta al popolo che ha, comunque il coraggio di dire ciò che pensa e mi premuro richiamare di nuovo l’attenzione su fatti documentabili. Vedo ancora una volta che si tenta sempre di “spostare l’attenzione” sui risultati ottenuti da sindaco e assessori comunali derivanti dalle strategie messe in atto sotto il profilo “sicurezza”. Gli avvenimenti di questi ultimi giorni, ma lo erano anche alcuni mesi fa , fa ulteriormente riflettere. Quello che è inconfutabile e che il sindaco e la sua giunta hanno ritenuto: - di sacrificare la Polizia Locale riducendone drasticamente il numero, eliminando sulla carta il Comandante per risparmiare otto mila euro l’anno, (vi posso assicurare che la cifra poteva essere risparmiata ugualmente non attribuendo allo stesso la responsabilità pur mantenendo al posto del Corpo un Servizio) ma tutti sappiamo cosa hanno raccontato in giro; - non aver agevolato nel passato la richiesta di prestare servizio di controlli dei pubblici esercizi nelle ore notturne. Ne sono stato testimone e neanche quando l’ho chiesto per iscritto e sollecitato non ne ho ricevuto risposta; - sono state agevolate le protrazioni notturne dei pubblici esercizi e quando indagavo sul segnalato disturbo della quiete per i disagi arrecati agli abitanti vicini ad alcuni pubblici esercizi me ne è stato richiesto conto pretendendo risposta “ad oras”; - denigrato inoltre in pubblico ed in privato il comandante in particolare ed i vigili (per aver scritto ciò in piena democrazia e diritto sono stato denunciato per calunnia dalla giunta); - è stato diffuso ed alimentato il concetto ora “che non c’è più Nando si può fare come meglio si crede” . I risultati di una interpretazione delle leggi e dei ruoli dell’amministrazione sono ora sotto gli occhi di tutti e non sarà sufficiente convenzionarsi con Trasacco, Collelongo, Villavallelonga e sembra anche Ortucchio per avere un servizio di vigilanza più efficiente. Non basterà a questo punto scaricare le responsabilità come qualcuno che si è firmato ha fatto su commenti in Marsica news sulla Guardia di Finanza, sulla Questura, Prefettura, sui carabinieri, che si badi bene non sono aumentati affatto per essere il comandante di stazione già assente da gennaio ed un brigadiere anche, o criminalizzando il cittadino che affitta le abitazioni (sulle case gravano oltre l’ IRPEF anche tasse comunali quali l’ICI, la tassa sui rifiuti, l’addizionale comunale) oppure non lo nego qualche cittadino che ha ritenuto di dover agevolare l’ingresso in Italia di extracomunitari. Vi assicuro che questi ultimi non sono mai arrivati a Luco. Ho incrociato sulla porta della sala consiliare il sindaco Camillo, con vicino i suoi famigliari, provato in viso dalle manifestazioni dei suoi cittadini, ma quello che mi ha colpito e che i suoi assessori apparivano alquanto defilati. Qualcuna si aggirava a margine dei manifestanti avendo a cuore di rivolgere le sue critiche a qualcuno che occupa posti in comune per tre generazioni ciò subito dopo aver affidato la sicurezza di Camillo che si recava fra i manifestanti ad un noto commerciante del posto, un altro osservava la piazza nascosto al buio del vano finestra del comune ed un altro ancora come se non ci entrasse che si affannava a convincere i piazzaroli (come ho sentito chiamare coloro che avevano tutto il diritto di esporre le proprie ragioni). Constatato l’azione fallimentare dell’amministrazione ed intelligenza impone di richiedere a loro un passo indietro. FerdiNando Crisante

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 17:15
Ferdinando Crisante non dico che tutto quello che dici è errato, ma ti ricordi che quando tu eri in servizio neanche un anziano seduto fuori la sua benedettissima casa stava bene, oppure un ragazzo senza specchietto sul motorino non poteva girare. Ai fini della vera sicurezza del nostro paese non hai fatto un gran che perché di spacciatori ne giravano gia tanti e anche di chi ne faceva uso però non ho mai visto un arresto fatto da voi. Se vedi questo commento come un offesa mi scuso però ho detto quello che pensavo. Scusa ancora A.Angeloni

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 18:08
per il sig.CRISANTE FERDINANDO è strano, ma me risulta che diverse amministrazioni hanno chiesto di attivare il servizio che svolgono i VV.UU. anche nel pomeriggio, ma proprio grazie a lei questo servizio non è mai stato attivato. COME SE LO SPIEGA? PIERO

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 21:08
Caro Narciso, il mondo gira anche senza di te. In tutto quanto accade a Luco non dimentichiamo le tue di responsabilità accanto a quelle degli altri soggetti, sei stato comandante fino alla fine dell'anno scorso e il tuo operato è stato uguale a zero, se quello che dico non è vero prova a dire quello che hai fatto tu, non quello che non hanno fatto gli altri. Risulta che a dirigere la polizia locale adesso c'è almeno una qualificata o no? Milietta

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 21:11
Caro Narciso, il mondo gira anche senza di te. In tutto quanto accade a Luco non dimentichiamo le tue di responsabilità accanto a quelle degli altri soggetti, sei stato comandante fino alla fine dell'anno scorso e il tuo operato è stato uguale a zero, se quello che dico non è vero prova a dire quello che hai fatto tu, non quello che non hanno fatto gli altri. Risulta che a dirigere la polizia locale adesso c'è almeno una qualificata o no? Milietta

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 15:29
i luchesi non vogliono più i marrocs? e come mai continuano ad affittargli le case? e come mai continuano a sfruttarli in campagnia? e come mai continuano a comperare coca e ad alimentare il mercato della droga? i luchesi continuano a far ridere la gente!!! ma nn ci dimentichiamo le elezioni del nuovo dindaco a primavera!!!! emiliano.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 29 Dicembre, 2011 - 21:05
PURA PROPAGANDA ELETTORALE...GENTE CHE VA A MESSA TRE VOLTE AL GIORNO ED AFFITTA GARAGE AGLI STRANIERI CON FIGLI PICCOLI

Ritratto di Marco Ciaffone
Marco Ciaffone on 28 Dicembre, 2011 - 16:17
Mi dispiace trovarmi a eliminare alcuni commenti gonfi d'accuse e per quanto ben argomentati non firmati. Il mio giudizio riguarda il metodo, non il merito. State commentando un articolo pieno di facce, se lanciate accuse abbiate il coraggio di metterci anche la vostra. Marco

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 16:44
anche io penzo che gli extra comunitari siano una risorsa ma chi lavora e rispetta la legge italiana la nostra cultura senza dimenticare la loro. ma non chi delingue o campa di espdienti .gia ci sono italiani che sono fuorilegge e dura sopportare i nostri figurati chi viene da fuori P.S. non nascondiamoci dietro l'anonimato abiate il coraggio di firmare le vostre idee CANTORE VINCENZO.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 17:07
Ragazzi ci vuole un po di gente apolitica in questo mondo per mandare avanti un paese ricordatevi che vi stanno riempiendo la testa di cazzate perché esamino di coscienza che li fa entrare a scopo di lucro?, chi gli affitta le case senza fare contratti? e chi si compra la droga? da come parlate sembra che tutto ciò l'abbia fatto Camillo Cherubini. Io penso che è quasi ora di capire che se al posto di Camillo Cherubini ci fosse stato un Salvatore Patierno o un Oscar Di Gianfilippo la cosa non sarebbe stata diversa. Aprite le vostre menti non fatevi trascinare dalla politica che oggi come oggi no ha più ideali o per lo meno li ha ma sono solo a livello personale e non per la comunià A.Angeloni

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 18:19
è GIUNTA L'ORA DI FARE UNA LISTA DI TUTTI QUELLI CHE AFFITANO LE CASE SPECIFICANDO ANCHE IL NUMERO DEGLI INQUILINI CHE VI ABITANO, SICURAMENTE CHI CI ABITA VICINO POTRA' DENUNCIARE TUTTE LE ANOMALIE CHE SI VERIFICHERANNO. PUBBLICATELA SU QUESTE PAGINE CARMINUCCIO

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 18:57
Sono Mario.Appoggio pienamente il pensiero di DANTE quando esprime piena solidarietà e fiducia nei confronti del nostro STIMATO SINDAC0, la cui unica sfortunacredo sia stata solo quella di essere capitato a gestire,nella sua fase culminante uno dei momenti storici più tremendi che il nostro paese possa ricordare!Forse persone che fanno politica con cosi tanta passione non se ne trovano più oggigiorno e trovo veramente tanto paradossale che proprio un uomo come lui,con una simile fede nel voler fare si trovi legato e sia stato fatto ostaggio dalla sorte a dover subire i simili accadimenti che lo riportano immeritatamente al centro dello scenario politico in questi giorni.Quindi mi associo e dico tieni duroSINDACO , è chiaro a tutti che tipo di persona sei e con quale spirito agisci per il BENE CHE VUOI AL TUO PAESE.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 28 Dicembre, 2011 - 23:03
Il problema va affrontato dall'alto. Vanno fatti seri controlii su chi li fa' arrivare questi signori a luco, contadini che guadagnano sfacciatamente sui permessi di soggiorno e sulle disoccupazioni, dove abitano, case affittate dai luchesi, da qui deve partire la prevenzione, questo il comune deve fare, le abitazioni sono indecenti, i controlli sanitari dove sono, chi li deve fare noi cittadini o gli organi competenti, queste sono le risposte che noi vogliamo. Non si possono usare questi signori a scopo di lucro e poi dire no non li vogliamo più. la manifestazione di ieri così poco sentita dalla popolazione è la risposta a tutto questo, come posso io cittadino luchese andare a manifestare e poi avere come affittuario un marocchino o alle mie dipendenze un extracomunitario.La stazione di polizia municipale serviva anche a questo, a luco sono spariti i vigili urbani. A luco dove ci si gira gira questo è l'argomento principale di discusione ma quando bisogna prendere delle posizioni e bisogna mettere in piazza la popria faccia viene fuori tutta l'omertà che è classica di questo paese. TIZIANA LOZZI

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 29 Dicembre, 2011 - 00:32
Vorrei solo far notare ai meno attenti da quale pulpito viene la predica!!!! Se non vado errato i fautori dello squadrismo contro il sindaco CAMILLO è partito da OSCAR DI GIANFILIPPO? Da SALVATORE PATIERNO? Ma signori aprite gli occhi!!!! sono questi i nuovi personaggi candidati a salvare il nostro paese? Ricordatevi cari compaesani che siamo figli noi stessi dell' immigrazione e chi come me ha vissuto in terra straniera ben sa quanto sia difficile integrarsi, soprattutto se dall'altra sponda c'è gente come loro che fomenta odio e razzismo!! Resto però dell'idea che il rispetto della legalità è un obbligo di ogni cittadino di qualunque razza, colore e religione,e questo compito sceriffesco non è del sindaco ma degli organi di sicurezza.... CARMINE FATATO.

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 29 Dicembre, 2011 - 13:22
MI pare di vedere che quì il più pulito " c ha la rogna".... Si cerca una soluzione ad un problema che invade luco, mette a repentaglio la sua sicurezza e la stessa tranquillità perduta ormai da tempo....Bene e che si fa??? Si commenta o ci si "sputa a vicenda" mettendo come ben si nota il partito o l'ideale dinanzi a tutto.... Contro Camillo o a favore potrebbe non interessare.... bisogna però essere obiettivi e più imparziali possibili davanti a ciò...?!?! Che senso ha dire "i fautori dello squadrismo contro camillo".... Si può certo condividere la cosa ma ai fini pratici non ha senso sottolinearlo....Si è fatto qualcosa e questo non è questione teorica (fortunatamente!!) adesso da chi potremmo condividerlo o meno (me compresa!!) ma non porta lontano..... Sulle responsabilità del comune, in primis il sindaco apriamo un capitolo, informiamoci bene e poi "scontriamoci" non esiste dire "io penso che...la colpa è sua o no" se non ci siamo bene informarti....e mi da fastidio che questo accade perchè ci sono quelli "CONTRO IL COMUNE E QUELLI A FAVORE"...gente comunque mediocre a mio avviso che si sofferma solo dinanzi un pensiero .... interesse di prendersi il paese credo sia di tutti....di combattere una sorda e viscida forma di illegalità anche all'interno dei luchesi credo sia doveroso per quelli giusti onesti e che credono ancora a qualcosa....!!! non nascondiamoci dietro un dito perchè in fin dei conti quelli sporchi siamo NOI...il luchese che "si fà", quello che affitta in nero , il contadino poco onesto.... è da noi che deve ripartire il concetto di "LEGALITA'"... Se non c'è DOMANDA non c'è OFFERTA in qualche anno di economia credo di averlo appreso bene.... e allora iniziamo con il farci un esame di coscienza un po' tutti Questa credo che sia obiettività da parte di una persone che come pensieri politici non andrà mai a favore di questa e di tutte le scorse amministrazioni, ma so bene che questo è un altro discorso.... ;-) Buone cose a tutti....sperando siano davvero BUONE...!!! Angela MAssaro P.s e quando scrivete METTETECI LA FACCIA...(meglio il nome ^_^ ) che scrive e si nasconde è sempre un VIGLIACCO....!!! ;)

Ritratto di Marco Ciaffone
Marco Ciaffone on 30 Dicembre, 2011 - 00:18
E' forse la prima volta che vedo qui un botta e risposta dove entrambi i "partecipanti" mettono NOME e COGNOME, con una delle due che peraltro rimarca su chi non lo fa. Grazie a nome di tutta la redazione. Marco

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 30 Dicembre, 2011 - 04:28
Angela ti do ragione infatti la cosa non va guardata in modo politico, pero forse quello che voleva dire Carmine è che i rappresentanti del movimento sono di destra, adesso non so Oscar ma Salvatore si è candidato con la destra. Come si può vedere infatti si cerca a sputare troppo contro il sindaco e non contro la gente che ha dato questo schifo al nostro paese, cio che dovrebbero fare in vece di gridare Camillo dimettiti gridiamo contro chi continua a affittare case, a farli entrare e a comprare droga da loro, nonostante tutto quello che è sucesso nel nostro paese e che sta succedendo la gente continua ancora a fare cose sbagliate allora gridiamo verso di loro e non verso Camillo............. Armando Angeloni

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 30 Dicembre, 2011 - 20:06
CARMINE A TE NON POTEVO FARE A MENO DI RISPONDERTI. NON FARNE SEMPRE UNA QUESTIONE POLITICA MA SII UN VOLTA ALMENO RAZIONALE, ANCHE SE SO CHE QUESTA PAROLA NON ESISTE NEL TUO VOCABOLARIO. VISTO CHE ERI ALLA FIACCOLATA RIFLETTI SERIAMENTE TI SALUTO TIZIANA LOZZI

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 29 Dicembre, 2011 - 16:44
CORRE VOCE NEL NOSTRO PAESE CHE PER DOMANI SERA VENERDI' 30 DICEMBRE IL NOSTRO SINDACO HA INDETTO UNA FIACCOLATA PER LA " L E G A L I T A '" NELLA NOSTRA PIAZZA DI LUCO.A TUTTI I MIEI CONCITTADINI VOGLIO DIRE "GENTE DI BUONA VOLONTA PARTECIPIAMO TUTTI".per voi che credete che: L AMORE ABBIA IL POTERE DI VINCERE SU OGNI COSA CHE LA COMUNIONE E LA COESIONE SIANO ANCORA GLI UNICI VALORI DA DIFENDERE E SALVAGUARDARE a voi, che siete la mia gente,quello che ovunque io sia andata ho descritto come il paese di coloro che col grande spirito dell accoglienza e la forza del sorriso hanno fatto si che esso si distinguesse tra tanti, a voi benevolenti amici che sò avete una gran voglia solo e nient alto che di PACE......Non lasciamo che la paura e l odio ci portino via la nostra innata voglia di sorridere.IN fondo tutti vogliamo le stesse cose,ma sciegliamo di lottare nel modo che ha da sempre caratterizzato il nostro modo di agire.Se vogliamo possiamo ancora costruire e difendere la nostra civiltà. Ma per farlo dobbiamo farlo I N S I E M E cosicchè quardandoci negli occhi , ognuno riesca ad infondere nell altro LA FIDUCIA CHE U N I T I P O S S I A M O F A R C E L A!!!!!!!!!

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 29 Dicembre, 2011 - 22:12
Non credo che la soluzione al problema sia la dimissione del sindaco che, svolge quotidianamente il suo ruolo nell` interesse della collettivita`. Purtroppo non ha poteri magici, sopra di lui c`e` un governo e una legislatura che lascia riflettere.Credo piuttosto che siamo abituati ad affrontare il problema dalla parte sbagliata.Da molti anni frequento la scuola dell`infanzia e vi garantisco che ogni giorno dentro quelle aule si cerca di insegnare ai bambini i sani principi con la speranza che diventino uomini civili e rispettosi. Ogni anno i bambini creano il presepe con le loro mani e rappresentano una nativita` vivente. Regolarmente si fa l` albero di natale, ma non un semplice albero, viene coronato anche con messaggi dei bambini e qualche simbolo dell` unicef (nota associazione di volontariato e altruismo verso i bambini moribondi). Costantemente si svolgono lezioni di religione cattolica con insegnanti qualificati. Sinceramente non mi preoccupa sapere in che punto della stanza e` appeso il crocifisso, non e` mia abitudine entrare in un luogo pubblico e comune e cercarlo,ma mi auguro di incontrare persone vere e sincere che amino e rispettino il prossimo e mettano in pratica cio` che i comandamenti ci insegnano. Penso inoltre che,ognuno di noi debba guardare e rispettare la croce dentro le nostre case e non pensare che debbano essere gli altri a coltivare la nostra fede e quella dei nostri figli. Mi auguro con tutto il cuore che ci sia una soluzione a questo grande problema che stiamo vivendo nel nostro paese, ma deve essere chiaro a tutti che "L`UNIONE FA LA FORZA" , quindi cerchiamo di non dividerci, nè politicamente nè eticamente. (AURORA)

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 30 Dicembre, 2011 - 02:19
Vedere Luco dei Marsi sommersa dal disordine e dal caos è penoso!!! E' giusto gridare per la rivendica della tranquillità, ormai perduta! Partecipare numerosi alle assemblee e/o alle riunioni indette per la salvaguardia della legalità è legittimo, ritengo sia limitatamente fruttuoso, ma giusto (il limite è da rinvenire nel fatto che si giunge ad ottenere la risonanza popolare del problema, piuttosto che arrivare ad azioni concrete). Voglio ricordare che tutti i cittadini hanno un potere, quello della legittima manifestazione del pensiero e soprattutto quello della loro legale volontà. Una delle soluzioni (e per tale non deve intendersi il sortilegio capace di risolvere ogni problema, come accade con Merlino) sta nell'opportunità di promuovere una proposta di legge. Se partiamo dal presupposto che ad oggi la legge non ci tutela, ovvero, quella vigente è carente ed impotente, è necessario attivarsi e promuovere proposte legislative. La legge in vigore è stato il vero dramma dell'immigrazione clandestina. Lo straniero che è legittimamente (o meno) entrato per lavorare con un visto di ingresso stagionale, alla scadenza dello stesso avrebbe dovuto rimpatriare. Così non è stato per la maggioranza dei casi! Voglio dire che negli ultimi anni abbiamo visto nascere e fiorire quella che possiamo chiamare la fabbrica della clandestinità. Ebbene, se il cittadino che decide illegittimamente di non rimpatriare ( diventando clandestino) non ha più il modo di lavorare regolarmente, in quanto il suo permesso ormai scaduto non è rinnovabile, quindi, il suo status non glielo permette (e questa è una grossa falla della nostra legge in vigore), considerati i tempi di scarsa necessità al lavoro, per sopravvivere magari decide di darsi alla delinquenza (non sto giustificando tale comportamento, dico solo che la legge attuale ne è la concausa). Lo straniero che non rispetta la legalità merita di essere punito severamente, ma non con un piccolo processo utile ad applicargli una misura cautelare di pochi giorni, per poi vederlo libero di tornare per le strade del paese pronto a delinquere di nuovo. Lo straniero che commette degli illeciti deve essere rimpatriato!!! Propongo una legge che, omettendo per lo straniero il giusto processo, il clandestino (ipso iure) deve essere rimpatriato. Questo, intanto, è un buon inizio per combattere il fenomeno. Successivamente si deve passare alla punizione della delinquenza. Quindi, le misure cautelari non devono trovare revoca per il clandestino (e nemmeno per lo straniero che permane nel territorio con regolare permesso di soggiorno) soprattutto quando è investito da un capo di imputazione per la commissione di un delitto. Piuttosto, la responsabilità penale deve trovare conforto con la sanzione (esecutiva già in primo grado) che determina la revoca del permesso di soggiorno ed il pedissequo allontanamento dal territorio dello Stato, con il rimpatrio!!! Poi, si deve procedere con indagini volte ad accertare la legittimità delle locazioni, la agibilità delle abitazioni e le effettive convivenze di fatto. Il mio accorato appello ai Luchesi (miei concittadini) è quello di non attivarsi con azioni illecite repressive della criminalità (che possono, oltremodo, generare fenomeni di ritorsione), piuttosto di procedere con il conforto di tutti i politici ( e con questo non voglio puntare il dito contro nessuna delle forze in essere) a promuovere per il mezzo dei Consigli Regionali le iniziative legislative meritevoli di essere definite repressive dell'immigrazione clandestina e della criminalità degli stranieri. Mi perdonerà il Sindaco del mio paese, ma devo associarmi a quanti sostengono che questa amministrazione poco ha fatto in termini di intervento repressivo contro l'immigrazione clandestina ed il protrarsi dell'illegalità. Avv. Paolo Palma

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 2 Gennaio, 2012 - 00:32
Mi meraviglia il fatto che si citi una Legge dello Stato definendola " Impotente" e poi si propone quello che di fatto la legge stessa già contempla. Quello che Lei auspica c'è già, e precisamente dal '98 con il Testo Unico sull'immigrazione D.Lgs 286/98 parzialmente modificato dalla 189/02 cd. Bossi/Fini fino ad arrivare al riconoscimento del reato di clandestinità con l'art.10/bis T.U. 286/98 novellato dalla 94/2009 che prevede l'arresto OBBLIGATORIO in flagranza di reato ( ...e non si fanno pochi giorni come dice lei...il problema del sovraffollamento delle carceri di cui tanto si parla nei media in questi giorni è dovuto in parte al reato di clandestinità di cui sopra...una volta scontata la pena..e ribadisco scontata la pena..lo straniero in stato di clandestinità con pena espiata viene rimpatriato forzatamente.. se poi si raccontano le storielle che dopo pochi giorni lo si trova ancora per strada..non posso farci nulla). Per lo straniero extra UE regolarmente soggiornante sul territorio dello Stato, 48 ore prima della naturale scadenza del permesso di soggiorno, qualsiasi esso sia... lavoro stagionale-subordinato-autonomo-ecc.., lo straniero stesso può fare richiesta alla Questura del luogo in cui egli è regolarmente domiciliato che provvederà a rilasciare un permesso di soggiorno provvisorio di ulteriori 6 mesi attraverso il quale lo straniero può procurarsi un contratto di lavoro e presentare nuovamente richiesta di permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato alla questura, che lo rilascerà se le quote numeriche in entrata previste dai flussi Migratori ( quote fissate con decreto ministeriale con cadenza annuale) lo prevedono. Il punto sopra citato è quello che lascia il fianco scoperto dell'impianto normativo per le eventuali commissioni di reati comuni, commessi per lo più da datori di lavoro privi di scrupoli, quali truffa-falso materiale -ideologico-estorsione fino ad arrivare ai reati propri quali concussione abuso o rifiuto d'ufficio per i dipendenti infedeli della P.A. che sfruttano lo stand-by regolare dello straniero per estorcere denaro. Infine mi può spiegare, perchè se sarà convincente semplificherà di molto il mio lavoro e quello della magistratura tutta, come può un amministrazione comunale avere una funzione repressiva? con osservanza tiziano

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 30 Dicembre, 2011 - 04:08
Invece di accusare senza fare niente cominciamo a fare meno gli omertosi ok. E denunciamo cio che vediamo di illegale............. Armando Angeloni

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 31 Dicembre, 2011 - 16:22
Tirato ancora una volta per i capelli e chi mi conosce avrà capito, e nonostante il grave momento verso cui è stato fin qui condotto il paese, e non per colpa di Nando, e neanche attribuibile per intero alla presenza se troppi o meno di extracomunitari in risposta a –Milietta, maschio o femmina, o Quello che mi appella –Narciso- al simpatico/a A. Angeloni e a quelli che si ostinano a pensare che i problemi derivino dal comportamento di qualche agricoltore o dei poveri cristi che locano le case sfitte, oberate ben da cinque imposte di cui una per lo stato –IRPEF-; tre del comune –ICI, TARSU, Addizionale comunale- di cui si ignora la destinazione dei proventi da parte di Camillo e assessori, e Addizionale regionale; o che chiuso il bar della nostra concittadina che ha tutto il diritto di indignarsi per un provvedimento che ritiene iniquo, intendo precisare quanto segue. Camillo non ubbidiva all’ex comandante, ma ai suoi assessori i quali forse di lui si sono serviti e per farvi capire di che cosa si sono occupati in questo anno che volge al termine nel modo peggiore che mai si sia verificato, vi ricordo il capolavoro di privarsi del comandante che in 30 anni o più non è stato mai messo in discussione per l’operato e che anzi fungeva da loro capro espiatore oltre che di aver ridotto i vigili nel numero che erano nell’anno 1973; che a un anno di distanza non ha ne una sede (la fantomatica inesistente biblioteca comunale) ne un lavoro equivalente (capo di area comunale) vi piaccia o no, vi è poi quello dell’avvio di provvedimenti disciplinari per una luce lasciata accesa alla casa comunale (Orante Venti e Mauro Petricca) oppure l’impegno profuso da alcuni componenti della giunta nel denunciare alla Procura lo stesso dipendente che difendeva i propri diritti e per ultimo la preoccupazione di un assessore di verificare se per parlare con i cittadini che chiedevano informazioni sull’ingresso del comune avessi timbrato il cartellino. Cari miei contestatori lascio ai cittadini in genere di farsi una propria opinione. FerdiNando Crisante

Ritratto di Utente anonimo
Utente anonimo (non verificato) on 3 Gennaio, 2012 - 02:28
Mio caro Narciso, ma di quali capelli parli, forse sì le colpe degli altri sono tante quanti sono i tuoi capelli. Le tue sono invece molte di più se non ti riesce di rispondere a una semplice domanda e cioè che cosa hai fatto tu per tenere sotto controllo il fenomeno immigrazione, quanti arresti hai fatto, quanti spacciatori e quanti clandestini hai identificato, ecc., ecc.. Ma forse eri impegnato a mettere le manette alle sedie! Camillo non ubbidiva all'ex comandante? Ma chi vuoi prendere in giro? Era l'ex comandante che doveva ubbidire a Camillo Cherubini che noi cittadini abbiamo eletto nostro Sindaco e non il contrario. Noi cittadini una opinione ce la siamo fatta, ci spiace proprio dover pagare tutte quelle tasse per pagare i perditempo dipendenti del comune (con tutto il rispetto per chi lavora) e ci siamo pure convinti che quelli che fanno il proprio dovere non possono essere ripresi da nessuno, chi non lo fa rischia di diventare il caprone espiatore come dici tu. D'altra parte per farci un'opinione basta vedere gli individui di cui ti circondi e non mi riferisco alle felici donzelle che ti coccolano. Tua Milietta.

Aggiungi un commento

Scrivi in questo form il tuo commento
Antispamming
Questo test serve a determinare che sei una persona e non un programma.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Ultim'ora

Bocconi avvelenati, è strage di cani

Ortucchio - Bocconi avvelenati per le strade e addirittura all'interno dei cortili privati hanno provocato ben otto...

A rischio i servizi sociali. Caos per il passaggio delle funzioni delle Comunità montane

Regione - Con l'approvazione della lrn 1 del 9.1.2013 ed il conseguente...

PD, la candidata Bacchetta incontra l'onorevole Picierno

Regione - La candidata PD al Consiglio Regionale d'Abruzzo Anna Maria Bacchetta ha incontrato, presso la sede nazionale...

Processione del Venerdì Santo a Tagliacozzo

Tagliacozzo - Si è svolta oggi pomeriggio alle14.30 la processione del venerdì Santo, nella parte storica di...

Perseguita l’ex fidanzata, marsicano accusato di stalking

Avezzano - L’ha inseguita con la motocicletta,  l’ha costretta  ad accostare sul ciglio della strada e con la forza  l’...

Bufera politica, dura replica del sindaco Palma

Luco dei Marsi – Nel clima politico del centro fucense, tutt'altro che pasquale e alimentato da roventi polemiche,...

Arriva la Fiera dei Fiori in edizione speciale

Trasacco - Si presenterà rinnovata e ampliata l'edizione 2014 della tradizionale “Fiera dei Fiori”.

Parco. Orso morto per tubercolosi bovina

Pescasseroli - Dalle...

Ultimi commenti dei lettori

è vergognoso, sono capitata spesso al pronto soccorso da quando hanno attuato la "...
- ad Ortucchio per tanti anni fa ha operato come parroco mio zio Don...
C'è qualcuno con la fobia degli animali, è ricorrente che in tutti i paesi della...
Attenti,sul piazzale di Maxtigre c'è in agguato sempre un qualche malintenzionato...
prima di parlarci delle briciole perchè non ci parlate degli appalti milionari e come...
quanta mania di grandezza con puzzetta sotto al naso per nascondere con queste menate i...

Promozioni dal Network di Terre Marsicane

Stufe ad accumulo: un calore... solare
Vedi dettagli
EXPANDPOUF ( la nuova generazione di pouf )
Vedi dettagli
Offerta su Martelli Hitachi: mod DH40MRY e mod DH45MRY a € 495,00
Vedi dettagli
AVEZZANO PORZIONE DI BIFAMILIARE
Vedi dettagli
Pacchetto "denti sani" + prova Dermal RF - Studio Odontoiatrico Dottor Francesco De Medicis
Vedi dettagli
Appartamento in classe "A" con giardino esclusivo
Vedi dettagli

X