La coalizione DiPangraziosindaco: “Giovani che fuggono da Avezzano è informazione artefatta”

Avezzano. All’analisi del candidato sindaco Gabriele de Angelis sul numero dei giovani che in questi anni ha lasciato Avezzano per mancanza di sbocchi occupazioni la coalizione DiPangrazio sindaco risponde:

Continuano le menzogne e le offese alla città e ai giovani. L’ex assessore parla di giovani, ai quali non ha mai stretto la mano, e di bilanci comunali, veicolando informazioni artefatte. Dimentica che i giovani si sono costituiti in associazione -La voce delle idee- ed hanno dato vita ad una lista scesa in campo al fianco del sindaco Giovanni Di Pangrazio! Tutti sanno che, per tre anni, ha ricoperto il ruolo di assessore comunale con ben 21 deleghe senza riuscire a creare opportunità lavorative, attrazioni di fondi regionali ed europei e attrazioni di imprese per il nostro territorio. Si è forse dimenticato che questa città, solo dopo essersi liberata di lui, è riuscita a raggiungere importanti traguardi: circa un milione e mezzo di fondi europei attraverso bandi nel settore sociale, circa 5 milioni di euro del Masterplan per la ristrutturazione del Parco ARSSA e di piazza Torlonia oramai restituiti alla città, circa 50 milioni di euro sull’idrico integrato delle acque per l’imprenditoria agricola nel Fucino, bando per l’affidamento del centro smistamento merci, circa 84 milioni per la costruzione del nuovo ospedale di Avezzano e della Marsica e tanto altro…
Di cosa parla l’ex assessore? Del fumo, del nulla! Se ne faccia una ragione, i cittadini hanno capito e sono oltremodo disgustati dai manifesti elettorali affissi in città, offensivi e volgari per la nostra comunità. Si rimbocchi le maniche e cerchi, piuttosto, di dare un positivo contributo a questa città e a questo territorio. Nulla di personale, ma è giusto che i cittadini sappiano. Faccia capire una volta per tutte qual è la sua proposta per Avezzano!!! O sta aspettando le direttive di soggetti di altre città?!

In 3 anni, 2mila giovani “fuggiti” da Avezzano. De Angelis: “Ci vogliono fondi e investimenti”. Domani comizio in piazza

Commenti