Terre Marsicane
La voce della Marsica

La Banda di Tagliacozzo vince il progetto “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale”

L’unica, in Abruzzo, a essersi aggiudicata il finanziamento del MIBACT

Tagliacozzo. Il complesso bandistico “Città di Tagliacozzo” si aggiudica, con il massimo del punteggio, il progetto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali intitolato “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale”. Questa mattina si è svolta, nella sede dell’associazione bandistica, la conferenza stampa per la presentazione del progetto vincitore “ Musica e musicisti a Tagliacozzo”. Lo scopo dell’iniziativa è quello di recuperare, incentivare e preservare il patrimonio musicale non professionistico del proprio territori.

“Il nostro Complesso Bandistico è stato l’unico in Abruzzo a vincere il progetto e a ottenere il finanziamento. Di questo siamo molto orgogliosi”, ha spiegato il presidente Carlo Chicarella. “La banda, già in passato, ha ricevuto numerosi riconoscimenti e ha vinto diversi premi. Inoltre, nel tempo, ha formato molti ragazzi che hanno fatto della musica il proprio lavoro, con risultati entusiasmanti. – continua il presidente – Nella nostra sede abbiamo da diversi anni una scuola di musica e l’anno scorso abbiamo iniziato a sperimentare una scuola per bambini dai quattro ai sei anni”.

Il progetto. Il progetto prevede la realizzazione di un libro e di un compact – disc, l’installazione di una mostra permanente nella sede dell’associazione bandistica, cinque lezioni concerto della “junior band” e sette concerti in diversi paesi della Marsica a cura dell’intero complesso bandistico. “La banda svolge un’attività didattica importante, oltre ad avere una funzione sociale aggregativa per i ragazzi che crescono, così, in un ambiente sano”, ha affermato l’assessore alla Cultura, Chiara Nanni. Il responsabile scientifico del progetto è il musicologo e discologo Gianluca Tarquinio, che ha spiegato come “questo progetto è rivolto ad associazioni non professionistiche e deve essere concluso entro il 31 dicembre. Il nostro progetto ha preso il massimo del punteggio e ha portato una cospicua somma di denaro, che servirà per l’attività della banda, per l’acquisto di strumenti e di leggii nuovi. Il lavoro”, continua Tarquinio, “è finalizzato al recupero del repertorio musicale popolare, come canti religiosi e tradizionali. Naturalmente, l’indagine interessa l’intero territorio di Tagliacozzo, incluse le frazioni. Nel corso delle ricerche sono stati ritrovati componimenti di Petronilla Paolini Massimi (prima donna entrata nell’Accademia della Crusca, ndr) messi in musica e sono stati scoperti, grazie agli scritti di Benvenuto Cellini, gli interessi musicali di Ascanio Mari”.

Presentazione del lavoro. Sabato 14 ottobre, alle ore 17.30, il progetto “Salvaguardia del Patrimonio Musicale Tradizionale” – “Musica e Musicisti a Tagliacozzo” sarà presentato all’intera cittadinanza nella sala consiliare del Comune di Tagliacozzo. In tale occasione, il dottor Massimo Pistacchi, direttore dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi, il musicologo Tarquinio e il presidente Chicarella illustreranno nei dettagli l’intero progetto e le ricerche a esso correlate. Inoltre, il 20 dicembre saranno presentati il libro “Musica e musicisti a Tagliacozzo” e il CD allegato e verrà inaugurata la mostra sugli argomenti trattati nella pubblicazione.

Concerti.

Sabato 21 ottobre, ore 18.30, Chiesa di San Benedetto abate – San Benedetto dei Marsi

Sabato 28 ottobre, ore 18.00, Chiesa del Soccorso – Tagliacozzo

Mercoledì 1 novembre, ore 11.30, Chiesa di Sant’Erasmo – San Donato

Domenica 5 novembre, ore 18.30, Chiesa di San Giovanni Battista – Luco dei Marsi

Sabato 11 novembre, ore 18.00, Chiesa dello Spirito Santo –Avezzano

Sabato 25 novembre, ore 18.00, Chiesa della SS. Annunziata – Tagliacozzo

Foto di Manuel Conti

Commenti