Terre Marsicane
La voce della Marsica

Grande successo per la Ials Jazz Big Band nel concerto inaugurale dell’Officina Culturale

Rocca di Mezzo. Grande successo, ieri 9 agosto, per la Ials Jazz Big Band nel concerto inaugurale dell’Officina Culturale dell’Altopiano delle Rocche. Oltre 1500 spettatori hanno assistito al trascinante concerto dal titolo “Broadway!” che la formazione romana diretta dal Maestro Gianni Oddi ha tenuto a Rocca di Mezzo, in piazza Principe di Piemonte.

Dalle canzoni di Gershwin alle cover dei Weather Report, oltre due ore di spettacolo senza intervallo che hanno fatto rivivere le atmosfere dei musical americani e non solo. La band ha offerto una panoramica completa del repertorio delle big band dagli anni ’20 a oggi, accostando il “sound” inconfondibile di Glenn Miller a pezzi celeberrimi come “Mission impossible” e “Birdland”, entusiasmando un pubblico di tutte le età che è rimasto in piazza per tutto il concerto che si è protratto fino a dopo le ore 20.
Particolarmente apprezzata la partecipazione della cantante Nadia Natali, in grado di passare dai virtuosismi vocali di Liza Minnelli a quelli di Mina. E non sono mancati gli omaggi a due importanti autori italiani: Piero Piccioni, di cui è stata eseguita la “Marcia di Esculapio” composta per Alberto Sordi, e Bruno Canfora, un pezzo di storia della nostra televisione protagonista di tanti show del sabato sera, a pochi giorni dalla scomparsa.
Gli appuntamenti dell’Officina Culturale proseguiranno fino al 20 agosto con concerti, film e conferenze

nel concerto inaugurale dell’Officina Culturale dell’Altopiano delle Rocche. Oltre 1500 spettatori hanno assistito al trascinante concerto dal titolo “Broadway!” che la formazione romana diretta dal Maestro Gianni Oddi ha tenuto a Rocca di Mezzo, in piazza Principe di Piemonte.

Dalle canzoni di Gershwin alle cover dei Weather Report, oltre due ore di spettacolo senza intervallo che hanno fatto rivivere le atmosfere dei musical americani e non solo. La band ha offerto una panoramica completa del repertorio delle big band dagli anni ’20 a oggi, accostando il “sound” inconfondibile di Glenn Miller a pezzi celeberrimi come “Mission impossible” e “Birdland”, entusiasmando un pubblico di tutte le età che è rimasto in piazza per tutto il concerto che si è protratto fino a dopo le ore 20.

Particolarmente apprezzata la partecipazione della cantante Nadia Natali, in grado di passare dai virtuosismi vocali di Liza Minnelli a quelli di Mina. E non sono mancati gli omaggi a due importanti autori italiani: Piero Piccioni, di cui è stata eseguita la “Marcia di Esculapio” composta per Alberto Sordi, e Bruno Canfora, un pezzo di storia della nostra televisione protagonista di tanti show del sabato sera, a pochi giorni dalla scomparsa.

Gli appuntamenti dell’Officina Culturale proseguiranno fino al 20 agosto con concerti, film e conferenze

Commenti