Donna morta a Carsoli, l’autopsia: “Colpita prima di morire”

Un altro tassello si inserisce nell'impianto accusatorio prodotto dalla Procura di Avezzano

Carsoli – Emergono nuovi dettagli sulla vicenda della morte di Catalin Bucatarula Iuliana, 38enne di origine romena rinvenuta agonizzante, lo scorso 5 novembre, nell’abitazione di Colli di Monte Bove in cui assisteva un anziano invalido.

L’autopsia eseguita dall’anatomopatologo Cristian D’Ovidio, infatti, ha evidenziato dei traumi che non sarebbero compatibili con una caduta accidentale: il sospetto, secondo gli inquirenti, è che siano riconducibili ad una violenta aggressione. E’ l’ultimo elemento emerso di un imponente impianto accusatorio prodotto dalla Procura di Avezzano nei confronti di Andrei Feru, muratore di 52 anni arrestato nei giorni scorsi con l’accusa di omicidio volontario. Feru, inoltre, in passato è stato segnalato per condotta violenta nei confronti dell’ex moglie, attualmente in Romania.

L’indagato, ad ogni modo, ha fin dall’inizio negato ogni accusa ed il suo legale difensore, l’avvocato Paolo Frani, ha già annunciato la volontà di presentare la richiesta di scarcerazione al Tribunale del Riesame.

 

Commenti