Cosmetica a Km 0, l’innovativo progetto di un marsicano che punta alla valorizzazione del settore agroalimentare

Avezzano. Valorizzare il territorio, difendere la propria salute, sfruttare le proprietà dei prodotti naturali, senza dover ricorrere a sostanze chimiche o sintetiche, nel settore della cosmetica.


E’ possibile? Sì.

L’idea nasce da un giovane imprenditore avezzanese, Alessandro Bianchi, amministratore dell’azienda di cosmetici “New Hair Distribution”, azienda impegnata nella produzione e distribuzione di prodotti per la cosmesi a marchio Aloina Vita Bio, prodotti già ampiamente presenti su tutto il territorio nazionale e richiesti anche dagli Emirati Arabi.L’azienda già molto nota a livello regionale, anche per la partnership del 2015 con L’Avezzano Calcio.

Ma oggi, il sogno del giovane è un altro: creare dei piccoli negozi, laboratori artigianali all’interno degli shop, delle vere e proprie beauterie, sulla scorta delle gelaterie artigianali, all’interno delle quali il consumatore possa realizzare il proprio cosmetico personalizzato, in base alle diverse esigenze e necessità.

“Il progetto – spiega Bianchi – è strettamente legato al nostro territorio, perché attraverso il Fucino e gli imprenditori impegnati nel settore agro-alimentare, si potrà lavorare con i prodotti che gli stessi forniranno per creare la base cosmetica, permettendo loro di affacciarsi ad un settore apparentemente lontano, ma alquanto vicino e fruttuoso”.

L’imprenditore vorrebbe valorizzare il territorio marsicano dedito alla produzione agro-alimentare, a partire da Avezzano, immettendolo in un settore nuovo, ma che potrebbe costituire un importante acceleratore economico e una nuova forma di marketing per le aziende locali. Semplice e a km zero, il sistema del progetto potrebbe essere, inoltre, facilmente replicabile in un’ottica futura come franchising nelle altre regioni.

“Vorrei eliminare ogni forma di brand o marchio e permettere alle persone di scegliere i principi attivi del prodotto cosmetico che più si confà alle proprie esigenze, direttamente al punto vendita, al banco, come se stessero scegliendo dei gusti per il gelato – conclude Bianchi – I prezzi saranno accessibili a tutti e il consumatore potrà, inoltre, prenotare il proprio cosmetico personalizzato”.

Visualizza sito ufficiale

Commenti


X