Commenti recenti

“Scusate, ho l'epilessia”: lettera ad una commissione medica

Stimata A.S. grazie per la tua presa di posizione. AICE, l'Associazione Italiana Contro l'Epilessia, lotta da 40 anni per la piena cittadinanza delle persone con epilessia. Purtroppo, anche in ambito professionale, la presa in cura della persona con epilessia si concentra sull'aspetto sanitario tralasciando quello sociale. AICE sta promuovendo azione legislativa con la PdL 1498/2011 per promuovere miglior accesso alle misure inclusive. La condizione di farmaco resistenza con crisi plurisettimanali/quotidiane, in specie se con perdita di contatto determina il riconoscimento di rilevanti misure inclusive, riconosciute dalla Cassazione, se hai bisogno contattaci, www.aice-epilessia.it o al 3928492058, un franco saluto, giovanni battista
Visualizza anche commenti Facebook
Hai perfettamente ragione non siamo per niente tutelati, pur sapendo che con questa malattia non puoi guidare perciò rischi anche come me che deve viaggiare con mezzi pubblici di sentirti male magari su un mezzo pubblico dove la gente che non conosce la nostra malattia ha addirittura paura .io ho chiesto anche una visita coolleggiale ma mi hanno detto che posso lavorare anche dietro i terminali cosa che secondo me no è vero perchè il cervello si affatica troppo che quindi si possono scatenare anche piccole crisi che a fine giornata ti fanno sentire rimbambita ti saluto e ti abbraccio con cuore forza ce la faremo tanto i lor signori e dottori stanno bene
Visualizza anche commenti Facebook

Burgo, "Regione e amministrazione stiano vicino ai dipendenti"

la situazione della Cartiera è stata creata dagli stessi lavoratori che avendo il secondo lavoro disertavano il lavoro alla cartiera adesso che ci rimette più di tutti e la famiglia con il mono-redditto e la stessa situazione si è creata nell'ex Micron che tra qualche mese prende la stessa strada della cartiera BURGO, io spero solo che in questo momento non si assista a molti gesti inconsueti ma comunque in questo momento la politica non può far nulla, doveva muoversi prima come diceva qualche politico morto qualche anno fa, ma dove sono adesso i Piccone i De Stefano la Pezzopane, Legnini ed altri, secondo sono al mare a spese nostre
Visualizza anche commenti Facebook
E' l'ignominia per politici e sindacati!
Visualizza anche commenti Facebook
tutti con la zappa c'ha ci stanno tante terre sode ...
Visualizza anche commenti Facebook
Il prossimo anno toccherà alla Micron ? Ogni estate se ne chiude una .... qui è il profondo Medioevo
Visualizza anche commenti Facebook
Medioevo
Visualizza anche commenti Facebook
Era tutto gia' previsto, si voleva soltanto temporeggiare, adesso il solito copione: picchetti fuori la fabbrica, iniziative disperate, la messa del vescovo, la politica e i sindacati che chiacchierano e richiacchierano.... faremo, diremo, andiamo a Roma, andiamo all' Aquila, ecc.ecc. il prossimo anno tocca alla Micron?
Visualizza anche commenti Facebook
"A questo punto speriamo nella politica"..mi rendo conto della disperazione ma la frase in sè è esilarante, non può che fare tenerezza. Un "a questo punto speriamo nella criminalità organizzata" avrebbe avuto un legame del tutto diverso con la realtà..
Visualizza anche commenti Facebook
Purtroppo i sindacati lo sapevano da due anni !!!!!!!!!!!! Ci hanno sempre nascosto tutto !!!!!!!
Visualizza anche commenti Facebook
Purtroppo i sindacati lo sapevano da due anni !!!!!!!!!!!! Ci hanno sempre nascosto tutto !!!!!!!
Visualizza anche commenti Facebook
Purtroppo i sindacati lo sapevano da due anni !!!!!!!!!!!! Ci hanno sempre nascosto tutto !!!!!!!
Visualizza anche commenti Facebook

Colpisce uno scooter e fugge

Bella prova della Donna! Si fugge perché si ha la coscienza sporca...alcool o droga, niente assicurazione,niente patente... Mah roba da matti! Auguri di pronta guarigione al ragazzo,speriamo possa dare informazioni utili a rintracciare la donna evitando che ne combini altre!
Visualizza anche commenti Facebook

Burgo, l'amaro declino dell'ex isola felice

Evidentemente è finito il tempo delle vacche grasse! Si doveva toccare il fondo per capire? Non si è capito prima? Di chi sono le responsabilità? Gente con nomi conosciuti che vivono nell'anonimato e quindi da clandestini in questa società! Avverrà mai un riscatto da parte della gente marsicana, che si, produceva i migliori guerrieri per le legioni romane? Calma piatta! Navighiamo a vista ognuno per conto suo ma è sempre meglio che avere un capitano che si inchina davanti all'isola del Giglio!
Visualizza anche commenti Facebook
Cartiera chiusa, perché? 1) Carente gestione manageriale dal 2003, quando nel gruppo Burgo è subentrato quello dei Marchi, azionisti di maggioranza, che non hanno supportato adeguatamente lo stabilimento tecnologicamente avanzato per capacità, qualità e versatilità produttiva ; 2) Spostamento di commesse export dalla cartiera di Avezzano in altri siti, che erano state acquisite da anni grazie all’operosità e all’ingegno dei suoi dipendenti in concorrenza con gli altri stabilimenti del gruppo; 3) Relazioni sindacali sfiancate, non più in grado di competere per proposta e forza contrattuale; 4) Politica degli ultimi anni, poco incisiva (nel contesto territoriale), spesso è rimasta a guardare dal balcone, mentre tutto intorno pian piano franava; A questo punto, sarà molto difficile “salvare la cartiera dei marsi”, emblema industriale del territorio con la sua centrale turbogas e la storica centrale idroelettrica di Pratofranco in Canistro, fonti energetiche di primo livello, di supporto allo stabilimento; Oggi più che mai, emerge lo sbilanciamento tra Imprese che sono venute da noi a prendere i grossi profitti, e ora, quasi indisturbate, scappano via, posizionando verso il nord le loro attività lasciando con le brache giovani e padri di famiglia. Addio Cartiera dei Marsi!!!!! Enzo Cav. Palermini (già tecnico della Cartiera di Avezzano)
Visualizza anche commenti Facebook
Qui tutto chiude e "loro"parlano ancora di ripresa e ripresina...... Ma noi sappiamo bene che si tratta della solita e ormai notissima " ripresa per il culo"!!!! Beati gli allocchi che ancora ci credono e vanno "addirittura" a votarli
Visualizza anche commenti Facebook
In Friuli sono riusciti a mantenere aperte fabbriche che producono lavatrice che nessuno compera. In abrizzo, quindi ad Avezzano i nostri parlamentari locali non hanno la capacità di discutere nulla. Una vergogna, ma ce la siamo voluta.
Visualizza anche commenti Facebook
Quando tempo "addietro" denuncia la evidente fine del territorio della Marsica quale realtà di un Abruzzo interno che dal dopoguerra era vivacizzato da realtà econonomiche che si volevano cancellare a favore di altri territori abruzzesi,un "certo" cretino rispose che ciò che evidenziavo era falso ! Quel cretino (!) ora dovrebbe fare ammenda di quanto asserì,perché Avezzano si sta desertificando economicamente . CRETINO,studia oggi la Storia che non hai imparato a scuola!!!
Visualizza anche commenti Facebook

Chiude la Cartiera Burgo di Avezzano

Cartiera chiusa, perché? 1) Carente gestione manageriale dal 2003, quando nel gruppo Burgo è subentrato quello dei Marchi, azionisti di maggioranza, che non hanno supportato adeguatamente lo stabilimento tecnologicamente avanzato per capacità, qualità e versatilità produttiva ; 2) Spostamento di commesse export dalla cartiera di Avezzano in altri siti, che erano state acquisite da anni grazie all’operosità e all’ingegno dei suoi dipendenti in concorrenza con gli altri stabilimenti del gruppo; 3) Relazioni sindacali sfiancate, non più in grado di competere per proposta e forza contrattuale; 4) Politica degli ultimi anni, poco incisiva (nel contesto territoriale), spesso è rimasta a guardare dal balcone, mentre tutto intorno pian piano franava; A questo punto, sarà molto difficile “salvare la cartiera dei marsi”, emblema industriale del territorio con la sua centrale turbogas e la storica centrale idroelettrica di Pratofranco in Canistro, fonti energetiche di primo livello, di supporto allo stabilimento; Oggi più che mai, emerge lo sbilanciamento tra Imprese che sono venute da noi a prendere i grossi profitti, e ora, quasi indisturbate, scappano via, posizionando verso il nord le loro attività lasciando con le brache giovani e padri di famiglia. Addio Cartiera dei Marsi!!!!! Enzo Cav. Palermini (già tecnico della Cartiera di Avezzano)
Visualizza anche commenti Facebook
Alle istituzioni locali e ai sindacati dico di andarsi a confessare,forse Dio perdonerà la loro incapacità,forse.
Visualizza anche commenti Facebook
Alle istituzioni locali e ai sindacati dico di andarsi a confessare,forse Dio perdonerà la loro incapacità,forse.
Visualizza anche commenti Facebook
Prima riduzione di stipendi,ingenti tagli al personale,poi illusi ed infine umiliati con un vile comunicato sotto il più tenebroso dei silenzi.questo è lo stile della proprietà 8
Visualizza anche commenti Facebook
sono 32 anni che lavoro nella BURGO posso dirvi che sono tre anni che ci mettono alla prova con la prima riduzione di 200 operai dopo un anno altri cento cambiando tipologia di carta il risultato e stato che nel mese di aprile c e stato un utile di 500,000 euro .se qualcuno vuole mettere in discussione l operato dei dipendenti faccia pure .l unico rammarico abbiamo perso il lavoro in SILENZIO.
Visualizza anche commenti Facebook
Ora e' tardi per gridare aiuto,si doveva combattere quando hanno chiuso la linea1.sindacati assenti,istituzioni e media ne parlano solo dopo il decesso.complimenti a tutti.onore agli operai.addio burgo
Visualizza anche commenti Facebook
Date un tavolo a Lolli. Con quattro sedie. Così il PD può organizzare una bella ed inconcludente tavola rotonda.
Visualizza anche commenti Facebook
Vorrei suggerire a Lolli, D'Alfonso e company di mettere sul tavolo della Burgo i Fondi Fas, quelli che hanno appena sottratto alla Marsica e alla Valle Peligna.
Visualizza anche commenti Facebook
E gia' e nei nostri paesi si continua a far festa e a spendere per cantanti e fuochi d'artificio... facciamo finta di niente.... intanto da qui se ne vanno tutti, non te ne accorgi ma da qui ce ne andremo tutti, god bay
Visualizza anche commenti Facebook
In questo territorio si prendono azioni quando i buoi sono già scappati.
Visualizza anche commenti Facebook
Qualcuno volle la globalizzazione . . . Qualcuno odiava i Comunisti dietro il Muro . . . . Qualcuno ha fatto tanti soldi . . . tanti hanno fatto la fame . . . tanti la faranno . . . Forse non si è capito che, tranne pochissime nicchie , le paghe degli operai Italiani , dovranno equipararsi a quelle dei popoli dell'est . La carta , come tante altre cose , la sanno fare anche i Polacchi , Ukraini , Serbi , Rumeni ecc. ecc. . . . Dove un'operaio (come in Fiat Serbia ) , prende 200 Euro al mese . Di chi è la colpa ? Di Renzi . . . Berlusconi . . . Alfano . . . Sindacati ???? Evviva la globalizzazione !!!!!!!! Buona serata a tutti . Antonio .
Visualizza anche commenti Facebook
Si ben ottanta euro,e gli allocchi lo votano.
Visualizza anche commenti Facebook
Terra bruciata
Visualizza anche commenti Facebook
Non fa niente tanto Renzi vi da 80€ al mese! ITALIANI FESSACCHIOTTI! PRENDIAMO LE MAZZE E ANDIAMO A ROMA!
Visualizza anche commenti Facebook
Questa sarebbe la vertenza numero 1143 sul tavolo del Governo Italiano, se mai ci arriverà. Addio Marsica...con Burgo o senza Burgo. Ed è solo l'inizio
Visualizza anche commenti Facebook

La Burgo vuole chiudere, Di Pangrazio: "Non tollereremo la perdita di altri 290 posti di lavoro"

chiudere le stalle quando i buoi sono già usciti..questa è la vera realtà del nostro bel paese.!!!!!!
Visualizza anche commenti Facebook

Estate luchese a vele spiegate

Gentile Fernando, grazie per l'apprezzamento. Riguardo alla nota che ci invia, mi permetto di segnalarle i seguenti link :http://www.terremarsicane.it/news/luco-dei-marsi-al-la-storica-festa-dellunit%C3%A0-edizione-speciale e http://www.terremarsicane.it/news/notturna-luchese-folla-tra-le-antiche-rue . TerreMarsicane è come sempre attenta al Territorio e sempre presente. Grazie ancora, continui a seguirci.
Visualizza anche commenti Facebook
Bel panorama sulle iniziative luchesi, Completerei il quadro con una riuscitissima festa de l'Unità che oltre ai diversi e partecipati appuntamenti culturali, sociali e di solidarietà ha visto anche una grande partecipazione alla gara podistica per le vie del centro storico e un primo successo di presenze al raduno delle 500 e delle auto d'epoca. Ricco e interessante anche il menù del ristorante dell'Unità.
Visualizza anche commenti Facebook

Trasacco, il prete e il Sindaco lanciano una secchiata alla Sla

Dopo il gavettone trasaccano arriveranno minimominimo 30 mln di dollari.....
Visualizza anche commenti Facebook
Iniziativa lodevole!!!!Vorrei replicare la stessa a Paterno PARIDE PANTOLI
Visualizza anche commenti Facebook
QUANDO HANNO DONATO? IN EURO,DICO.
Visualizza anche commenti Facebook

Picchia una donna davanti al bar, denunciato avezzanese

A Ernesto #stai sereno
Visualizza anche commenti Facebook

Litiga con l'amica, la pesta e la scaraventa giù dalle scale

Non so quale idiota investito di pubbliche funzioni disse che questi "signori" sono una risorsa per l`Italia! Francamente ancora non ce ne siamo accorti e saremmo piu´ felici se se ne tornasero a fare i cammellieri e a mangiare datteri al loro Paese!
Visualizza anche commenti Facebook
Rimandiamoli a casa loro
Visualizza anche commenti Facebook
Non se ne può più ... Qualcuno dice anche che ne dobbiamo fare entrare di più !
Visualizza anche commenti Facebook

Bimba investita in pieno centro ad Avezzano

Quando si "sfascia" ciò che hanno fatto gli "altri" senza portare a termine un lavoro si finisce per sfasciare ancor di più! Se in quel tratto di strada malamente sistemato avverrà qualcosa di serio (spero di no), sarà responsabilità del solito sig. "X" ? Auguri bimba ...
Visualizza anche commenti Facebook

Sfugge al controllo dei genitori e si trancia tre dita

a due anni, camminavo appena, inciampato nel gradino del camino di casa e finito con tutte e due le mani fino ai polsi nella brace rovente, mi raccontano che la pelle mi veniva via come la buccia di una patata lessa... 1 anno e più di medicazioni, creme, bende e garze poi piano piano ho ripreso, oggi a 30 anni non si vede più nulla, spero quindi nella stessa sorte per il bimbo di 6 anni che così giovane ,fcilitato, FQRmi auguro riprenderà tutte le funzioni. porca paletta povera creatura.
Visualizza anche commenti Facebook
Poverino speriamo tutto bene..mannaggia i guai
Visualizza anche commenti Facebook

Terremoti, scossa nel distretto 'Monti Ernici – Simbruini'

Anche s Roccacerro di Tagliacozzo!!!!!
Visualizza anche commenti Facebook

Lupacchiotto investito e ucciso sulla Supestrada del Liri

R.I.P.
Visualizza anche commenti Facebook

Evoluzione meteo 16-21 Agosto

Articolo autocelebrativo.. sembra fatto da uno scolaretto che vuol dimostrare quanto è bravo. La sintesi è un dono di pochi,sembrerebbe, ai più interessano quattro righe che dicano il tempo che farà nella prossima settimana.L'articolo in questione, dunque ,a chi interessa? Boh....
Visualizza anche commenti Facebook
Caro lettore. Sono uno scolaretto perché sto continuando a studiare, dunque hai ragione. Non voglio dimostrare di essere bravo, vorrei solamente comunicare la mia passione attraverso l'osservazione dei cambiamenti del tempo atmosferico. Quando dò il benvenuto, specifico che la rubrica non contiene previsioni del tempo brevi, ma riguarda un approfondimento di meteorologia, da qui si spiega la lunghezza del testo che concerne l'evoluzione del tempo. Per le previsioni meteo dettagliate, ci sono centri di calcolo specializzati che ogni giorno espongono in pochi secondi, la cartina con i simboli del tempo. Ti ringrazio e ti auguro una serena giornata, salvo qualche piccola nuvola (tanto per rimanere in tema) :).
Visualizza anche commenti Facebook

Investito nella notte in pieno centro, è grave

caro matteo vieni a vivere a luco e poi ne riparliamo,quello che io vedo tutti i giorni a dell incredibile ,non e razzismo ma realta e solo chi vive in questo paese sa cos e la realta,distinti saluti e cordiali ringraziamenti alla giornalista che non fa altro che scrivere cio che veramente succede in questo paese anche se e difficile da credere
Visualizza anche commenti Facebook
Concordo pienamente con te Monica, leggendo l'articolo, non ho avuto nessun sentore di toni razzisti e aggiungo un mio parere del tutto personale, il perbenismo eccessivo e fuori luogo di alcuni italiani sta distriggendo le nostre radici e i nostri germogli. C'é un enorme differenza nel l'essere una nazione multietnica e organizzata piuttosto che una terra invasa e colonizzata!
Visualizza anche commenti Facebook
Gentile Matteo, avrei potuto certamente esimermi dal pubblicare e dal replicare al commento, essendomi indirizzata un'accusa neanche tanto velata di razzismo,sentimento che in alcun modo mi appartiene e che in assoluto non comprendo, ma proprio per ciò, in quanto offensivo, ( per me, ma anche per lo staff di TerreMarsicane) e, mi auguro, avventato, preferisco puntualizzare: secondo la prima ricostruzione effettuata dagli investigatori, supportata da diverse testimonianze ( c'era una festa in paese e molte persone in centro) il giovane ha attraversato repentinamente la strada ed il conducente dell'auto non è riuscito a evitarlo. Dunque,ho reso l'esposizione dei fatti in base alle informazioni ( comprovate e verificate),come mio uso. Fatti che non sarebbero stati diversi se l'investito fosse stato italiano o cinese o venusiano: il pedone ha attraversato la strada,parrebbe addirittura di corsa, non solo repentinamente ( ma su ciò, essendo d'obbligo, allo stato attuale dei riscontri, il 'pare', saranno gli inquirenti a pronunciarsi), per cui avrei scritto esattamente come ho fatto.Sulle responsabilità del conducente sarà l'insieme dei dati ( rilievi e testimonianze) a definirle. Per il resto, pienamente d'accordo con Lei, potendo aggiungere, ahinoi,che la carenza di rispetto delle regole del CDS, in particolare in spregio dei pedoni, è sempre più diffusa e non solo prerogativa dei marsicani.Saluti.
Visualizza anche commenti Facebook
Siccome alla guida c'era un Italiano e il pedone era il Marocchino si scrive che quest'ultimo non si avvedeva dell'auto che sopraggiungeva... A parti invertite l'Italiano veniva investito da un Marocchino che non si avvedeva del pedone che attraversava la strada... La realtà dei fatti è che, a prescindere dalle nazionalità dei soggetti coinvolti, i Pedoni sono sempre più vittime di una marsicana carenza di rispetto delle minime regole di Educazione Civica e del rispetto del CDS da parte degli automobilisti.
Visualizza anche commenti Facebook

Botte da orbi dinanzi al supermarket alla vigilia di Ferragosto

Ma apparte chiacchiere ci sta ancora un grappolo di palle nella marsica.
Visualizza anche commenti Facebook
non si vive piu l italia e finita per colpa ki lo governa e noi siamo gli responsabili
Visualizza anche commenti Facebook
non si vive piu l italia e finita per colpa ki lo governa e noi siamo gli responsabili
Visualizza anche commenti Facebook
So sempre loro! !!! E a noi ci chiamano razzisti.....cque siamo solo all, inizio...della FINE!
Visualizza anche commenti Facebook
e questo è il risultato dell'operazione "mare nostrum"
Visualizza anche commenti Facebook

Il Generale Andrea Graziani

Mi chiamo Cesare Bonfanti e sono titolare della libreria “La Mole” di Torino. Voglio segnalare al pubblico del Web la validità di questo articolo, molto interessante dal punto di vista dell’analisi critica, scritto dal ricercatore e saggista Fulvio D’Amore di Avezzano, i cui libri sono venduti anche in questa mia grande città del Piemonte. Infatti, nella mia libreria tutti i suoi saggi sono stati venduti ed esauriti. Il suo editore mi ha informato che questo articolo è stato estrapolato da un prossimo libro dell’autore in stampa per il mese di settembre del 2014: sarà presentato in occasione del centenario del “Terremoto di Avezzano” e della “Prima Guerra Mondiale” (1915-1918). Dalle pagine del vostro giornale “on-line Terre Marsicane”, voglio mandare un augurio a questo insigne studioso della sua Terra (Marsica, Abruzzo, Meridione), che forse avrebbe meritato un più giusto riconoscimento nel tempo da parte dei suoi concittadini e a livello nazionale; ma ben conosciamo come vanno le cose in Italia e ben sappiamo che i lettori appassionati della storia pochissimi. Pazienza, anche se non conosco di persona lo storico Fulvio D’Amore, ho letto quasi tutti i suoi 64 saggi storici dall’Età Moderna a quella Contemporanea, accorgendomi che è un ricercatore serio e rigoroso, stimato da pochi e, magari, invidiato da molti.
Visualizza anche commenti Facebook

Pagine

Ultimi commenti

Quest´uomo ha ucciso un orso e l´azione e´ ovvimente da condannare e merita una giusta...
mostra
quella persona deve avere l'ergastolo..non è possibile cavarsela con pochi mesi.....
mostra
l'orso va' difeso,ma allo stesso modo vanno difesi gli animali domestici,i...
mostra
dicono che certi animali sono pericolosi per l'uomo,allora cosa si puo dire di certe...
mostra
Lo stabilimento verrà riconvertito , produrrà carta pesta.....sveglia ragazzi!
mostra
Siamo stati feudo e restiamo feudo, periferia d 'Italia, terra in cui si percepisce...
mostra

Approfitta di queste offerte