Cittadino livornese, autore di truffe ai danni di attività commerciali a Sulmona, arrestato ad Albenga

Sulmona. La Polizia di Stato ha identificato ed arrestato l’autore di una serie di truffe ai danni di numerose attività commerciali, tra cui anche diverse di Sulmona.

Il truffatore, un cinquantanovenne livornese ma domiciliato in provincia di Pisa, il 20 giugno scorso si è presentato in cinque diversi esercizi commerciali della città, tutti nel centro storico, qualificandosi come dipendente di una nota azienda del comprensorio operante nel settore antincendio, simulando l’effettuazione di manutenzioni e revisioni periodiche degli estintori, chiedendo poi il pagamento in contanti di 80 euro più I.V.A.. Solo in un caso è riuscito ad ottenere la cifra richiesta. Al termine della finta prestazione, l’uomo rilasciava delle ricevute fasulle alle ignare vittime che pensavano, erroneamente, di aver in questo modo ottemperato alle previste disposizioni di legge in materia.

Gli investigatori del Settore Anticrimine del Commissariato di P.S. di Sulmona, grazie alle denunce e alle testimonianze delle vittime, e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza di un bar dove il truffatore si era presentato per perpetrare la truffa, riuscivano a risalire all’identità dell’uomo, il quale, dopo essersi repentinamente allontanato da Sulmona, tentava di mettere a segno altrettanti colpi adottando il medesimo modus operandi in alcune località della riviera ligure.

La presenza del truffatore veniva segnalata dal personale del Commissariato di Sulmona alla squadra Mobile della Questura di Imperia, che il 7 luglio scorso riusciva a catturare il malvivente nella flagranza di reato di truffa aggravata, mentre si apprestava ad uscire da un’attività commerciale di Albenga (SV), dopo aver appena portato a termine l’ennesima “truffa dell’estintore”. L’uomo doveva scontare anche una pena detentiva, agli arresti domiciliari, di oltre un anno e mezzo per numerose altre truffe commesse in Toscana.

foto d’archivio

Commenti