Avezzano, nella “guerra ballottaggio” arriva la battaglia del parco “Pulcina-Barbazzano”

Avezzano. L’ultimo scontro in vista del ballottaggio del 25 giugno, in cui si deciderà il nuovo sindaco di Avezzano, è sulla riqualificazione dell’area conosciuta come “Pulcina-Barbazzano”.

Il sindaco uscente Gianni Di Pangrazio, che mira al suo secondo mandato, qualche giorno fa ha inviato alla stampa il progetto “di potenziamento del nuovo parco periurbano nell’area della Pulcina – Barbazzano, nella zona nord della città”.

La comunicazione:
Il parco sarà oggetto di interventi sia riguardo al patrimonio arboreo presente che sugli arredi e sulla  strutturazione degli spazi: parco giochi, percorsi – vita attrezzati, panchine, gazebo, spazi per iniziative culturali, sono alcuni degli elementi che costituiranno il Parco, destinato a diventare il terzo polmone verde della città. «Ho sempre avuto massima attenzione e cura delle nostre aree verdi, nella convinzione, da sportivo e amante della natura, che esse rappresentino “il respiro” stesso della città», ha rimarcato Giovanni Di Pangrazio. «Luoghi di benessere ma anche di socialità e, attraverso l’esperienza diretta e la promozione di un’autentica cultura del rispetto per l’ambiente, la migliore garanzia per il futuro delle nostre comunità. Abbiamo dato vita a un’opera straordinaria riguardo all’area protetta del Salviano e sarà lo stesso con questo parco, da poco inaugurato. Sarà un’area completamente fruibile, bella e sicura, in grado anche di valorizzare l’intera zona di Barbazzano-Pulcina facendo anche da attrattore per i visitatori. Il nostro è un programma composito e innovativo, dal ‘cuore green’ per tanti aspetti. Siamo pronti a continuare il  lavoro per portare avanti quanto iniziato e a dare corso ai prossimi step per seguitare a far crescere la nostra bella città».

Non è tardato, però, l’intervento della candidata consigliere Milena Tacconella, della lista “Avezzano Insieme” a sostegno del candidato sindaco Gabriele De Angelis, che ha espresso le sue perplessità in merito alle dichiarazioni di Di Pangrazio sul progetto di riqualificazione del parco della zona Pulcina Barbazzano, ritenendolo molto simile nei contenuti di un progetto depositato e protocollato presso il Comune di Avezzano nel 2013.
“Risulta curioso come nel corso di 4 anni”, afferma la Tacconella,  “il primo cittadino non abbia mai trovato un minuto  per discutere insieme  del progetto che avevo depositato e protocollato, ( insieme ad un’altra persona), in comune nel 2013, per lo sviluppo del parco Pulcina, mentre a una settimana dal ballottagio, improvvisamente sia riuscito a trovare il tempo, non per discuterne costruttivamente con noi, ma per pubblicizzarlo a fini elettorali attraverso la stampa.  Non ci rimane che costatare che troppo spesso “le cose fatte” sono frutto del lavoro e delle idee degli altri e usate, senza avere la minima considerazione per chi le ha proposte, utilizzandole ad hoc al bisogno”.
Sulla vicenda è intervenuto anche Alessandro Pierleoni, primo degli eletti della lista “Avezzano Insieme”.
“La nostra città ha bisogno di un cambiamento e se ne sono resi conto in molti”, aggiunge Pierleoni, “di un sindaco che ascolti le esigenze e le proposte dei cittadini così da poter dare ad Avezzano e a tutti gli avezzanesi una guida degna della quinta città della Regione”.

Commenti