Avezzano: ‘Anatra Zoppa’, accolto il ricorso

Il Tar ha quindi sostenuto la tesi portata avanti dalla coalizione Di Pangrazio

Avezzano – ‘Anatra Zoppa’, accolto il ricorso per il Comune di Avezzano. Il Tar ha quindi sostenuto la tesi portata avanti dalla coalizione Di Pangrazio. Punto nodale del ricorso, lo ricordiamo, è la cosiddetta “anatra zoppa”, che in Italia serve per indicare quei rari casi in cui un sindaco, pur eletto a maggioranza, si trova a “convivere” con un consiglio comunale la cui maggioranza è rappresentata da liste che avevano sostenuto un diverso candidato a sindaco.

Con la sentenza n. 417 il Tar corregge la ripartizione dei seggi in Consiglio comunale fatta dalla commissione elettorale presieduta dal presidente del Tribunale, Eugenio Forgillo.

Il Tribunale Amministrativo Regionale cancella buona parte del verbale di proclamazione degli eletti in relazione all’assegnazione del premio di maggioranza e stabilisce l’assegnazione di 13 seggi di consigliere comunale alle liste collegate a Giovanni Di Pangrazio e 9 seggi alle liste collegate a Gabriele De Angelis, che perde così la maggioranza in Consiglio.

Ricordiamo che il Primo Cittadino di Avezzano ha più volte espresso la volontà di rassegnare le dimissioni nel caso in cui non disponesse della maggioranza in consiglio.

Il Tar ha demandato l’esecuzione della sentenza all’Autorità amministrativa che procederà alle operazioni per l’indicazione dei consiglieri eletti.

DI PANGRAZIO: “HANNO VINTO I CITTADINI” – Hanno vinto la democrazia e i cittadini che hanno visto riconosciuto e rispettato il loro voto”. Così Giovanni Di Pangrazio, leader della Coalizione cui il Tar ha riconosciuto la validità del ricorso presentato contro le decisioni assunte dalla commissione elettorale nella ripartizione dei seggi in Consiglio comunale dopo l’esito delle elezioni di giugno.

“Oggi è stata ristabilita la Rappresentatività del Consiglio comunale, i giudici del Tar sono stati rigorosi nel rispetto delle leggi, abbiamo avuto ragione nel confidare nella Giustizia. Siamo pronti ad assumerci le responsabilità e a lavorare per realizzare il programma scelto dalla maggioranza degli elettori, portando a termine i lavori avviati con la dedizione e l’impegno di sempre. Un ringraziamento va a quanti sono scesi in campo nella nostra Coalizione e non hanno mai perso fiducia e voglia di fare per il nostro territorio“.

IL PORTAVOCE DEL SINDACO: “NULLA E’ CAMBIATO” – “Gli avezzanesi hanno scelto Gabriele De Angelis quale sindaco di una città che non può permettersi di restare senza guida in un momento così delicato. Per noi nulla è cambiato e pertanto il sindaco continuerà a governare con rinnovata determinazione, senza perdere un solo minuto in sterili polemiche, nell’interesse esclusivo della città”. E’ quanto afferma in una nota il portavoce del Sindaco, Roberto Alfatti Appetiti. “L’imperativo era e rimane realizzare il programma di mandato che gli elettori hanno premiato a larga maggioranza. E lo farà senza distrazioni, fino alla sentenza del Consiglio di Stato, la cui giurisprudenza è chiarissima: non ci sarebbe elezione diretta del sindaco se il principio di governabilità non venisse garantito. Auspichiamo che l’irresponsabilità di chi, piuttosto che accettare il risultato, ha cercato impercorribili rivincite senza considerare le conseguenze di una fase commissariale che provocherebbe danni incalcolabili, venga sconfessata dal Consiglio di Stato. In tal caso, ognuno si assumerà le proprie responsabilità.
Il sindaco terrà domattina alle ore 11 una conferenza stampa nella sala consiliare”.

Commenti