Prende a testate il bus che è costretto a cambiare percorso, paura e mezz’ora di ritardo per i passeggeri

Cerchio. Minuti di tensione e paura sul bus partito da Avezzano alle 14:15 che viaggiava in direzione di Lecce, per un giovane di origine presumibilmente marocchina che ha dato di matto contro il controllore.Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il ragazzo è stato controllato lungo il tragitto e aveva con sé un biglietto da due tratte.All'altezza della fermata di Cerchio, sulla Tiburtina (il bus era diretto a Lecce nei Marsi), il giovane è stato invitato dal controllore a prolungare il biglietto direttamente con la macchinetta in dotazione al bus, pagando la differenza del pedaggio.Alla richiesta dell'operatore il passeggero ha dato di matto, gridando e insultando il personale della Tua (ex Arpa). Si è anche rifiutato di fornire le proprie generalità da inserire sul verbale.Il controllore a quel punto lo ha invitato a scendere. Il ragazzo è sceso e di risposta ha tirato una testata al bus. Tante le persone di passaggio che hanno assistito alla scena e che hanno commentato l'accaduto sui social.Il ragazzo ha impedito di fatto al bus di proseguire la sua corsa, prendendo a calci il mezzo, addirittura ammaccandolo.L'autista è stato costretto a cambiare il percorso e a passare in mezzo al paese.In conclusione il bus ha portato circa mezz'ora di ritardo. Il giovane domani mattina sarà presumibilmente denunciato alle forze dell'ordine e di polizia dal personale della Tua per interruzione di pubblico servizio e per danneggiamenti al mezzo della società pubblica.

Avezzano piange Tiziano, lo storico meccanico delle bici

Avezzano. Avezzano si è svegliata stamane con una brutta notizia. Dopo una lunga malattia, è morto alla clinica Di Lorenzo, Tiziano Masci, storico meccanico delle biciclette nel negozio di Di Folco.Masci aveva 54 anni.Ad Avezzano lo conoscevano tutti. Aveva lavorato anche nel settore della ristorazione, prima di dedicarsi completamente all'attività delle bici."Era una di quelle persone senza macchie, una brava persona", lo ricorda l'amico di sempre, il professore Enrico Di Nicola, "era allegro, giovale, sempre disponibile con tutti. Aveva una parola buona per chiunque e la sua allegria era contagiosa".I funerali si terranno domani, 20 gennaio, alle 16, nella chiesa di San Giovanni ad Avezzano.

Associazioni marsicane sui luoghi dell’emergenza

L'Aquila. Carabinieri, poliziotti, vigili del fuoco, finanzieri, operatori della Protezione civile e sanitari della Croce Rossa.Un'enorme schiera di marsicani sono a lavoro a lavoro nelle zone terremotate e sono loro che i tramite social, a volte, solo con qualche immagine, riescono a farci capire la drammaticità della situazione.Tre volontari CRI del comitato di Carsoli stanno lavorando in appoggio del Comitato dell'Aquila con un Defender 4x4. Dalle 17 di ieri hanno fatto tre interventi e non si sono mai fermati. Ora stanno partecipando alle ricerche del disperso della frazione di Campotosto, raggiunto da una slavina.Tra gli altri ci sono anche gli instancabili ragazzi della Protezione civile di Tagliacozzo con il presidente Cristian Rossi.Articolo in aggiornamento...

Albero sulla carreggiata, chiusa la strada che collega Celano a Ovindoli

Ovindoli. L'amministrazione comunale di Ovindoli, alle 20, di oggi (18 gennaio) rende noto che è stata chiusa la strada statale che collega Celano  ad Ovindoli.E' stata chiusa a causa di un albero caduto sulla carreggiata che rende impossibile il passaggio.Stanno intervenendo sul posto i vigili del fuoco e l'Anas, fanno sapere dal Comune, "è sconsigliato mettersi in viaggio".

Acqua sporca in una bottiglia, presentata una denuncia ai carabinieri

Canistro. Questa mattina, un rappresentante delle Rsu dello stabilimento Santa Croce di Canistro ha presentato una denuncia dai carabinieri: ha trovato una bottiglia di acqua imbottigliata a giugno, con all'interno qualcosa che somiglia molto a un'alga."Sono andato a fare la spesa in un supermercato di Civitella Roveto", racconta Maurizio Bisegna, rappresentante della sigla Cgil, "e all'uscita dell negozio mi hanno richiamato all'interno per farmi vedere una bottiglia che presentava delle anomalie. Si tratta di un lotto imbottigliato il 20 giugno dello scorso anno. Non so cosa sia finito nella bottiglia ma trovo molto grave una cosa del genere. Che va a discapito del consumatore".Bisegna ha portato la bottiglia ai carabinieri e ha presentato una denuncia.Intanto ancora nulla si sa dell'acqua sequestrata dai militari dell'Arma all'Aquila, per cui sono stati presentati degli esposti alla procura dell'Aquila. Si tratta di bottiglie d'acqua che riportavano sul tappo un numero di lotto che corrispondeva all'imbottigliamento fatto nei giorni in cui lo stabilimento era fermo per via dello sciopero.Non si sa nemmeno ancora che tipo di misura è stata presa nei confronti del garante dei sigilli messi sulle bottiglie dai dirigenti della Regione che poi invece sono state fatte uscire dallo stabilimento.Nessuna notizia nemmeno da parte della Regione Abruzzo e della Regione Molise sul fatto che di fatto l'imbottigliamento va avanti in Molise, con un'etichetta il cui nome è legato indissolubilmente con quello del Comune di Canistro.

Celano e Avezzano, domani scuole e uffici pubblici chiusi

Avezzano. Scuole chiuse e uffici pubblici chiusi ad Avezzano e a Celano nella giornata di domani. Entrambe le amministrazioni comunali hanno inviato alla stampa delle comunicazioni ufficiali.A Celano il Coc, Centro operativo comunale per le emergenze è stato istituito in Comune.

Terremoto Centro Italia, non risultano persone sotto le macerie. Risulta un disperso a Campotosto per via di una slavina

L'Aquila. E' stata segnalata una famiglia rimasta sotto le macerie a Mopolino, frazione di Capitignano.Sul posto stanno arrivando i vigili del fuoco.A Montereale sono stati segnalati palazzi che stanno crollando. Anche qui sono presenti le squadre dei vigili del fuoco.Sempre a Montereale è stato segnalato un palazzo pericolante con gli abitanti dentro che non riescono ad uscire per via della neve.A Campotosto ci sono stati due crolli con le persone dentro le case.Con un'ordinanza prefettizia è stato bloccato il traffico dei mezzi pesanti su tutta la provincia.Il prefetto ha ordinato la chiusura di tutti gli uffici pubblici che risponderanno solo per emergenze.Il Ministero dell'Interno ha previsto l'arrivo dell'Esercito sulle zone terremotate.Nella Marsica la scuola di Luco che era rimasta aperta è stata evacuata per via delle scosse.AGGIORNAMENTI: 12:45Campotosto risulta fortemente danneggiato. Per arrivare in paese ci sono problemi perché la strada è ricoperta di neve e totalmente bloccata.Il prefetto Giuseppe  Linardi ha chiuso chiuso gli uffici pubblici oggi e domani. Gli uffici giudiziari garantiranno ove necessario un presidio deputato alla trattazione degli atti urgenti, sia di giustizia civile che di giustizia penale.AGGIORNAMENTO DELLE 13:25 Le forze dell'ordine hanno verificato l'allarme lanciato per una famiglia rimasta sotto le macerie. Non risulta che la famiglia al momento del crollo fosse in casa.La SS80 che sale a Campotosto è totalmente inaccessibile. C'è talmente tanta neve che non riescono a passare nemmeno i mezzo dell'Anas per sgomberare la carreggiata e permettere l'arrivo dei soccorsi.AGGIORNAMENTO 13.30. Risulta un disperso a Campotosto per via di una slavina.AGGIORNAMENTO DELLE 13.55. Il disperso si trova nella frazione di Campotosto Ortolano. Si tratta di una persona a cui è caduta la neve addosso mentre si trovava sotto un palazzo. Sul posto sta arrivando il soccorso alpino della Guardia di Finanza.
X