“Abruzzo civico Avezzano” in corsa con Di Pangrazio

La lista punta alla riqualificazione globale del centro Città



“Abruzzo Civico per Avezzano” in corsa con il sindaco Gianni Di Pangrazio: il gruppo di area moderata, che fa riferimento all’Onorevole Giulio Sottanelli, scende ufficialmente in pista al fianco del primo cittadino uscente e, nell’ottica di un programma condiviso, mette sul tavolo la “rimodulazione del centro cittadino” e “la difesa di Avezzano dal ritorno di figure che hanno affossato la Marsica insieme a personaggi che vogliono mettere il cappello sulla Città: Avezzano agli avezzanesi, mentre il cuore pulsante della Città, dove si stanno realizzando già alcuni importanti interventi di restyling”, sottolineano il coordinatore, Gabriele Grande, insieme ai primi candidati, l’assessore Alessandra Cerone, Valeria Neri, Domenico Mancini, Roberto Guanciale, Ilaria Andres, Valeria Faieta, Giuseppe Cerone, Romeo Torti, Maria Teresa Valentini ed Enzo Malandra, “deve diventare più moderno, funzionale, accogliente, parzialmente coperto e ricco di interessi e iniziative. Il tuttodovrà essere consequenziale allo spostamento dei plessi scolastici delle scuole Fermi e Corradini”.

Per la lista di “Abruzzo Civico Avezzano” gli spazi interni delle due scuole devono ospitare mostre, archivi storici, museo archeologico, sale conferenze, spazi adibiti a co.working per agevolare i giovani professionisti ad avviare le loro attività lavorative, mentre i marciapiedi che circondano l’edificio, oltre che alcune strade come, Corso della Libertà, un tratto di via Corradini fino e le strade che circondano Piazza Risorgimento e l’attuale Piazza del Mercato, vanno dotati di coperture idonee. “Vogliamo” aggiungono, “un Centro Cittadino bello, vivibile e funzionale. L’altra sfida altrettanto importante e sinergica alla precedente, è ridare vivacità commerciale alle tante attività che gravitano nel centro cittadino, allargando il centro stesso e promuovendo la collaborazione tra gli operatori del commercio, anche attraverso il circuito per la promozione dei Comuni, utilizzando “la sponsorizzazione etica“, progetto finanziato con metodologia consigliata dalla Funzione Pubblica.

“Abruzzo civico Avezzano” plaude al progetto, già finanziato, per la Città dello Sport nella zona nord “finalizzato a mettere in rete tutte le strutture, migliorarle, svilupparne le potenzialità e renderle fruibili alla maggior parte dei cittadini di Avezzano e non solo, e suggerisce il recupero di altri impianti, come il campo sportivo di San Pelino utilizzando i fondi a tasso agevolato di Regione o Credito sportivo. Nel campo sanitario la lista punta al recupero dell’ex Casa di Riposo San Giuseppe, in Via Toscana, anche con progetti cofinanziati da privati, per ospitare un polo d’eccellenza per la cura dell’autismo.

Per creare qualche opportunità di lavoro i moderati di “Abruzzo civico Avezzano” propongono di passare dal vecchio modello degli appalti faraonici e lunghissimi nella scadenza, alla divisione in lotti per far lavorare imprese locali o cooperative di giovani. “Un’altra opportunità lavorativa e di ricavo risorse”, spiegano, “potrebbe essere il conferimento della raccolta differenziata dei rifiuti in siti specifici, con lavorazione in loco e vendita diretta di tutti i materiali raccolti e separati”. Oltre all’ottimo lavoro svolto dall’amministrazione in tema di ambiente , il gruppo pone attenzione sulla sistemazione della pineta a sud di Avezzano e invita il Sindaco a rapportarsi con le autorità preposte per potenziare i controlli contro l’accattonaggio e gli atti delinquenziali di competenza.

Ultim'ora


Commenti


X